Daily Brief, 23 dicembre – Tutto quello che c’è da sapere sull’oro oggi!

Ieri, il metallo prezioso, l’oro, ha chiuso a 1.859,88, dopo aver posizionato un massimo di 1.884,18 e un minimo di 1.858,87. Martedì i prezzi dell’oro sono scesi per il terzo giorno consecutivo, tra i timori per una nuova variante del coronavirus nel Regno Unito, che ha dato una spinta al dollaro USA. 

Il nuovo mutante del coronavirus che è apparso per la prima volta nel Regno Unito ed è stato segnalato dal massimo funzionario sanitario britannico come “fuori controllo” ha esortato il governo britannico a imporre restrizioni nazionali più severe nel tentativo di contenere il virus. Secondo quanto riferito, il nuovo mutante era molto più contagioso della forma usuale; tuttavia, non è stato dimostrato che sia più pericoloso del virus originale. 

I rapporti suggeriscono che questa nuova variante del coronavirus potrebbe diffondersi quasi il 70% più velocemente di quella originale, motivo per cui il numero di infezioni nel Regno Unito è salito ai livelli record più alti in pochi giorni. Date le circostanze, tutti i paesi europei e altre 40 nazioni in tutto il mondo hanno imposto un divieto di viaggio sui voli in arrivo dal Regno Unito, che si è aggiunto ai timori esistenti di ripresa economica globale. I timori crescenti hanno sollevato l’appello per i rifugi sicuri, aggiungendo alla fine forza al biglietto verde, poiché gli investitori hanno preferito il dollaro USA al metallo giallo a questo proposito. La crescente domanda di dollaro USA ha aggiunto ulteriore pressione ai prezzi dell’oro, che martedì sono rimasti in territorio negativo per il terzo giorno consecutivo.. 

D’altra parte, i legislatori statunitensi hanno approvato un pacchetto di aiuti da 900 miliardi di dollari per la più grande economia del mondo, che fornirà una spinta a lungo cercata per milioni di persone e imprese americane colpite dalla pandemia di coronavirus. Democratici e Repubblicani hanno approvato il disegno di legge al Senato e la Camera dei Rappresentanti ha aperto la strada affinché la legislazione da inviare al presidente Donald Trump fosse firmata in vigore. Il numero crescente di casi di coronavirus negli Stati Uniti ha ulteriormente minacciato l’economia, facendo sì che democratici e repubblicani raggiungano finalmente un accordo sul disegno di legge dopo mesi di negoziati e disaccordi. Tuttavia, l’impatto di tali aiuti danneggia sempre la valuta locale e il dollaro USA è stato messo sotto pressione dopo questa notizia, che alla fine ha limitato ulteriori perdite nel metallo giallo martedì..

Sul fronte dei dati, alle 18:30 GMT, il prodotto interno lordo finale del terzo trimestre è entrato in vigore, mostrando un aumento al 33,4% contro il 33,1% previsto, sostenendo il dollaro USA e alla fine facendo pressione sui prezzi dell’oro. Alle 18:32 GMT, l’indice dei prezzi del PIL finale del trimestre è entrato in vigore. Era in linea con le aspettative del 3,5%. Alle 19: 59GMT, l’indice Richmond Manufacturing di dicembre per gli Stati Uniti è stato pubblicato, indicando un aumento a 19, contro l’11 previsto, che ha spinto il dollaro USA e aggiunto alle perdite nei prezzi del metallo giallo. Alle 20:00 GMT, i dati sulla fiducia dei consumatori di CB per dicembre hanno mostrato un calo a 88,6, contro il 97,1 stimato, pesando sul dollaro USA. Le vendite di case esistenti per novembre sono state in linea con i 6,70 milioni previsti. A causa di forti dati macroeconomici, il dollaro USA, che era già alto a bordo, ha acquisito ulteriore forza e ha pesato pesantemente sui prezzi del metallo giallo martedì.

Nel frattempo, le perdite nei prezzi dell’oro sono state limitate a causa della crescente domanda di rifugi sicuri, dopo che il rapporto tra Stati Uniti e Cina è tornato alla ribalta. Il Dipartimento di Stato americano ha emesso ulteriori restrizioni sui visti per funzionari cinesi sospettati di violazioni dei diritti umani. Lunedì, il Segretario di Stato Mike Pompeo ha affermato che le restrizioni sui visti interessano i funzionari cinesi di cui gli Stati Uniti ritengono responsabili o complici nella repressione di praticanti religiosi e spirituali, membri di minoranze etniche, dissidenti, difensori dei diritti umani, giornalisti e altri..

Pompeo ha affermato che gli Stati Uniti hanno chiarito che gli autori di violazioni dei diritti umani non sono i benvenuti nel paese. Ha detto che anche i membri della famiglia degli individui presi di mira potrebbero subire restrizioni sui visti. Queste restrizioni si sono aggiunte alla controversia tra gli Stati Uniti & La Cina ha sollevato l’appello del rifugio sicuro, limitando le perdite per il metallo giallo martedì.

 

Livelli tecnici giornalieri

Resistenza di supporto

1.858,49 1.884,19

1.848,22 1.899,62

1.832,79 1.909,89

Pivot Point: 1.873,92


L’oro viene scambiato in un intervallo di scambio ristretto compreso tra 1.884 e 1.874 e la violazione di questo intervallo nella parte inferiore potrebbe estendere il trend di vendita fino al livello di 1.862. Allo stesso tempo, un breakout rialzista al livello di resistenza di 1.884 potrebbe estendere gli acquisti fino al prossimo livello target di 1.895 di oggi. L’idea è di vendere sotto 1.872 e comprare solo sopra 1.885. Allo stesso tempo, oggi ci si può aspettare un trading discontinuo tra 1.872 e 1.885. In bocca al lupo! 

 

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Adblock
detector