Attenzione per la sterlina continua e la forza del dollaro USA questa settimana

La scorsa settimana è stata piena di turbolenze e incertezze. Abbiamo assistito ad alcune mosse impressionanti nel mercato valutario che sono state principalmente alimentate dalle elezioni presidenziali statunitensi e dalla vittoria a sorpresa del candidato repubblicano, Donald Trump. Ad un certo punto, la democratica Hillary Clinton sembrava che avrebbe vinto. I mercati si aspettavano anche che lei battesse Trump. Quando è diventato evidente che Trump sarebbe stato il nuovo presidente degli Stati Uniti, i mercati hanno reagito violentemente alla sorpresa. Dopo un sacco di azioni sui prezzi simili a quelle dei prezzi, i mercati sono andati in una direzione che ha favorito la forza delle azioni, del dollaro USA e della sterlina, nonché la debolezza della valuta delle materie prime.

 

GBP / USD

 

La sterlina è stata un benefattore della vittoria di Trump. L’ex presidente degli Stati Uniti Barack Obama ha promesso di non negoziare un accordo commerciale bilaterale con il Regno Unito se avessero deciso di lasciare il Regno Unito. Questa politica cambierà sicuramente sotto la guida di Trump, che è una delle ragioni dell’offerta di Cable e di altre coppie di sterline. Oltre a questo, è probabile che Trump costringa l’Unione europea a negoziare con il Regno Unito sui termini proposti dal primo ministro Theresa May. Anche questo è chiaramente positivo alla sterlina. È probabile che la leadership di Trump elimini molti dei rischi che la Brexit pone per l’economia britannica. Diamo un’occhiata a una delle coppie di valute più liquide, la GBP / USD:

 

Grafico giornaliero GBP / USD

 

La coppia ha guadagnato una solida trazione sopra la media mobile esponenziale di 20 giorni. Questo ci dice che lo slancio è rialzista, almeno nel breve termine. Se esaminiamo i dati tecnici, dobbiamo riconoscere che la tendenza più ampia è ancora ribassista. I recenti cambiamenti fondamentali riguardanti l’economia britannica sono tuttavia convincenti e sarebbe sciocco cercare di attenuare questo recente slancio rialzista sulla coppia GBP / USD. Se guardiamo a periodi di tempo più brevi, è chiaro che gli attori del mercato rialzista hanno il controllo al momento. Guarda questo grafico orario:

 

Grafico orario GBP / USD

 

Notare la distanza tra le quattro medie mobili esponenziali su questo grafico. Questo rende lo slancio rialzista ancora più visibile. Fintanto che queste EMA sono allineate e tendono al rialzo, non c’è motivo di considerare di shortare la coppia GBP / USD. Cercherò opportunità di acquisto su questa coppia, anche se potrebbe essere più redditizio giocare la forza della sterlina contro altre valute che sono significativamente più deboli del dollaro USA in questa fase. È meglio accoppiare una valuta forte contro una debole. Il dollaro USA non è stato sicuramente una delle valute più deboli negli ultimi due giorni. Guarda questo grafico dell’indice del dollaro USA:

 

Grafico giornaliero dell’indice del dollaro USA

 


Come puoi vedere, l’azione dei prezzi su questo grafico si mantiene saldamente sopra la 20-EMA, il che è un buon segno di momentum rialzista.

 

Quindi, contro quali valute possiamo acquistare la sterlina, ad eccezione del dollaro USA? Normalmente discutiamo solo delle principali coppie di valute in questo spazio, ma questa settimana faremo un’eccezione a causa del grande potenziale che si trova altrove. Diamo prima un’occhiata al GBP / CAD:

 

GBP / CAD

  

Grafico giornaliero GBP / CAD

 

Dalla chiusura di martedì alla chiusura di venerdì, la sterlina ha guadagnato il 3,67% contro il dollaro canadese. Questo è 604,1 pips. Nello stesso periodo, la coppia GBP / USD è aumentata di soli 220,6 pips, con un guadagno dell’1,78%. Questa è un’enorme differenza! Se guardiamo un grafico giornaliero dell’USD / CAD, è facile capire perché questa differenza è così grande:

 

Grafico giornaliero USD / CAD

 

Come puoi vedere, il dollaro canadese si è indebolito in modo significativo rispetto al dollaro USA negli ultimi tre giorni di negoziazione.

 

Per tornare alla coppia GBP / CAD, sembra che la coppia abbia molto potenziale rialzista. Diamo un’occhiata a un grafico orario di questa coppia:

 

Grafico orario GBP / CAD

 

In blu, abbiamo la media mobile esponenziale di 20. Come puoi vedere, il prezzo non ha toccato questa EMA nelle ultime 34 candele. La linea nera è la media mobile di 200 periodi. Queste due medie mobili (in particolare la 20-MADRE) ci indicano quanto sia forte l’attuale momentum rialzista.

 

Quindi come possiamo prendere qualche pip su questa coppia nella prossima settimana? La prima cosa che mi piacerebbe vedere è una continuazione dell’attuale momentum rialzista e una rottura del massimo di venerdì. Quindi possiamo cercare pullback verso 20-EMA su un grafico orario per mettere a punto le nostre entrate lunghe.

 

Se guardi il grafico giornaliero della coppia GBP / CAD, potresti notare che il movimento rialzista sembra essere già molto esteso. Ciò non significa che il prezzo verrà improvvisamente scambiato al ribasso, ma dobbiamo stare attenti a non rimanere coinvolti in una correzione.

 

Se otteniamo un’altra accelerazione dei prezzi aggressiva come giovedì e venerdì, potresti prendere in considerazione l’utilizzo di un lasso di tempo più breve per cronometrare le tue voci. Se avessi aspettato un pullback fino a 20-EMA su un grafico orario, avresti perso completamente queste grandi mosse. Se avessi usato il 20-EMA su un grafico a 15 minuti, saresti stato in grado di saltare sull’onda con un pullback. Guarda la seguente tabella:

 

Grafico GBP / CAD a 15 minuti

 

Il forte calo del prezzo del petrolio negli ultimi giorni ha contribuito alla debolezza del dollaro canadese. Se il prezzo del petrolio continua a diminuire, potrebbe aumentare lo slancio rialzista sulla coppia GBP / CAD.

  

GBP / AUD

 

Questa coppia è aumentata ancora di più del GBP / CAD negli ultimi tre giorni di negoziazione, con un guadagno del 4,69%. Guarda la seguente tabella:

 

Grafico orario GBP / AUD

 

Questa coppia può essere scambiata allo stesso modo della coppia GBP / CAD nella prossima settimana. Sia il dollaro canadese che il dollaro australiano sono valute di materie prime. Sono anche correlati positivamente e molte volte fanno movimenti di prezzo simili.

 

Al momento, anche l’euro e lo yen giapponese sono due valute relativamente deboli. Potrebbero anche essere ottime valute da vendere contro la sterlina.

 

La sterlina britannica deve affrontare una serie di importanti rilasci di dati economici questa settimana e successivamente possiamo aspettarci molta volatilità nelle coppie di sterline. Si prega di leggere di più sulle notizie economiche di questa settimana alla fine dell’articolo.

 

AUD / USD

 

Negli ultimi giorni il dollaro australiano è stato negoziato al ribasso rispetto al dollaro USA. Questa sembra una coppia calda da vendere nella prossima settimana, soprattutto se incontriamo un po ‘più di forza del dollaro USA. Guarda la seguente tabella:

 

Grafico giornaliero AUD / USD

 

Potresti obiettare che la coppia non sembra davvero essere in una tendenza al ribasso al momento. Bene, è stato scambiato praticamente lateralmente nelle ultime due settimane, ma se guardiamo il quadro più ampio su un grafico settimanale, ci ricorda che la coppia è in realtà ancora in una tendenza al ribasso. Guarda la seguente tabella:

 

 Grafico settimanale AUD / USD

 

Venerdì la coppia ha chiuso al di sotto della media mobile esponenziale di 20 settimane e sembra che potremmo vedere un’ulteriore debolezza nella prossima settimana.

