3 errori letali che potrebbero far affondare il tuo conto di trading … in pochissimo tempo

Scommetto che hai sentito parlare di persone che si sono bruciate le dita con il trading sul forex. Queste persone spesso si riferiscono al trading sul forex come estremamente rischioso e imprevedibile. Ho persino sentito un tizio dire che è una forma di gioco d’azzardo. Ebbene, la maggior parte (se non tutte) di queste persone non aveva idea di come applicare una corretta gestione del rischio. Quelli che sapevano qualcosa sulla gestione del rischio non aderivano alle proprie regole o le applicavano solo per un breve periodo. Naturalmente, ci sono molti altri fattori oltre alla gestione del rischio che determinano il successo di un trader, ma senza un’adeguata gestione del rischio, le tue possibilità di fallimento sono fondamentalmente garantite.

Vedete, fare trading sul mercato forex e su altri mercati è un’enorme sfida per la persona media. L’aspetto emotivo del trading è probabilmente la sfida più grande che dovrai superare per raggiungere il successo. Quando le ondate di paura e avidità battono con veemenza contro la tua nave mercantile, devi mantenere un approccio controllato e disciplinato per superare le tempeste. Sfortunatamente, sono necessari molti viaggi attraverso oceani pericolosi perché il “Joe medio” impari a controllare se stesso, le sue emozioni e il suo commercio. Prima di poter dominare i mercati, devi padroneggiare te stesso.

Diamo un’occhiata a tre delle trappole più letali che devi evitare nel tuo trading:

 

Snare No. 1 – Usare troppa leva

Quando ho sentito parlare per la prima volta di fare trading con la leva, ho pensato: “Wow! Questo è bellissimo!” E, naturalmente, è fantastico, ma estremamente pericoloso se non sai come usarlo correttamente. Vedi, la posizione più piccola che puoi in genere aprire quando fai trading sul forex è un micro lotto, che è 1000 di una coppia di valute. Senza leva, avresti bisogno di più di mille dollari per aprire una posizione di 1K sull’EUR / USD. Quindi avresti bisogno di fondi aggiuntivi per sostenere il commercio nel caso in cui avessi riscontrato un prelievo. Ovviamente, nel momento in cui apri uno scambio, vieni immediatamente attratto a causa dello spread.

Ad ogni modo, con una leva di, diciamo, 1: 100, hai bisogno di meno di $ 11 per aprire uno scambio sulla coppia EUR / USD. Ciò rende il trading FX molto più praticabile per investitori e trader con conti di piccole dimensioni. Supponiamo che tu voglia aprire un trade sulla EUR / USD con uno stop loss di 50 pips e un take profit di 100 pips. L’importo necessario per aprire un lotto da 1K è di circa $ 11. Cinquanta pips sono $ 5 quando scambi questa dimensione del lotto. Quindi, per mantenere il tuo trade fino al punto in cui il tuo stop loss viene raggiunto, richiederebbero circa $ 16, che è davvero un importo minuscolo. Ovviamente, non puoi fare trading in modo efficace con un conto da $ 16, questo è solo un esempio pratico per sottolineare la differenza tra un conto con leva e un conto senza leva “normale”.

È qui che i commercianti inesperti si lasciano trasportare da un’eccessiva avidità. La pensano in questo modo: “Otterrò un enorme ritorno sul mio investimento andando GRANDE! Con il mio account da $ 500, posso facilmente aprire uno scambio da 25K. Se raggiungo un obiettivo di 100 pip con 25.000 EUR / USD, avrò un magnifico profitto di $ 250. Posso guadagnare il 50 percento sul mio investimento in pochissimo tempo. Non vedo l’ora di piazzare lo scambio. ” Il trader ingenuo individua una configurazione sulla coppia EUR / USD che sembra un’opportunità piuttosto buona e preme il grilletto, fiducioso di essere a poche ore da un enorme guadagno del 50% sul suo conto. Questo suona familiare?

Supponiamo che questo trader inesperto abbia piazzato questo trade con uno stop loss di 50 pip e un take profit di 100 pip e abbia perso il trade. Sarebbe una perdita non inferiore al 25 percento dell’intero conto. Certo, avrebbe potuto vincere lo scambio, ma sappiamo che anche le migliori opportunità di trading possono trasformarsi in scambi perdenti.

Ora diciamo che lo stesso trader si è fatto coraggio e ha piazzato un altro trade, ma questa volta, un trade più piccolo da 20K con uno stop loss di 70 pip e un take profit di 140 pip, rischiando $ 140. Se avesse perso anche la seconda operazione, gli sarebbero rimasti solo $ 235 dei suoi $ 500 originali. Questa è una perdita del 53 percento in due sole operazioni! Vedi quanto può essere pericoloso un indebitamento eccessivo?

