Come negoziare in modo corretto attraverso l’instabilità politica e altri fattori scatenanti della volatilità?

Pensa che sia possibile che i mercati finanziari reagiscano in modo perfettamente calcolato e scientifico quando vengono bombardati da eventi come guerre, elezioni presidenziali, riorganizzazioni politiche ed economiche (ad esempio la Brexit), aggiustamenti della politica monetaria, recessioni, depressioni, e altri importanti catalizzatori? Ovviamente no.

Prima di tutto, è troppo complicato calcolare il valore equo esatto di uno strumento finanziario specifico dopo che un evento importante inizia a modificare il suo valore corrente. In secondo luogo, gli esseri umani sono emotivi e molte volte si comportano in modo irrazionale. Le persone commettono errori di calcolo, sopportano i pesi della malattia, dello stress e della stanchezza, sono fortemente influenzate dalla paura e dall’avidità, eppure continuiamo. I mercati sono imperfetti e saranno sempre imperfetti.

Sebbene i mercati, come il mercato delle valute a pronti, non possano mai riflettere con precisione la politica e l’economia, il mercato spesso si muove nella direzione che corrisponde al particolare evento. Ad esempio, spesso vediamo che la valuta di un paese si rafforza quando aumenta il tasso di interesse. Questa è una tipica reazione del mercato “da manuale”.

Un altro esempio è quando gli inglesi hanno votato per lasciare l’Unione europea nel giugno 2016. Tutti sapevano che la sterlina si sarebbe indebolita in modo significativo se i britannici avessero votato per andarsene. Questo è esattamente quello che è successo: la sterlina ha perso circa il 13% contro il dollaro USA in 9 giorni. Guarda questo grafico giornaliero della coppia GBP / USD:

Come fare trading direttamente attraverso 1

Grafico giornaliero GBP / USD

Ciò si traduce in una perdita di circa 1900 pips. Ovviamente, la sterlina ha continuato a perdere valore da allora ed è attualmente scambiata a 1.24723, che è inferiore di oltre il 15% rispetto al giorno prima del voto sulla Brexit..

Ci sono molti altri esempi di casi in cui i catalizzatori particolari hanno influenzato il mercato FX e altri mercati in un modo che ha perfettamente senso. Possiamo sicuramente ragionare sul fatto che spesso ci sono eventi che possono essere scambiati con successo utilizzando un approccio fondamentale, per così dire. Il problema è che il mercato molte volte non reagisce agli eventi nel modo in cui ci aspettiamo. O a volte si muove nella direzione prevista, ma non così aggressivamente come previsto. Il trading da un punto di vista puramente fondamentale è rischioso.

Un altro problema con un approccio puramente fondamentale è il fattore estremamente importante del pre-posizionamento del mercato, o il “prezzo in” di uno o più eventi specifici molto prima che si verifichi effettivamente. Vedete, molti attori del mercato istituzionale sono esperti in questo. Monitorano attentamente la situazione politica ed economica di alcuni paesi, analizzando meticolosamente gli indicatori economici per rilevare le variazioni di inflazione, prodotto interno lordo (PIL), numeri del commercio internazionale e locale e altri eventi per prevedere la crescita economica futura.

Considerano anche la politica fiscale e la retorica dei banchieri centrali per guidarli nelle loro stime e calcoli. Quindi, dopo molte analisi, hanno messo in pratica questa conoscenza acquistando o vendendo determinati strumenti in previsione di ciò che molto probabilmente accadrà in futuro. L’effetto è che quando si verifica un certo evento importante, il risultato è stato spesso già “scontato” dalla maggior parte dei grandi, o attori istituzionali, che sono quelli che realmente muovono i mercati. Ne sono un esempio i governi, le banche centrali e gli hedge fund.

È qui che i commercianti al dettaglio spesso perdono denaro. Prevedono un certo evento come una decisione sul tasso di interesse con l’idea che la valuta di un determinato paese si rafforzerà sicuramente se la banca centrale alza il tasso di interesse. Dopotutto, questo è qualcosa che vediamo spesso e anche ciò che suggeriscono i libri di testo, non è vero?

Prendiamo come esempio la decisione sui tassi di interesse della FED di questo mese (15 marzo 2017). Tutti sapevano che la probabilità di un aumento dei tassi era quasi del 100%. Mi chiedo quanti trader si siano impegnati in posizioni lunghe sul dollaro nei giorni e nelle ore precedenti l’evento, aspettandosi una potente corsa al rialzo.

Come previsto, la FED è aumentata. Tuttavia, il dollaro USA si è indebolito in modo significativo quando la decisione è stata rivelata. Come può essere? Non si suppone che una valuta aumenti quando si verifica un aumento dei tassi? Questo ha colto molti trader dalla parte sbagliata di un impulsivo calo del dollaro. Guarda questo grafico orario della coppia USD / JPY:

Come fare trading direttamente attraverso 2

Grafico orario USD / JPY


Come puoi vedere, il dollaro USA è stato spazzato via dalla buona notizia di un aumento dei tassi (non quello che ti aspetteresti normalmente).

I trader che si erano posizionati per la forza del dollaro USA non sono riusciti a riconoscere che questo aumento dei tassi era stato “prezzato” molto prima che si verificasse effettivamente. Tecnicamente, il dollaro aveva raggiunto livelli a cui era abbastanza sopravvalutato. Quando il nuovo tasso di interesse è stato rilasciato, i trader intelligenti ne hanno approfittato e hanno venduto il dollaro in modo aggressivo.

 

Reagire contro predire

Un ingrediente fondamentale per un trading di successo è l’osservazione! Questo è molto più pratico e fattibile che cercare di prevedere i movimenti del mercato. Sì, dobbiamo guardare avanti ed esaminare la possibilità di determinati risultati, ma dobbiamo farlo in modo realistico e proattivo. È qui che l’analisi tecnica è della massima importanza.

Prendiamo questa decisione sui tassi di interesse della FED come esempio. I commercianti e gli investitori che si sono innamorati di un dollaro in aumento e hanno mantenuto ostinatamente il loro pregiudizio rialzista, si sono bruciati le dita nel processo.

I trader ben informati, invece, hanno gestito l’evento in modo prudente. Sapevano che dovevano stare attenti qui e probabilmente hanno osservato e analizzato l’azione dei prezzi prima di entrare nel mercato. Se fossero stati in posizioni in dollari USA prima del rilascio, avrebbero preso misure per mitigare o eliminare il loro rischio. Diamo un’occhiata di nuovo a un grafico orario e vediamo come questo evento avrebbe potuto essere scambiato reagendo all’azione sui prezzi risultante dal rilascio, piuttosto che tentare di farlo prevedere la reazione del mercato prima del tempo. Diminuiamo un po ‘lo zoom …

Come fare trading direttamente attraverso 3

Grafico orario USD / JPY

Supponiamo di voler affrontare questo evento con molta attenzione e di scambiare semplicemente l’azione sui prezzi che ne è seguita, utilizzando tecniche di analisi tecnica. In questo esempio, saremmo entrati in breve solo due giorni dopo il rilascio utilizzando un segnale di crossover stocastico lento. Ciò avrebbe eliminato tutto il rischio immediato presentato da questa decisione sui tassi (e conferenza stampa del FOMC). Vedete, il mercato FX è spesso estremamente volatile durante eventi come questi e subito dopo. Molte volte il mercato fa mosse irregolari e instabili che possono facilmente scuoterti dalle tue operazioni. Quando vengono rilasciati tali dati, la liquidità è solitamente molto scarsa, il che crea un ambiente pericoloso in cui fare trading. Al momento di tale rilascio, e immediatamente dopo, lo spread normalmente si allarga considerevolmente, il che è molto indesiderabile.

Attendendo prima che uno strumento riveli la sua vera intenzione direzionale, possiamo impegnarci in operazioni davvero buone che sono supportate da una solida conferma. Come puoi vedere nel grafico sopra, l’indicatore stocastico lento ha evidenziato alcune opportunità di vendita davvero buone che erano facili da utilizzare senza lo stress e la pressione di dover prendere le decisioni rapide del trading di notizie.

