Continua la serie di vittorie per il petrolio greggio: tutti gli occhi puntati sulle cifre API!

Durante la sessione di negoziazione asiatica di oggi, WTI Il petrolio greggio è riuscito ad estendere la sua serie di vittorie del giorno precedente, rinfrescandosi al livello più alto in più di due settimane, ben oltre $ 54,00, principalmente a causa dell’umore ottimista del mercato e delle speranze di una ripresa economica globale dalla pandemia COVID-19. Ciò ha immediatamente rafforzato le speranze di una ripresa della domanda di carburante, che ha contribuito all’aumento del greggio. Tuttavia, il pregiudizio rialzista che circonda i prezzi del petrolio greggio potrebbe anche essere attribuito agli ultimi rapporti di Saudi Aramco (SE: 2222), suggerendo che la domanda di carburante tornerà ai livelli pre-COVID-19 più avanti nel corso dell’anno. Oltre a questo, i prezzi del petrolio greggio hanno anche ottenuto un sostegno aggiuntivo immediatamente, dopo che i principali produttori, come l’Arabia Saudita, hanno espresso la loro disponibilità a tagliare la produzione di greggio secondo i loro impegni. Inoltre, i rialzi dei prezzi del petrolio greggio sono stati ulteriormente rafforzati dall’ottimismo sui vaccini contro il coronavirus e dalla probabilità di un ulteriore pacchetto di aiuti finanziari statunitensi. Nel frattempo, il bias ribassista del dollaro USA su base ampia, innescato dal sentimento di rischio del mercato, ha anche prestato un certo sostegno ai prezzi del petrolio greggio, poiché il prezzo del petrolio è inversamente proporzionale al prezzo del dollaro USA.

Al contrario, il riemergere di casi di COVID-19 a livello globale ha spinto molti paesi a imporre ulteriori misure restrittive, come i blocchi, che sono diventati un fattore chiave che ha tenuto a freno qualsiasi aumento aggiuntivo dei prezzi del petrolio greggio. Il petrolio greggio WTI è attualmente scambiato a 54,11 e si consolida in un intervallo compreso tra 53,47 e 54,32. Andando avanti, i trader sembrano cauti nel collocare posizioni forti davanti ai dati sull’offerta di petrolio greggio degli Stati Uniti dell’American Petroleum Institute, che è previsto nel corso della giornata..

Come abbiamo già accennato, il sentiment degli scambi di mercato ha esteso la performance positiva del giorno precedente, rimanendo favorevole nel corso della giornata, in mezzo all’ottimismo per un ulteriore pacchetto di aiuti finanziari statunitensi. Queste speranze sono state accresciute dopo un incontro di 2 ore tra il presidente degli Stati Uniti Joe Biden e un gruppo di dieci senatori repubblicani, per discutere un pacchetto di stimoli COVID-19 ridimensionato proposto dal gruppo. Tuttavia, la senatrice del Partito Repubblicano degli Stati Uniti Susan Collins ha recentemente affermato che “Il gruppo di senatori statunitensi repubblicani ha avuto discussioni produttive con il presidente democratico Joe Biden in merito al soccorso COVID-19, ma non erano d’accordo su un pacchetto”.

Oltre a questo, un altro motivo alla base dell’andamento positivo del mercato potrebbe anche essere attribuito all’ottimismo sul lancio di vaccini per il coronavirus altamente contagioso. Questo è stato visto come uno dei fattori chiave che hanno sostenuto i prezzi del petrolio greggio. Nel frattempo, i prezzi del petrolio greggio hanno ottenuto un ulteriore aumento dopo che i principali produttori di petrolio greggio, come l’Arabia Saudita, hanno indicato di essere disposti a tagliare la produzione di greggio secondo il loro impegno

Dall’altra parte dell’oceano, un altro motivo per il pregiudizio rialzista che circonda i prezzi del petrolio greggio potrebbe anche essere gli ultimi rapporti degli analisti che suggeriscono che la domanda invernale dovrebbe essere più alta del solito negli Stati Uniti, in mezzo a una delle peggiori tempeste di neve che ha colpito la regione del nord-est in anni. Sul fronte dell’USD, il dollaro statunitense a base ampia non è riuscito a fermare la sua serie discendente del giorno precedente, rimanendo depresso nel corso della giornata, poiché la domanda di beni rifugio era ancora bassa, nonostante i progressi verso l’accordo sul prossimo stimolo fiscale degli Stati Uniti pacchetto. Tuttavia, le perdite del dollaro USA hanno aiutato il petrolio greggio a mantenere l’offerta, poiché il prezzo del petrolio è inversamente proporzionale al prezzo del dollaro USA. Alle 23:36 ET (4:36 AM GMT), l’indice del dollaro USA, che traccia il biglietto verde rispetto a un secchio di altre valute, era sceso dello 0,15%, a 90,890.

Sul versante ribassista, le prospettive per i carburanti asiatici per i trasporti stanno peggiorando con il tempo, poiché il riemergere di casi COVID-19 a livello globale sollecita le autorità a imporre ulteriori misure restrittive, come i blocchi, che a loro volta stanno attenuando le speranze di una ripresa della domanda di carburante. Questo è diventato un fattore chiave che ha tenuto a freno qualsiasi aumento aggiuntivo dei prezzi del petrolio greggio. Andando avanti, i commercianti di mercato terranno gli occhi sui dati sull’offerta di petrolio greggio degli Stati Uniti dall’American Petroleum Institute, che è previsto più tardi oggi. Oltre a ciò, gli aggiornamenti sui vaccini contro il coronavirus e il pacchetto di aiuti finanziari degli Stati Uniti potrebbero fornire una nuova direzione per la merce. In bocca al lupo!

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Adblock
detector