Ora che sappiamo che non dovremmo usare troppa leva nel nostro trading, quanta leva sarebbe stata appropriata per questo trader con il suo conto da $ 500? Bene, non importa quale sia la dimensione del tuo conto, non dovresti rischiare più del due percento circa del tuo capitale in una singola operazione. Per i trader meno esperti, consiglierei di rischiare l’uno percento o meno. Ovviamente, i trader senza esperienza dovrebbero prima provarlo su un account demo.

Quindi, con un conto da $ 500, uno stop loss di 50 pip su uno scambio di 1K EUR / USD rappresenterebbe un rischio di 5 dollari, che è l’1% del patrimonio netto totale. Ricorda, l’importo minimo richiesto per aprire e mantenere uno scambio fino a un prelievo di 50 pips (con una dimensione del lotto di 1K) è $ 11 + $ 5 = $ 16. Sottrai questo da $ 500 e otterrai $ 484. Dividi $ 484 per $ 5 e ottieni 96,8. Questo è il numero di volte che puoi perdere l’uno percento di un account da $ 500 prima di non avere fondi sufficienti per effettuare un altro scambio. Arrotondiamo quel numero a 96 (perché 0,8 scambi = nessuno scambio). Incredibile, non è vero?

Supponiamo ora che tu abbia una strategia di trading forex con una percentuale di vincita del 55%. Manteniamolo semplice e lavoriamo con uno stop loss che è uguale al take profit. Ora, se rischieresti il ​​25% del tuo intero account su una transazione, potresti ovviamente cancellare facilmente il tuo account. Dopotutto, ci vorrebbero solo quattro operazioni in perdita per cancellare l’account (questo potrebbe non avere senso per te a prima vista, ma è possibile regolando la distanza di stop loss in pip, per adattarsi alla dimensione del lotto più piccola devono corrispondere ai livelli di capitale proprio ridotti, con le ultime una o due operazioni).

Con una strategia che produce una percentuale di vincita del 55%, potresti facilmente perdere quattro operazioni di seguito. Tuttavia, questa stessa strategia raramente perderà 20 volte di seguito, molto meno 40 o 50 volte.

Statisticamente calcolato con una formula speciale di rischio di rovina, hai il 13% di possibilità di far saltare l’intero account con una percentuale di vincita del 55% se rischi il 10% del tuo account su ogni scambio consecutivo. Quando rischi solo il 5% per operazione, questo numero scende all’1,8%. Ma quando rischi solo il 2% per operazione, la tua possibilità di far saltare l’intero account è ridotta a zero. In questi tre esempi, è implicito un rapporto ricompensa / rischio di 1: 1. Ricorda, stiamo parlando esattamente della stessa percentuale di vittorie (55%). L’unica differenza è la percentuale del tuo capitale rischiato su ogni operazione. Ovviamente, i risultati variano quando si regolano i tassi di vincita e il rapporto ricompensa / rischio, ma con tutti i diversi input, il principio rimane lo stesso: rischiare una quantità minore della propria equità alla volta riduce il rischio di rovina ( ROR) drammaticamente. Non usare mai una leva finanziaria eccessiva!


 

Snare No. 2 – Revenge Trading

Questo è uno dei giochi più pericolosi a cui puoi giocare con i tuoi soldi. Senza un approccio di trading disciplinato, lo farai non fare soldi a lungo termine.

Molti trader non riescono a sopportare la perdita, il che alla fine spinge molti di loro a vendicarsi del trading. A volte possono gestire una o due operazioni perdenti consecutive, ma quando perdono troppe volte di seguito, diventano furiose e cercano di riconquistare tutte queste perdite con una sola operazione.

La natura di un commercio di vendetta

Quando questi trader continuano a piazzare questa ridicola operazione successiva, sono così sopraffatti dalle proprie emozioni, che non basano tale operazione su solide analisi di mercato. Né considerano adeguatamente il rischio connesso al commercio. La maggior parte delle volte, questo trade è così indebitato da esporre una parte enorme del patrimonio del trader. Ora, poiché questo scambio viene spesso piazzato in modo impulsivo e di fretta, di solito è davvero un cattivo scambio. La percentuale di vittorie dei tipici scambi di vendetta è davvero terribile. Di conseguenza, la grande maggioranza dei trader che si lasciano intrappolare in questo stile di trading a un certo punto fanno saltare i propri conti. Potresti ottenere uno o due scambi di vendetta fortunati che recuperano i tuoi fondi persi, ma alla fine ti prenderai una botta.

