Daily Brief, 5 gennaio – Tutto quello che c’è da sapere oggi!

Buongiorno commercianti,

Oggi, durante l’orario di negoziazione asiatico, i prezzi del metallo giallo sono riusciti a prolungare la pesante rincorsa del giorno precedente e ancora a flirtare con il segno di $ 1.945, che è il livello più alto in 8 settimane. Tuttavia, il prevalente pregiudizio rialzista è stato principalmente sponsorizzato da maggiori preoccupazioni per il continuo aumento di nuovi casi COVID-19 e dal tono ribassista prevalente che circonda il dollaro USA, che tende a sostenere la merce denominata in dollari. Il peggioramento delle condizioni del coronavirus (COVID-19) in alcuni dei principali paesi continuano ad alimentare i dubbi sulla ripresa economica, il che mette ulteriore pressione sul mercato azionario globale. Inoltre, le perdite nel mercato azionario globale sono state ulteriormente rafforzate da un sentimento cauto in vista delle elezioni in Georgia. Nel frattempo, la lotta sino-americana e i dati pessimistici cinesi, per non dimenticare l’assenza di dati / eventi importanti, hanno anche tenuto sotto pressione l’umore del mercato, sostenendo il metallo rifugio. Dall’altra parte dello stagno, la ragione del pregiudizio ribassista che circonda il dollaro USA potrebbe essere attribuita alla probabilità di ulteriori pacchetti di aiuti finanziari statunitensi e alle speculazioni che la Fed manterrà i tassi di interesse più bassi per un periodo prolungato. Pertanto, il dollaro USA più debole è stato visto come un altro fattore che ha fornito ulteriore supporto al metallo giallo non cedevole, poiché il dollaro USA più debole tende a rendere più conveniente l’acquisto di oro per i possessori di altre valute. Al contrario, l’ottimismo su un possibile vaccino contro il coronavirus ha continuato a sfidare il sentimento di assenza di rischio nel mercato ed è stato visto come uno dei fattori chiave che ha tenuto a freno qualsiasi ulteriore aumento dei prezzi del metallo prezioso. I prezzi dell’oro sono attualmente scambiati a 1.940,18 e si stanno consolidando nell’intervallo compreso tra 1.934,47 e 1.945,68.

Il sentimento che circonda i mercati globali non è riuscito a estendere la sua performance positiva del giorno precedente, peggiorando quando i timori del coronavirus (COVID-19) hanno preso slancio. Secondo l’ultimo rapporto, la scorsa settimana il Giappone ha assistito a un numero record di casi di COVID-19 e, di conseguenza, il primo ministro Yoshihide Suga ha affermato che prenderà in considerazione la dichiarazione di un nuovo stato di emergenza nell’area di Tokyo. Dall’altra parte dell’oceano, il primo ministro britannico Boris Johnson ha anche emesso avvertimenti sulla possibilità di restrizioni di blocco più severe nel Regno Unito, il che ha immediatamente oscurato l’ottimismo sull’introduzione dei vaccini per la malattia altamente contagiosa e ha contribuito alle perdite nel mercato azionario. L’aspetto ribassista dei futures sulle azioni statunitensi tende a evidenziare il sentimento di assenza di rischio, che favorisce la merce denominata in dollari.

La ragione del sentimento ribassista di negoziazione del mercato potrebbe anche essere associata al rilascio del giorno precedente dei dati pessimistici Caixin Manufacturing PMI della Cina, che hanno confermato che l’attività è rallentata a dicembre. L’indicatore è sceso a 53,00 a dicembre, dalla cifra di novembre di 54,9 e dalla cifra prevista di 54,9. Anche il PMI governativo è sceso a 51,9 a dicembre, da 52,1 a novembre. Nel frattempo, anche la rinnovata tensione geopolitica tra Stati Uniti e Iran e l’intensificarsi della lotta tra Stati Uniti e Cina hanno giocato un ruolo importante nel minare il sentiment commerciale del mercato.

Dall’altra parte dello stagno, gli operatori di mercato stanno tenendo d’occhio le elezioni in Georgia, poiché deciderà chi deterrà il Senato degli Stati Uniti sotto la presidenza di Biden. I repubblicani hanno maggiori probabilità di mantenere il loro potere, ma la recente vittoria a sorpresa del democratico sta mantenendo i commercianti confusi, il che a sua volta sta pesando sui rischi.

Nonostante il sentimento di mercato al riparo dal rischio, l’ampio dollaro USA non è riuscito a ottenere alcuna trazione positiva e ha languito vicino ai minimi pluriennali, tra la probabilità di un ulteriore pacchetto di aiuti finanziari statunitensi e le speculazioni che la Fed manterrà i tassi di interesse più bassi per un periodo esteso. Oltre a questo, l’ottimismo sui vaccini contro il coronavirus sta spingendo gli investitori verso valute più rischiose e attività a più alto rendimento, piuttosto che verso il bene rifugio, che alla fine porta a ulteriori perdite nel dollaro USA rifugio. Tuttavia, le perdite del biglietto verde sono diventate un fattore chiave che ha mantenuto i prezzi dell’oro più alti, poiché il prezzo dell’oro è inversamente proporzionale al prezzo del dollaro USA. Alle 20:49 ET (1:49 GMT), l’indice del dollaro USA, che traccia il biglietto verde rispetto a un secchio di altre valute, era sceso dello 0,04%, a 89,812.

Data la mancanza di dati chiave, i tori del metallo giallo esulteranno per qualsiasi ulteriore peggioramento della situazione del coronavirus e annunci sulle restrizioni alle attività. Al contrario, i segnali positivi della Georgia e il segnale dei politici della Fed secondo cui dovremmo essere preparati per un ulteriore allentamento, potrebbero limitare i guadagni dei prezzi del metallo giallo. Nel frattempo, gli aggiornamenti sul pacchetto di stimolo degli Stati Uniti saranno fondamentali da tenere d’occhio. Inoltre, i catalizzatori del rischio, come la geopolitica e le pene del virus, per non dimenticare la Brexit, non perderanno alcun significato.

Supporto e resistenza quotidiani

S1 1.884,55

S2 1.910.04

S3 1.926,52

Pivot Point 1.935,53

R1 1.952,01


R2 1.961,02

R3 1.986,51

 

ORO continua a fronteggiare la resistenza intorno al livello di 1.886, che segna il doppio massimo nel lasso di tempo orario. Un breakout rialzista a 1.786 potrebbe portare il metallo prezioso, ORO, verso il livello obiettivo successivo di 1.794. Allo stesso tempo, il supporto continua a rimanere intorno al livello di 1.778 oggi. In bocca al lupo!

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Adblock
detector