“Craig Wright, Satoshi” dovrebbe essere creduto?

Se si dovesse credere alle sue parole, allora sarebbe Satoshi Nakamoto. Ma la mancanza di prove – o almeno di verità per le sue prove – convince alcuni a pensare diversamente.

Craig Wright è diventato pubblico lunedì sul suo coinvolgimento nella creazione di Bitcoin e nella tecnologia blockchain. Non molto tempo dopo la diffusione della notizia, tuttavia, i dubbi sono stati rapidamente espressi, in particolare su Reddit, poiché sembrava che la firma digitale presentata da Wright fosse ben lungi dall’essere la chiave della vera identità di Nakamoto.

Pubblicato anche sul post del blog di Wright, la firma non è un testo “Sartre”, ma una firma disponibile pubblicamente da una transazione Bitcoin datata 12 gennaio 2009, secondo un utente di Reddit.

Reddit Post

Speculazioni che Wright è una bufala e le domande che cercano la verità continuano a circolare mentre la comunità Bitcoin richiede chiarimenti. Questa situazione è ulteriormente aggravata dal fatto che due personaggi chiave nell’ecosistema Bitcoin, il capo scienziato della Bitcoin Foundation Gavin Andresen e il direttore fondatore Jon Matonis, credono Craig Wright è Satoshi Nakamoto.

E così tutti sono rimasti a chiedere, speculare e desiderare disperatamente di conoscere la verità su Wright che affermava di essere il vero creatore di Bitcoin.

Potrebbe essere solo un altro inganno?

È stato riferito che Wright ha provato privatamente la sua pretesa di selezionare solo persone. La BBC ha anche scritto che intende rendere pubblici tutti i dettagli per gli altri interessati a verificare la sua identità. Tuttavia, il pubblico è ora diviso, esortando Wright a rilasciare le stesse informazioni che hanno convinto Andresen e Matonis ad accettarlo come il vero inventore di Bitcoin.

La credibilità di Wright viene messa in pericolo dopo aver ammesso nel suo post sul blog che la firma è autentica, che in seguito non è riuscita a superare il controllo pubblico:

“Il particolare file che useremo è quello che abbiamo chiamato Sartre. Il contenuto di questo file è stato visualizzato nella figura seguente. “

Alcuni dicono che la lunga spiegazione di Wright sul suo blog è convincere il pubblico che è quello che dice di essere, ma ha comunque scelto di mantenere private, tranne che per pochi, informazioni vitali.

Nel caso in cui l’ammissione di Wright fosse falsa, Andresen e Matonis perderanno rapidamente la fiducia del pubblico, con la Bitcoin Foundation che li seguirà.

Wright è controllato?

Smascherare il vero scopo

Tanti colpi di scena da allora sono stati rappresentati dalle menti creative e ognuno di questi potrebbe essere vero.


Wright ha condiviso con la BBC che ha deciso di non ricevere adorazione o premi. Invece, voleva solo essere lasciato solo, insieme alle persone a lui vicine. La sua rivelazione di per sé, tuttavia, è già messa in discussione da alcuni, per non parlare del suo vero scopo per farlo.

Ha anche detto di essere stato costretto a rivelarsi. Da chi, non ha detto, ma questo ha solo portato ad altre domande.

Dovrebbe essere davvero Satoshi Nakamoto, ci sono persone o organizzazioni che spingono Craig Wright ad ammettere il suo ruolo nella creazione di Bitcoin? Allo stesso modo, viene controllato per agire come se avesse inventato Bitcoin?

Tornando al sostegno di Andresen e Matonis a Wright, non si può fare a meno di chiedersi se la Bitcoin Foundation fa parte dell’equazione. Si può ricordare che la suddetta fondazione è stata viziata da controversie, con il Fiasco della Bitcoin Foundation come la questione del fallimento. Pertanto, Bitcoin Foundation sta cercando di salvare il suo nome attraverso Wright?

Inoltre, questo ha qualcosa a che fare con la disputa in corso tra Bitcoin Core e Bitcoin Classic? O meglio ancora, Wright sta semplicemente dicendo al mondo che possiede $ 450 milioni di Bitcoin e che può controllare prezzo Bitcoin più alto movimenti con pochi clic?

Che Wright stia dicendo o meno la verità, la rivelazione potrebbe danneggiare la tecnologia blockchain. È possibile che la fiducia del pubblico su detta tecnologia possa indebolirsi, sapendo che il creatore di Bitcoin, quando riceve un ordine o agisce in base a interessi personali, può facilmente modificarlo a favore di alcune parti.

Ciò può influenzare diversi settori che già operano su di esso, ed è anche così che la nicchia del gioco d’azzardo Bitcoin subirà le ripercussioni della missione in corso per verificare le affermazioni di Wright di essere Satoshi Nakamoto.

Il gioco d’azzardo Bitcoin, che è orgoglioso di un gioco dimostrabilmente equo, una caratteristica assente nei giochi online e terrestri, si basa fortemente sulla crittografia e sulla tecnologia blockchain. Se la suddetta tecnologia può essere alterata, quanto affidabile sarà allora un gioco equo?

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Adblock
detector