Le operazioni di vendetta avvengono spesso verso la fine della giornata di un trader. La ragione di ciò è che i trader hanno una certa aspettativa di come dovrebbe essere la loro giornata di negoziazione e, naturalmente, tutti vogliono sedersi a tavola, soddisfatti del profitto decente che hanno realizzato per la giornata. Se tua moglie ti chiede come è stato il tuo trading, è fantastico rispondere: “Tesoro, oggi ho fatto un ottimo profitto”. E, naturalmente, è terribile dire: “Ho avuto una giornata orribile nei mercati e ho perso un bel po ‘di soldi”.

L’orgoglio e certe aspettative possono essere davvero dannose per il tuo trading. Quando sei rimasto fedele al tuo piano di trading e hai fatto alcune perdite in una dura giornata di trading, devi rimanere calmo e aspettare il giorno di negoziazione successivo. Ogni buona strategia di trading perderà scambi di tanto in tanto. Devi essere abbastanza forte mentalmente per far fronte a queste perdite. Dopotutto, se stai rischiando l’uno o il due percento del tuo capitale per operazione, non hai nulla di cui preoccuparti se stai utilizzando una strategia che si è dimostrata redditizia a lungo termine. Anche un paio di sconfitte consecutive non dovrebbero scuoterti affatto.

I trader che rischiano minuscoli pezzi del loro account su ogni operazione sono molto meno vulnerabili a soccombere al virus del revenge trading. Vedi, quando perdi gran parte della tua equity in una o due operazioni, ti mette in una situazione in cui le tue emozioni possono facilmente sopraffarti. Questo è il momento in cui inizi a prendere decisioni irrazionali e perdi il controllo su te stesso E sul tuo conto di trading. Quando i trader diventano davvero emotivi, il revenge trading può avvenire quasi automaticamente.

 

Snare No. 3 – Trading senza Stop Loss

Probabilmente l’hai già sentito prima, ma devi usare uno stop loss quando fai trading. Conosco personalmente almeno due trader istituzionali che non usano gli stop loss, ma questi ragazzi commerciano con milioni di dollari e usano poca o nessuna leva. Anche se non utilizzano gli stop loss, esercitano una meticolosa gestione del rischio con ogni operazione che eseguono. Ti starai chiedendo come sia possibile. Bene, per usare un esempio davvero semplice, se apri una transazione di acquisto di 1K sulla coppia GBP / USD, il massimo che puoi eventualmente perdere è 1000 sterline se la sterlina perde tutto il suo valore, il che è ovviamente altamente improbabile. Il tasso di cambio attuale è di circa 1.2800, il che significa che 1000 sterline sono circa $ 1280 al momento. Se hai un conto di trading di $ 128.000, potresti negoziare un lotto da 1K sulla coppia GBP / USD senza uno stop loss e rischieresti solo l’1% del tuo intero account su quella transazione. Questo è solo un esempio semplice e poco pratico per dimostrarti che, in effetti, è possibile fare trading senza stop loss e applicare comunque un’eccellente gestione del rischio.

Tuttavia, per il commerciante al dettaglio medio, è poco pratico e molto rischioso fare trading senza uno stop loss. Affinché tu possa rispettare i principi di corretta gestione del rischio, hai bisogno di uno stop loss per limitare le tue perdite in base ai tuoi parametri di rischio predefiniti, ad esempio, rischiando non più dell’uno percento del tuo capitale in una singola operazione. L’utilizzo degli stop loss ti offre un controllo eccellente sulle tue attività di trading e ti consente di utilizzare in modo efficace quantità accettabili di leva finanziaria.

Un aspetto importante dell’utilizzo di uno stop loss è che non dovresti continuare ad allontanarlo dal prezzo di mercato corrente quando un’operazione va contro di te. I trader inesperti tendono a spostare i loro stop loss in questo modo e, alla fine, subiscono perdite molto maggiori di quelle necessarie. Spostare uno stop loss nella direzione sbagliata può essere lo stesso che fare trading senza alcuno stop loss.

Ricorda, la gestione del rischio è probabilmente l’aspetto più importante del trading. Se non lo fai bene, limiterà notevolmente le tue possibilità di successo. Non utilizzare una leva finanziaria eccessiva, non cadere nel revenge trading e ricordati di utilizzare sempre uno stop loss!

Buona fortuna con il tuo trading!

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Adblock
detector