Daily Brief, 15 gennaio – Tutto quello che c’è da sapere sull’oro venerdì!

Buon venerdì trader, durante la prima sessione di negoziazione asiatica di venerdì, il metallo giallo è riuscito a fermare la sua serie negativa durante la notte, disegnando alcune offerte modeste intorno al livello medio di $ 1.800, come il peggioramento della situazione del coronavirus (COVID-19) e la lotta sino-americana ha tenuto sotto pressione il clima di scambio di mercato, il che, a sua volta, ha fornito un certo sostegno ai prezzi del metallo rifugio. Le perdite del mercato azionario sono state ulteriormente rafforzate dopo che la Francia ha introdotto un nuovo blocco nazionale, che ha immediatamente sollevato preoccupazioni sulla ripresa economica e fornito ulteriore supporto ai prezzi dell’oro.

Nel frattempo, la geopolitica in Medio Oriente (tensioni tra Iran e Stati Uniti) e le tensioni tra Regno Unito e Cina, per l’inasprimento delle leggi sulle importazioni, hanno aggiunto ulteriore pressione al sentiment commerciale del mercato, sostenendo il metallo prezioso. In contrasto con ciò, l’ottimismo sui potenziali vaccini contro il coronavirus e la probabilità di un ulteriore pacchetto di aiuti finanziari degli Stati Uniti sono diventati fattori critici che stanno tenendo un coperchio su qualsiasi ulteriore aumento dei prezzi del metallo giallo. L’oro è attualmente scambiato a 1.851,68 e si sta consolidando nell’intervallo compreso tra 1.845,55 e 1.855,68.

Tuttavia, i mercati azionari globali non sono riusciti a fermare la loro performance negativa durante la notte e sono rimasti aspri, tra le tensioni sino-americane e i crescenti timori sul coronavirus. Sul fronte sino-statunitense, il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha recentemente mostrato la sua volontà di imporre nuove sanzioni a funzionari e società per presunti misfatti nel Mar Cinese Meridionale e imponendo un divieto di investimento ad altre nove aziende cinesi con sospetti legami con l’esercito cinese, tra cui il planemaker Comac e il produttore di telefoni Xiaomi (OTC: XIACF) Corp. In risposta, in risposta alle osservazioni del ministero degli Esteri del 7 gennaio, l’ambasciata cinese ha accusato Washington di “appuntare etichette politiche e ideologiche su questioni economiche e commerciali e di sfruttare il suo potere statale per reprimere le compagnie straniere, con il pretesto della sicurezza nazionale “. Queste mosse aumenteranno ulteriormente le tensioni con la Cina e i timori di una vera e propria guerra commerciale / politica tra Stati Uniti e Cina hanno pesato sul sentiment commerciale del mercato e sono visti come fattori critici che hanno mantenuto il ORO prezzi più alti.

Oltre a questo, il motivo del sentimento di trading ribassista potrebbe anche essere associato a preoccupazioni per l’aumento del numero di casi di COVID-19 e blocchi rigidi economicamente dolorosi. Con il ritmo crescente di nuovi casi di virus, anche i blocchi globali stanno diventando aggressivi. Secondo l’ultimo rapporto, la Francia ha introdotto un nuovo blocco a livello nazionale, mentre il cancelliere tedesco Merkel, secondo quanto riferito, vuole rafforzare il blocco tedesco. Oltre a questo, oltre 22 milioni di persone sono attualmente in condizioni di isolamento rigoroso nella provincia cinese di Hebei, che circonda Pechino. Le restrizioni sono state imposte dopo che mercoledì il paese ha registrato il maggior numero di nuove infezioni da Covid-19 in oltre cinque mesi.

Di conseguenza, l’ampio dollaro statunitense è riuscito a porre fine alla sua serie di perdite notturne, risalendo durante la prima sessione asiatica, poiché gli investitori hanno iniziato a mostrare la preferenza per le attività rifugio, sulla scia di un sentimento di mercato al riparo dal rischio. Tuttavia, i guadagni del dollaro USA sembrano relativamente inalterati dai progressi sul pacchetto di stimolo statunitense, che tende a indebolire la valuta statunitense. Come abbiamo già detto più volte, il presidente eletto degli Stati Uniti Joe Biden dovrebbe rivelare i suoi piani per il prossimo round di stimolo fiscale statunitense (che potrebbe valere $ 2T) alle 00:15 GMT. In tal modo, i guadagni del dollaro USA sono diventati un fattore critico che ha limitato eventuali aumenti aggiuntivi del ORO prezzi, poiché il prezzo dell’oro è inversamente proporzionale al prezzo del biglietto verde. Guardando avanti, gli operatori del mercato terranno gli occhi sul rilascio delle vendite al dettaglio statunitensi m / m, insieme alle vendite al dettaglio m / m. Oltre a questo, anche il discorso del presidente eletto Biden sarà seguito da vicino. Nel frattempo, anche il PIL del Regno Unito m / me la bilancia commerciale delle merci dovrebbero essere rilasciati più tardi oggi. E, naturalmente, gli aggiornamenti che circondano la lotta sino-americana e i guai del virus non perderanno la loro importanza nel giorno in cui.

Supporto e resistenza quotidiani

S1 1.803,95

S2 1.825.34

S3 1.835,82

Pivot Point 1.846,73

R1 1.857,21

R2 1.868,12

R3 1.889,51


ORO continua a operare lateralmente, all’interno di un ampio range di scambi compreso tra 1.862 e 1.829. Il metallo prezioso, ORO, è probabile che trovi una resistenza immediata a 1.853 e 1.863. Sul lato inferiore, il metallo prezioso dovrebbe trovare supporto a 1.833. La violazione di questo livello di supporto di 1.833 potrebbe aprire ulteriore spazio per la vendita fino al livello di 1.820 di oggi. I 50 periodi EMA e RSI supportano il bias di vendita. Tuttavia, la mancanza di eventi economici mantiene il mercato instabile, tra i livelli 1.843 e 1.829. In bocca al lupo!

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Adblock
detector