Daily Brief, 1 ottobre – Tutto ciò che devi imparare sull’oro oggi!

Buongiorno ragazzi,

I prezzi per il metallo prezioso, l’oro, hanno chiuso a 1.885.236, dopo aver posizionato un massimo di 1.902,21 e un minimo di 1.881,32. Nel complesso, il movimento dell’oro è rimasto ribassista per tutto il giorno. Nonostante abbia registrato una perdita giornaliera mercoledì, i prezzi dell’oro hanno chiuso il terzo trimestre dell’anno con un guadagno del 4%. Il dollaro USA ha riacquistato la sua forza nel mercato, pesando sui prezzi del metallo giallo, ma mercoledì l’indice del dollaro USA (DXY) è rimasto pressoché invariato, al livello di 93,92. Tuttavia, è riuscito a registrare guadagni del 2% a settembre. Nel complesso, l’indice del dollaro USA è sceso del 3,5% nel 3 ° trimestre, aiutando l’oro a registrare guadagni per lo stesso periodo. Mercoledì, il dollaro USA è rimasto stabile, a causa del fallimento del dibattito presidenziale degli Stati Uniti di martedì. I candidati alle elezioni, Donald Trump e Joe Biden, hanno preso parte martedì al primo dei tre dibattiti presidenziali. Hanno discusso di questioni come la leadership di Trump, la pandemia di coronavirus, le tasse e l’economia degli Stati Uniti, ma la discussione si è conclusa nel caos, senza che nessuno dei candidati trasse alcun vantaggio decisivo dal dibattito. caduto, registrando le perdite mercoledì dopo la conclusione del dibattito.

Nel frattempo, le speranze per il prossimo round di misure di stimolo statunitensi sono aumentate mercoledì, dopo che la presidente della Camera degli Stati Uniti Nancy Pelosi ha affermato che un accordo tra Democratici e Repubblicani era possibile entro la fine di questa settimana. L’ottimismo che circonda il pacchetto di aiuti di stimolo degli Stati Uniti è stato sollevato anche dopo che il segretario al Tesoro degli Stati Uniti Steven Mnuchin ha dichiarato mercoledì che la Casa Bianca terrà colloqui con i democratici oppositori al Congresso.

Inoltre, anche gli ultimi commenti del governatore della Federal Reserve, Michelle Bowman, mercoledì, hanno contribuito a migliorare il sentimento di rischio. Ha affermato che la ripresa economica degli Stati Uniti dalla recessione indotta dal coronavirus è stata irregolare, poiché i livelli di disoccupazione erano ancora alti e la necessità di ulteriori stimoli monetari e sostegno fiscale esisteva ancora.

Nel frattempo, il presidente della Federal Reserve Bank di Minneapolis, Neel Kashkari, ha affermato che la straziante ripresa economica degli Stati Uniti continuerà, a meno che un drastico cambiamento o una svolta nello sviluppo dei vaccini o un drastico cambiamento nella politica non arrivino prima del previsto. Ha detto che l’attuale sistema era irto di grandi rischi inaccettabili e che la ripresa economica era paragonabile a un’auto che necessitava di una nuova trasmissione.

Sul fronte dei dati, l’oro era in calo, a causa del miglioramento della propensione al rischio derivante dai dati economici cinesi ottimisti pubblicati all’inizio della giornata. Il PMI manifatturiero cinese è stato superiore a 50, a 51,5, e ha rivelato che il settore manifatturiero cinese si è espanso per tutto settembre. Inoltre, anche il PMI non manifatturiero cinese è salito sopra 50,0, a 55,9, a settembre, a sostegno dell’ottimismo che la ripresa economica sarà più rapida del previsto.

Sul fronte statunitense, la variazione dell’occupazione non agricola ADP per settembre è salita a 749.000, contro i 650.000 attesi, a sostegno del dollaro USA. Alle 17:20 GMT, anche il Chicago PMI è salito al di sopra delle aspettative di 52,0, a 62,4, rafforzando il dollaro USA. Alle 17:39 GMT, i dati finali del PIL per il trimestre hanno mostrato una contrazione del -31,4%, contro il -31,7% previsto, aumentando il dollaro USA. Anche le vendite di case in attesa di agosto sono salite all’8,8% contro il 3,1% previsto e hanno sostenuto il dollaro USA. I forti dati macroeconomici degli Stati Uniti hanno dato una spinta al biglietto verde, esercitando una pressione sui prezzi del metallo giallo mercoledì.

Livelli tecnici giornalieri

Resistenza di supporto

1.887,74 1.911,74

1.872,27 1.920,27

1.863,74 1.935,74

Pivot Point: 1.896,27

Il metallo prezioso, l’oro, viene scambiato a 1.892 e ha formato una serie di candele laterali sull’arco di tempo orario, mostrando un intervallo di scambio da 1.900 a 1.886. Un breakout rialzista al livello di 1.900 potrebbe innescare gli acquisti fino al livello di 1.918, insieme a un livello di supporto di 1.863. Teniamo d’occhio i dati relativi alle richieste di sussidio di disoccupazione e al PMI manifatturiero degli Stati Uniti, al fine di determinare l’ulteriore tendenza del mercato. Un bias rialzista sembra oggi dominante. In bocca al lupo!


Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Adblock
detector