I siti di gioco d’azzardo Bitcoin venderanno mai Bitcoin direttamente?

Le agenzie di stampa crittografiche in tutto il Web lo stanno segnalando PayPal potrebbe essere in procinto di fare un’incursione nella criptovaluta in grande stile. Con circa 325 milioni di account PayPal attivi sparsi in tutto il mondo, qualsiasi adozione formale da parte del gigante dei pagamenti sarebbe un grande passo avanti per Bitcoin e tutte le altre criptovalute. Non è ancora ufficiale, ma non è nemmeno un segreto che PayPal stia assumendo sviluppatori blockchain, il che significa che l’utilizzo di PayPal come rampa di accesso alla criptovaluta (e che PayPal raccolga le commissioni per questo, che è ciò che la società fa meglio) non è fuori questione.

Una mossa così grande aprirebbe davvero le porte per quanto riguarda le possibilità per l’adozione accelerata delle criptovalute in modo definitivo. In che modo influisce su Bitcoin per quanto riguarda la scena del gioco d’azzardo?

Beh, naturalmente i siti web di gioco d’azzardo fanno soldi dando alla casa un vantaggio sul giocatore, ma possono anche fare soldi riscuotendo le tasse. Poiché gli operatori di gioco d’azzardo utilizzano la criptovaluta per cercare di evitare di trattare con fornitori di pagamenti di terze parti come PayPal, potrebbe avere senso che questi operatori vendano anche Bitcoin direttamente.

I siti di gioco d’azzardo alla fine si uniranno a PayPal e offriranno ai giocatori una rampa di accesso alla crittografia senza dover utilizzare un commerciante di terze parti?

In che modo i siti di gioco d’azzardo potrebbero offrire Bitcoin direttamente

Come con qualsiasi grande mossa che aumenta l’adozione delle criptovalute, il mondo del gioco d’azzardo avrebbe bisogno di un grande domino per cadere affinché i giocatori d’azzardo hard-core lo prendano sul serio. Quindi la speranza sarebbe che un importante operatore di gioco d’azzardo come Bovada potrebbe essere il primo domino.

Bovada era precedentemente di proprietà di un miliardario canadese di nome Calvin Ayre che è anche cittadino di Antigua, una nazione caraibica che fornisce agli operatori di gioco un ambiente normativo favorevole. Ayre ha tasche abbastanza profonde per assumere sviluppatori blockchain e creare il proprio scambio. È anche abbastanza informato da promuovere le virtù delle criptovalute. Ayre è un grande fan di Bitcoin SV e la sua società di media gestisce anche un notevole sito Web di criptovaluta.

Se lo volesse, Ayre potrebbe semplicemente costruire uno scambio di criptovalute, trovare alcune persone facoltose che forniscano liquidità a tale scambio e assumere sviluppatori per eseguirlo dal punto di vista della sicurezza. Sarebbe naturale che offrisse tale servizio alla sua ex società Bovada. Ovviamente la gestione di Bovada potrebbe facilmente impiegare un fornitore di servizi mercantili di terze parti nello spazio Bitcoin come BitPay o Coinbase per integrare semplicemente le funzionalità di portafoglio direttamente nella piattaforma di Bovada. Sarebbe davvero una transizione molto facile per un marchio grande e popolare come Bovada consentire ai giocatori d’azzardo di acquistare Bitcoin direttamente sul sito web di Bovada.

Utilizzo della Blockchain per fornire Bitcoin direttamente sui siti di gioco d’azzardo

Oltre a dover assumere sviluppatori o abbracciare direttamente una partnership con uno scambio di criptovalute, un’opzione per gli operatori di gioco d’azzardo più piccoli è semplicemente quella di utilizzare progetti blockchain dedicati all’offerta di servizi commerciali in modo decentralizzato con un grande sconto rispetto a Visa, MasterCard o persino PayPal.

Uno di questi progetti si chiama Flexa. Flexa utilizza una rete decentralizzata e un modello favorevole alle garanzie che regola i pagamenti in meno di un secondo. La sua rete garantisce zero rischi per frodi e chargeback. Consente inoltre agli utenti di spendere criptovaluta mentre il destinatario di quei pagamenti (in questo caso gli operatori di gioco d’azzardo) potrebbe scegliere di ricevere il pagamento in criptovalute o valute nazionali tradizionali. Ciò rende efficiente, redditizio e sicuro accettare criptovaluta senza dover assumere sviluppatori, creare uno scambio o fare affari con fornitori di pagamenti di terze parti più costosi come Paypal.

Se è così facile, perché gli operatori del gioco non vendono direttamente Bitcoin?

La realtà è che, anche per un grande operatore di gioco d’azzardo come Bovada Bitcoin Casino, che già accetta criptovalute per le scommesse, il mercato per i giocatori affamati di acquistare Bitcoin direttamente da un operatore è probabilmente ancora piuttosto piccolo. Se PayPal conferma effettivamente una grande mossa nell’acquisto e nella vendita di Bitcoin nel prossimo anno, ogni azienda che utilizza PayPal o altri processori di pagamento di terze parti come Visa o MasterCard dovrà considerare di fare la stessa cosa.

L’industria del gioco d’azzardo online che si sta già dimostrando cripto-friendly sarà probabilmente una delle prime industrie a seguire l’esempio una volta che PayPal dimostrerà che impegnarsi in transazioni crittografiche e offrire una rampa diretta è redditizio. La cosa divertente è che PayPal che fa una grande mossa potrebbe alla fine insegnare alle persone a non usare PayPal e servizi simili, ma lo stesso pericolo non esiste nel mondo del gioco d’azzardo perché i siti di gioco d’azzardo alla fine trasformano la maggior parte dei loro profitti grazie al vantaggio del banco, e non tanto a causa delle commissioni relative ai pagamenti.

Cerca di offrire opportunità dirette di acquisto e vendita di Bitcoin per essere una grande scommessa per gli operatori di gioco d’azzardo in futuro. E ‘solo questione di tempo.


Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Adblock
detector