24-28 settembre: Forex Week Ahead – FOMC, RBNZ e dati del PIL sotto i riflettori

Che succede, commercianti.

È stata una settimana lenta poiché i mercati hanno mostrato una debole volatilità in assenza di eventi economici importanti. Durante la settimana precedente, il biglietto verde ha lottato vicino ai minimi di $ 93,829, mentre lo yen si è indebolito venerdì anche a causa della diminuzione dell’attrattiva del rifugio sicuro. Gli investitori hanno cambiato idea sul fatto che il conflitto commerciale sino-statunitense non avrebbe portato a un trauma globale istantaneo.

La maggior parte dei trader si sentiva riluttante a entrare in operazioni swing in vista del tasso sui fondi federali, previsto nella prossima settimana. La prossima settimana è anche ricca di pochi eventi economici ad alto impatto, tra cui la decisione sui tassi della Fed, la dichiarazione sui tassi della RBA, il presidente della BCE Draghi e molti altri eventi macroeconomici. Ecco cosa aspettarsi da loro …

Watchlist – I principali eventi economici di questa settimana

Lunedì – 24 settembre

Lunedì, le banche giapponese e cinese saranno chiuse in occasione della Giornata dell’equinozio d’autunno e del Festival di metà autunno. La maggior parte dei broker Forex rimane aperta per tutte le festività eccetto Natale e Capodanno. Ma la volatilità rimane spesso estremamente sottile.

EUR – Parla il presidente della Bce Draghi

Alle 13:00 (GMT), il presidente Draghi dovrebbe testimoniare sull’economia e sulla politica monetaria davanti alla commissione per i problemi economici e monetari del Parlamento europeo, a Bruxelles. Come sappiamo, Draghi non dovrebbe giocare con i tassi di interesse fino al 2019. Pertanto, questo discorso potrebbe lasciare un impatto moderato fino a quando ea meno che il presidente della BCE non sorprenda gli investitori con qualcosa di nuovo.

Martedì – 25 settembre

USD – Fiducia dei consumatori CB

Per tutti i neofiti, la fiducia dei consumatori è un’indagine su circa 5.000 famiglie che chiede agli intervistati di valutare il livello relativo delle condizioni economiche attuali e future, inclusa la disponibilità di lavoro, le condizioni aziendali e la situazione economica generale. Ad agosto, la fiducia dei consumatori ha toccato il livello di 133,4 e la cifra di 132,2 è ora in programma.

Aggiungo che la fiducia dei consumatori è positivamente correlata alla spesa dei consumatori e, in ultima analisi, all’inflazione. Più sei sicuro della tua economia, più alto sarà la tua spesa e ciò si tradurrà in un più alto livello di inflazione. Quindi, è considerato un bene per la valuta.

NZD – Bilancia commerciale

La bilancia commerciale è una differenza di valore tra beni e servizi importati ed esportati durante il mese riportato. Anche l’economia neozelandese è orientata all’esportazione e la maggior parte vive di valuta estera. La maggior parte del loro reddito proviene dalle esportazioni. È probabile che la bilancia commerciale della Nuova Zelanda mostri un deficit di -930 milioni rispetto a -143 milioni in precedenza.

Mercoledì – 26 settembre

USD – Riunione sulla politica monetaria della FED


Mercoledì, la Federal Reserve, la banca centrale degli Stati Uniti, prende i riflettori poiché dovrebbe rilasciare la decisione sui tassi di interesse. Gli investitori si aspettano ampiamente che si traduca in un altro aumento dei tassi, il terzo dell’anno.

Il presidente della Fed Jerome Powell ha chiarito che crede che la Fed dovrebbe continuare ad aumentare costantemente i costi di prestito, e il mercato dei futures sembra comprare ciò che sta vendendo.

Aumento dei tassi della Fed – Ha un prezzo??

Sappiamo tutti del piano della Fed di aumentare i tassi di interesse a settembre e dicembre. Gli investitori hanno già posizionato le loro posizioni per garantire i massimi rendimenti del dollaro. Quindi, cosa aspettarsi dall’aumento dei tassi?

A mio parere, il rialzo dei tassi del 2,25% è già stato preso in considerazione. La risposta iniziale sarà probabilmente un picco del dollaro e quindi un’improvvisa inversione di tendenza. In secondo luogo, potremmo vedere una risposta in sordina nella versione del 2,25%.

Tuttavia, sarà uno scambio straordinario se la Fed aumenterà il tasso di interesse di 50 punti base al 2,50% o non aumenterà il tasso e lo manterrà così com’è. Ma le probabilità sono estremamente basse per questo scenario.

Successivamente, gli investitori si concentreranno sul comunicato post-riunione e sulla conferenza stampa di Powell che è prevista per le 19:30 (GMT), 30 minuti dopo il Fed Fund Rate. Ci si aspetta che i commercianti siano al limite delle loro sedie in attesa di ascoltare le opinioni di Powell sull’inflazione e sulla crescita dei salari. Quindi, cercherò anche indizi sui prossimi aumenti dei tassi, in particolare su cosa stanno pianificando per il 2019.

NZD – Decisione sulla politica monetaria della RBNZ

La Reserve Bank della Nuova Zelanda si è recentemente spostata sul lato accomodante, liberando la porta a tagli dei tassi su tutta la linea. Tuttavia, è improbabile che il governatore della RBNZ Adrian Orr e il suo team taglieranno il tasso di cassa ufficiale dell’1,75% in questo momento. Allora, cosa c’è per noi?

L’Orr dovrebbe tenere una conferenza stampa alle 22:00 (GMT) e una ripetizione della politica accomodante e in particolare un accenno di un imminente taglio dei tassi potrebbe pesare sul dollaro neozelandese.

Giovedì 27 settembre

USD – Ordini di beni durevoli principali m / m

Alle 12:30 (GMT), il Census Bureau rilascerà i principali beni durevoli per gli Stati Uniti. È un indicatore economico che misura la variazione del valore totale dei nuovi ordini di acquisto effettuati con i produttori di beni durevoli, esclusi gli articoli di trasporto.

Si prevede che gli ordini guadagneranno dello 0,4%, che è superiore al guadagno dello 0,1% nell’agosto 2018. Guardando agli ultimi sei mesi di storia, i beni durevoli di base hanno mostrato una grande deviazione dalle previsioni e le cifre precedenti che sono in realtà molto buone rispetto al punto di vista commerciale. Più si discosta, più abbiamo la possibilità di cogliere le fluttuazioni dei prezzi.

USD – PIL finale t / t

È una cifra trimestrale e ha un buon impatto sui mercati finanziari. Nel secondo trimestre del 2018, l’economia statunitense è cresciuta a un ritmo annualizzato del 4,2%, il più veloce in quattro anni. Si prevede che anche il rilascio del PIL nel terzo trimestre mostrerà numeri simili, consentendo a Trump di prendere un altro round di vittoria. