Disney, Comcast e NBC lanciano una soluzione pubblicitaria Blockchain

L’industria dei media ha sempre mostrato un grande interesse per il dominio della blockchain e delle valute digitali, in particolare bitcoin. Negli anni precedenti, la stessa criptovaluta è stata uno degli argomenti più discussi e seguiti nell’intero campo della tecnologia digitale con un appeal di massa.

Naturalmente, gran parte di questa copertura lo era male informato o semplicemente di parte, soprattutto in quei momenti in cui c’era un trend di perdita di valore nel mercato. Nonostante il fatto che queste oscillazioni siano state causate da una serie di ragioni, i media mainstream spesso le usavano per fornire previsioni apocalittiche sul loro futuro..

Oggi, nessuno di questi è stato realizzato e il dominio della valuta digitale sta andando forte, con capitalizzazioni di mercato sempre più grandi non solo in bitcoin ma anche in altre valute digitali, incluso il nuovo peso massimo, Ethereum. Raramente o mai questa forma di copertura è stata veramente dannosa o progettata per arrecare danno alla comunità blockchain, ma ha comunque prodotto danni.

Ma, allo stesso tempo, c’era una corrente sottostante di professionisti dei media che hanno afferrato il concetto di criptovalute e blockchain come cose che a un certo punto rivoluzioneranno il modo in cui vengono svolti gli affari, se non il mondo intero. Un recente sviluppo dalla cima di diversi giganti dei media mostra che questo è vero in misura ancora maggiore.

Una nuova piattaforma Blockchain

Comcast, un’importante società di telecomunicazioni statunitense, ha annunciato che sta realizzando una piattaforma blockchain che si concentrerà sulla fornitura di servizi pubblicitari. Lo stesso conglomerato con cui il loro ramo pubblicitario sta stringendo una partnership con NBC Universal, Disney, Mediaset Italia, gruppo TF1, Channel 4 e Cox Communications con lo scopo di espandere questa piattaforma.

Attualmente, è noto che porterà il nome di “Blockchain Insights Platform”. Lo scopo della piattaforma è rendere il processo di pubblicità molto più trasparente ed efficiente consentendo agli operatori di marketing e alle intere reti di abbinare i dati in loro possesso relativi al proprio cliente con i fornitori di contenuti.

Ciò sarebbe fatto in modo anonimo e con la missione di determinare quale programma su una rete ha la possibilità di fornire i migliori risultati relativi a un determinato prodotto pubblicitario. La soluzione suona come un’applicazione intelligente del potenziale blockchain che allo stesso tempo non sarebbe una procedura greenfield.

Invece, un sistema di ricodifica dei dati attuali dei clienti consentirebbe alla blockchain di determinare i risultati che gli inserzionisti avrebbero generalmente cercato. Ciò significa che la creazione della piattaforma Blockchain Insights non richiederebbe molto denaro o tempo per essere completata.

Un nuovo approccio ai dati

Marcien Jenckes, presidente della pubblicità di Comcast Cable, ha spiegato ulteriormente la piattaforma. Ha detto che questo nuovo approccio tecnologico consentirebbe alla pubblicità video di essere guidata dai dati in misura ancora maggiore di quanto non sia ora. Ciò offrirebbe quindi agli operatori di marketing la possibilità di migliorare il targeting, la pianificazione, l’esecuzione e la misurazione dei risultati, il tutto in modo che il processo di pubblicità nel settore televisivo acquisisca ancora più valore per entrambe le parti coinvolte.

Ciò che rende l’annuncio ancora più grande è il fatto che questa è la prima entrata formale di Comcast nello spazio blockchain. La società ha mostrato interesse per il dominio in precedenza, principalmente comunicando con 21 Inc., una startup di bitcoin sul modo in cui potrebbe utilizzare l’operazione di mining per fornire alcuni vantaggi ai suoi utenti. Tuttavia, dagli stessi contatti non è uscito più nulla e Blockchain Insights Platform è il primo esempio di un progetto reale e in via di sviluppo.

Attualmente, il gruppo sta per lanciare ufficialmente la piattaforma da qualche parte nel 2018 e ora sta cercando partner sotto forma di produttori di dispositivi, distributori e reti in Europa e negli Stati Uniti che sarebbero disposti a partecipare. È certo che la risposta sarà sostanziale se non altro per altre società che cercheranno di scoprire quale forma esatta di tecnologia blockchain impiegherà il progetto Comcast.

Alla ricerca della vestibilità naturale

I motivi di Comcast, come la maggior parte degli altri fornitori di contenuti tradizionali, sono chiari in questa situazione, essendo che i vecchi modelli pubblicitari stanno lentamente scomparendo come principali meccanismi di guadagno. Il pizzico di questo processo si fa sentire in tutto il settore e nei relativi rami, con molte aziende che lottano per sbarcare il lunario con i tradizionali meccanismi di pubblicità. Inizialmente, il problema si concentrava sui campi della stampa e della pubblicazione di testo, dove gli annunci PPC venivano spenti con ad-blocker e altri mezzi di controllo della pubblicità.


Ora, pochi anni dopo, non c’è settore del business dei media che non abbia sentito la pressione del progresso tecnologico moderno e chiaramente, la TV non è diversa. Anche qui sono apparsi grandi rivoluzionari, alcuni dei quali, come HBO, utilizzano modelli ibridi con grande successo. Altri, come Netflix, applicano un approccio completamente non ortodosso alla pubblicazione di contenuti televisivi e finora ha fornito enormi ricompense, spesso a scapito degli attori del settore che cambiano lentamente..

La piattaforma Blockchain Insights di Comcast è stata concepita per utilizzare alcuni degli elementi di successo del targeting per pubblico che sono stati così efficaci online, principalmente sui social media. La parte relativa all’anonimato è molto probabilmente prevista in modo che nessuno possa accusare la rete di vendere o noleggiare i dati personali dei propri utenti.

Tuttavia, non vi è alcuna garanzia che questi costituiscano un adattamento naturale che le società incluse stanno cercando. Invece, questa intuizione potrebbe essere molto più adatta alla pubblicità di fascia medio-bassa, mentre gli inserzionisti televisivi potrebbero cercare una maggiore esposizione alla forza bruta con quei media che agitano il piatto, come il già citato Netflix.

Blockchain Sì, pagamenti digitali no

Mentre la Blockchain Insights Platform è in fase di sviluppo, è interessante notare che non vi è alcun riferimento a una possibilità di pagamento che comprenderebbe le valute digitali. Bitcoin potrebbe battere i record e persone in tutto il mondo lo impiegano per qualsiasi cosa, dall’ottenere prestiti a gioco d’azzardo con BTC, ma comunque, le grandi aziende come Comcast se ne tengono alla larga. In questo modo, lo stesso sistema sta continuando la pratica di mostrare scarso interesse per le tecnologie che si tradurranno in un ritardo iniziale e, ironia della sorte, questo principio si presenta anche quando la stessa azienda sta cercando di includere innovazioni.

Fonte: CoinDesk

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Adblock
detector