Bancor completa l’ICO più grande fino ad oggi

Un’impresa di criptovaluta creata da Tim Draper, un famoso investitore e venture capitalist, è recentemente diventata parte della storia con la più grande ICO o offerta iniziale di monete. Una ICO avviene quando una nuova alternativa nel dominio della valuta digitale diventa attiva e qui, il progetto blockchain con il nome di Bancor è riuscito a raccogliere oltre 152 milioni di dollari in ether in quel momento.

Questa era una parte del crowdsale che ha avuto luogo sulla blockchain di Ethereum ei dati mostrano che ha raccolto oltre 390.000 monete ether individuali nel momento in cui il crowdsale ha avuto bisogno. Al momento della chiusura, il prezzo di ETH ha mostrato che l’importo esatto dei fondi raccolti era stato fissato a $ 152,3 milioni.

Lo stesso processo è stato annunciato da alcuni come un nuovo capitolo dell’enorme fascino della valuta digitale che presto supererà facilmente centinaia di milioni di dollari sul loro ICO e molto probabilmente raggiungerà cifre nei loro miliardi in un lasso di tempo relativamente breve. Ma, allo stesso tempo, lo stesso è un territorio da scoprire, quindi ci sono molte domande relative al modo in cui questa spinta agli investimenti su larga scala può continuare ad evolversi negli anni a venire.

Una cifra da record

Il denaro accumulato dalla blockchain di Bancor è così enorme da superare facilmente la cifra fissata dall’ICO della DAO, divenuta poi famigerata a causa del guasto in cui è risultata. In questo caso sono stati creati i token di rete Bancor, denominati BNT, che sono stati poco meno di 80 milioni.

Il 50% del numero totale di gettoni è stato assegnato per essere venduto al pubblico, mentre l’altra metà è stata accantonata per un uso futuro. Mentre l’ICO ha avuto luogo, c’erano quasi 11.000 acquirenti e hanno completato oltre 15.000 transazioni diverse.

Durante lo stesso processo, un singolo acquirente ha acquistato quasi 7 milioni di BNT che a quel tempo equivalevano a un investimento di $ 27. Le cifre da sole sono impressionanti, ma c’è molto di più nell’iniziativa Bancor, motivo per cui è riuscita ad attirare una quantità così enorme di capitale. Sebbene gli investimenti che utilizzano bitcoin e bitcoin non siano rari, non c’è mai stato un evento simile per la rete BTC.

Origini Bancor

Bancor è stato lanciato nel 2017 sotto la supervisione della Bprotocol Foundation e il suo passo principale è stato il fatto che la stessa piattaforma è stata realizzata per consentire agli utenti di lanciare i propri token blockchain con più facilità. Ora, con un ICO di grande successo, il sistema blockchain ha dichiarato che il resto dei fondi in token BNT sarà utilizzato dalla società per partnership, premi pubblici, sovvenzioni comunitarie e diversi consulenti di progetto.

Tuttavia, è Timothy Cook “Tim” Draper che inizialmente ha attirato l’attenzione dei potenziali acquirenti di token. Draper è un investitore di capitale di rischio statunitense che durante la sua carriera è stato coinvolto in diverse società e anche istituzioni educative. Anche il suo legame con le valute digitali risale a qualche tempo fa, essendo lui la persona che nel 2014 ha acquistato oltre 30.000 BTC che sono stati sequestrati dalle autorità statunitensi dal mercato della Via della Seta..

A quel punto, il pubblico era ancora insicuro sulla sopravvivenza del bitcoin dopo il crollo del Monte. Gox ma Draper non condividevano lo stesso timore. In effetti, come molte persone che usano bitcoin e sono interessate a Gioco d’azzardo BTC, Draper ha scommesso una grossa somma nel 2015 che la rete bitcoin rimbalzerà rapidamente dal suo crollo. Ora, la sua presenza è stata in grado di rassicurare gli investitori accorsi alla rete Bancor (per usare un eufemismo).

Speculazione post-ICO risultante

La vendita ha provocato un livello di incredulità nella comunità blockchain, con alcuni che hanno definito l’investimento completamente folle. Molti hanno affermato che i fondi raccolti non coincidevano con l’effettiva capacità della rete di fornire nuove capacità e funzionalità agli utenti.

L’elenco delle lamentele include anche il fatto che la stessa Bancor Company ha posto una strana attenzione sui livelli di investimento come se cercasse di attirare i media mainstream nel travolgere l’intero processo. Per molti, questo clamore è stato alimentato dalla direzione di Bancor e in parte sfruttato anche per sopravvalutare l’ICO.

Ma, sebbene questo sia decisamente rilevante per l’intero evento, resta la verità che una valuta digitale è riuscita ad attrarre questo livello di investimenti, anche se lo ha ottenuto utilizzando tattiche di sfruttamento. Inoltre, molti esperti avvertono che mentre a questo punto sembra esserci più sfrigolio della bistecca, la rete ha ancora tutto il necessario per mantenere veramente le sue promesse di miglioramenti. Ciò gli fornirebbe il significativo valore a lungo termine che potrebbe essere soffocato nell’attuale discorso super-pubblicizzato.


Un altro fatto che si aggiunge a questa idea è la presenza di Draper. Anche se potrebbe essere incline ad andare all-in nel processo di promozione della sua impresa, al punto da mettere alcune persone a disagio con la narrazione, la sua precedente chiarezza sul bitcoin è innumerevole. Credere che Bancor non sia altro che aria calda è semplicemente infondato a questo punto.

Il boom dell’ICO

Questa incredibile vendita non è un evento isolato. Nelle settimane precedenti, ci sono state offerte iniziali di monete che hanno generato molta attività, fornendo al modello ICO molta attenzione. Molti lo vedono come il corso principale quando si tratta della scelta dei metodi utilizzati per la monetizzazione e la capitalizzazione dei progetti.

In questa categoria, Brave, un browser basato su blockchain di avvio è riuscito a raccogliere $ 35 nel suo ICO, mentre Ghosis, un mercato di previsione basato su ethereum è riuscito a raggiungere $ 12 nell’aprile di quest’anno. Grazie a tutto ciò, il modello ICO è diventato chiaramente un’alternativa ai tradizionali round di finanziamento del capitale di rischio, ma molti non sono sicuri se la stessa frenesia che si sta verificando in questo momento sia una sana aggiunta al processo.

Ma la presenza di Draper, come altre figure di spicco nel campo della finanza e della politica, è ancora un ottimo indicatore del successo della comunità blockchain nell’espandere la propria portata. Con persone di spicco come Draper, i progetti hanno una possibilità sostanzialmente forte di lasciare il segno nel dominio blockchain.

Fonte: CoinDesk

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Adblock
detector