Questo approccio ti avrebbe anche dato abbastanza tempo per analizzare la situazione su diversi timeframe, di cui il timeframe giornaliero è davvero importante. Diamo un’occhiata a cosa è successo nel grafico giornaliero:

Come fare trading direttamente attraverso 4

Grafico giornaliero USD / JPY

Qui puoi vedere che la candela stampata il giorno della decisione sul tasso ha un intervallo impressionante e anche chiusa vicino al suo minimo. Un altro fattore che deve essere considerato qui è la posizione di questa potente candela ribassista. Ha aperto molto al di sopra della media mobile esponenziale a 20 giorni e ha chiuso ben al di sotto di essa. Avevamo bisogno di ulteriori conferme di questa forte candela ribassista? Noterai che la coppia ha continuato a diminuire per sei giorni consecutivi dopo questo grande giorno decisivo.

Diamo un’occhiata a un altro esempio di dove “Reagire” era un approccio molto più sicuro ed efficace di “Previsione”. Questa volta esamineremo un catalizzatore politico che ha causato un’enorme volatilità, non solo nel mercato forex ma anche in altri mercati come i mercati azionari e delle materie prime. Curioso ancora?

Come fare trading attraverso 5

Grafico giornaliero USD / JPY

Alcuni di voi riconosceranno questa importante candela. Sì, hai indovinato: l’effetto causato dalle elezioni presidenziali statunitensi dello scorso anno.

Se esamini questa candela quotidiana con la sua gamma impressionante di circa 465 pips, noterai che ha uno stoppino verso il basso molto lungo (ombra). Questo ci dice che quel giorno c’era un’enorme volatilità. La candela si è aperta e ha scambiato a circa 395 pips più in basso. Ha poi fatto una brusca inversione ed è salito di 465 pips al suo massimo, dopo di che ha restituito circa 21 pips per stampare una chiusura piuttosto forte per concludere la giornata. Ecco come appare su un grafico orario:

Come fare trading direttamente attraverso 6

Grafico orario USD / JPY

Impressionante azione sui prezzi, non è vero?

Torniamo ai modi per gestire un’immensa volatilità come questa. Ricorda, stiamo valutando modi per mitigare il nostro rischio e aumentare le nostre possibilità di successo di reagendo all’azione dei prezzi che incontriamo, non a ciò che sentiamo nei notiziari o a ciò che tutti si aspettano che accada, ecc.

Non vuoi prepararti a eventi come queste elezioni presidenziali. Potresti pensare che avresti potuto fare una barca piena di soldi se avessi comprato la coppia USD / JPY il giorno delle elezioni, appena prima che i risultati fossero finalizzati. Esatto, potresti aver fatto una strage, ma probabilmente non lo avresti fatto. Sei consapevole che saresti stato fermato dalla tua posizione se avessi usato uno stop loss inferiore a 312 pip? Questo è se fossi abbastanza fortunato da acquistare al minimo della giornata. Se avessi comprato al massimo della giornata, il tuo stop loss sarebbe stato di almeno 392 pips dal tuo ingresso. Quindi possiamo giungere alla conclusione che pochissimi trader che si erano pre-posizionati in operazioni lunghe appena prima delle elezioni sono sopravvissuti alla massiccia svendita seguita all’inizio del 19.11.2017. Vedete, è anormale utilizzare uno stop loss compreso tra 300 e 400 pips su USD / JPY. I trader di solito non usano stop loss superiori a 100-200 pip su questa coppia.

Ecco come avresti potuto inchiodare questa configurazione. Torniamo al grafico giornaliero:

Come fare trading direttamente attraverso 7

Grafico giornaliero USD / JPY

Se hai evitato questo giorno di negoziazione estremamente volatile (cosa che dovresti avere) e sei entrato in posizione lunga il giorno successivo quando il massimo di questo giorno volatile è stato violato, ti saresti trovato in un magnifico scambio!