 

EUR / USD

 

Il dollaro USA ha completamente sopraffatto l’euro negli ultimi due giorni. Sebbene l’euro sia ancora scambiato in un intervallo molto ampio, potrebbe esserci una ricaduta dello slancio ribassista della scorsa settimana nella prossima settimana. Guarda questo grafico giornaliero:

 

Grafico giornaliero EUR / USD

 

Ora potrebbe non essere il momento migliore per inserire posizioni corte al di fuori di un grafico giornaliero. Potrebbero esserci migliori opportunità più vicine alla media mobile esponenziale a 20 giorni. Se siamo abbastanza pazienti da aspettare che si formi un ritracciamento, potremmo trarre vantaggio da una situazione del genere. Naturalmente, potrebbero esserci grandi opportunità anche su tempi più brevi.

 

USD / CAD

 

Questa è una coppia di cui sono davvero entusiasta. La tendenza a lungo termine e le tendenze a breve termine sono perfettamente allineate. Diamo un’occhiata a un grafico settimanale:

 

Grafico settimanale USD / CAD

 

Anche se recentemente c’è stata una forte correzione nella tendenza rialzista, i rialzisti si sono ripresi abbastanza bene negli ultimi due mesi. Mi piace molto la chiusura forte della scorsa settimana. L’impostazione giornaliera sembra altrettanto attraente quanto quella settimanale. Guarda la seguente tabella:

 

Grafico giornaliero USD / CAD

 

I tori stanno chiaramente dominando questa scena. Anche se lunedì potresti trovare buone opportunità su intervalli di tempo più brevi, non sarei interessato a scambiare questa coppia su un grafico giornaliero in questo momento. Sono fiducioso che otterremo delle splendide configurazioni di acquisto quando la coppia tornerà in qualche modo.

 

USD / JPY

 

Questa coppia è salita alle stelle la scorsa settimana. Lunedì il gap è aumentato e ha concluso la settimana a circa 350 pips dalla chiusura della settimana precedente. La coppia sta entrando in un’importante zona di resistenza. Se riesce a cancellare questa resistenza, potrebbe continuare saldamente sulla sua rotta rialzista. Giovedì la coppia ha chiuso al di sopra della media mobile a 200 giorni per la prima volta in 234 giorni di negoziazione, il che è una grande impresa per i rialzisti. Guarda questo grafico giornaliero:

 

Grafico giornaliero USD / JPY

 

Sarò alla ricerca di opportunità di acquisto su questa coppia nella prossima settimana. Tuttavia, è importante per me liberare prima questa zona di resistenza rossa.

 

Importanti notizie economiche

 

Australia

 

Minuti RBA – Martedì 15 novembre, 00:30 GMT

Variazione dell’occupazione e tasso di disoccupazione – giovedì 17 novembre, 00:30 GMT

 

Stati Uniti d’America

 

Vendite al dettaglio principali e numeri delle vendite al dettaglio – Martedì 15 novembre, 13:30 GMT

 

Numeri PPI di ottobre – mercoledì 16 novembre, 13:30 GMT

 

Regno Unito

 

Numeri CPI e PPI: martedì 15 novembre, 09:30 GMT

 

Audizioni sul rapporto sull’inflazione – Martedì 15 novembre, 10:00 GMT

 

Numeri sull’occupazione (conteggio del richiedente), guadagni medi e tasso di disoccupazione – mercoledì 16 novembre, 09:30 GMT

 

Vendite al dettaglio e numeri principali delle vendite al dettaglio – giovedì 16 novembre, 09:30 GMT

 

Europa

 

Interviene il presidente della BCE Mario Draghi: lunedì 14 novembre alle 15:00 GMT e venerdì 18 novembre alle 08:00 GMT

 

Numeri del PIL tedesco: martedì 15 novembre, 07:00 GMT

 

I numeri dell’IPC dell’Eurozona giovedì 17 novembre, 10:00 GMT

 

Canada

 

Numeri core CPI venerdì 18 novembre, 15:30 GMT

 

Giappone

 

Numeri del PIL del terzo trimestre: domenica 13 novembre, 23:50 GMT

 

Il governatore della BOJ Kuroda parla – lunedì 14 novembre, 01:30 GMT

 

Cina

 

Numeri di produzione industriale – lunedì 14 novembre, 02:00 GMT

 

Buona settimana!

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Like this post? Please share to your friends:
Adblock
detector
map