Un buon livello per lo stop loss sarebbe stato il ritracciamento del 50% del range della candela del segnale. Quando incontriamo una candela con uno stoppino così lungo (393 pips!), Non vogliamo posizionare uno stop loss al di sotto del minimo dello stoppino. Ciò renderebbe lo stop loss incredibilmente ampio, che è l’ultima cosa che vorresti fare. Se lo avessi fatto, il tuo stop loss sarebbe di 469 pips terribili. Posizionare uno stop loss al 50% di ritracciamento dimezza la distanza di stop loss e ti consente di utilizzare il doppio della dimensione della posizione e rischiare comunque la stessa percentuale del patrimonio netto del tuo conto. Con il doppio della dimensione del lotto, il tuo profitto sarebbe aumentato del doppio rispetto all’opzione di stop loss più grande. Avresti anche potuto ottenere un rapporto rischio / rendimento molto migliore con uno stop loss più stretto.

Noterai che in questo esempio lo stop loss è posizionato al di sotto della media mobile esponenziale di 20 giorni. Questa media mobile spesso fornisce un eccellente supporto dinamico in un forte trend rialzista, quindi aiuta ad averlo tra il prezzo di mercato e il tuo stop loss.

Quando scambi candele di scarto più piccole di quella in questo esempio, normalmente posizioneresti uno stop loss sotto il minimo dello stoppino. Questo è il modo più conservatore.

E per quanto riguarda un obiettivo? Bene, con una splendida candela di rifiuto rialzista come questa, potresti facilmente mirare a tre o quattro volte la distanza del tuo stop loss. In questo caso, la coppia ha fatto una corsa meravigliosa di 1270 pips prima di correggere il valore inferiore. Questo è 5,4 volte la distanza del tuo stop loss. Un obiettivo conservativo sarebbe stato 2-3 volte la distanza del tuo stop loss. Ricorda che ci sono molti modi diversi per gestire i tuoi obiettivi e monitorare i tuoi stop loss. Ne discuteremo un altro giorno, però.

Come fare trading fino a 8

Grafico giornaliero USD / JPY

In questo grafico, l’obiettivo è fissato a 705 pips, che è 3 volte la distanza dello stop loss.

 

Preparati a una maggiore volatilità

Al momento, la nuvola oscura della Brexit sta oscurando l’economia del Regno Unito. Theresa May intende attivare l’articolo 50 mercoledì 29 marzo. Questo avvierà il processo di uscita di due anni del Regno Unito.

Gran parte della Brexit è già stata “prezzata” dagli operatori del mercato. Tuttavia, il percorso in avanti sarà probabilmente accidentato con molte azioni di mercato negoziabili. Da un lato, il tema Brexit sta pesando sulla sterlina e, dall’altro, le prospettive di una maggiore inflazione nel Regno Unito lo supportano (la Banca d’Inghilterra dovrebbe contrastare questo aumento dell’inflazione aumentando i tassi di interesse, che di per sé è di supporto alla sterlina).

Nel frattempo, il nuovo presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, ha il potenziale per scuotere i mercati in qualsiasi momento. Il suo approccio aggressivo nel guidare gli Stati Uniti sta tenendo gli attori del mercato sulle spine.

Non dimentichiamo i problemi della zona euro. Il mercato unico sta perdendo uno dei suoi membri più importanti (il Regno Unito). Se alcuni dei suoi altri membri prendessero la stessa strada, ciò peserebbe sull’efficienza economica della regione e sulla forza cooperativa sottostante.

 

Insomma

Sia che ci imbattiamo in eventi politici di alto livello, decisioni politiche importanti da parte delle banche centrali o dati economici seri, possiamo trarre il meglio da ogni situazione osservando l’azione dei prezzi che risulta da questi catalizzatori. Con eventi che comportano un rischio di estrema volatilità, aiuta a stare da parte fino a quando la volatilità iniziale non si attenua prima di prendere le tue decisioni di trading.

Molti dei principali attori del mercato che hanno la capacità di muovere effettivamente i mercati, normalmente impiegano abbastanza tempo per analizzare adeguatamente una particolare situazione prima di agire su di essa. Non avere fretta di entrare in uno scambio. Aspetta l’occasione giusta per presentarsi.

Infine, non date nulla per scontato quando si tratta di quale dovrebbe essere la reazione del mercato o di cosa è normalmente quando accade “questo” o “quello”. L’azione dei prezzi ti mostrerà cosa sta realmente accadendo.

Buon trading!

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Adblock
detector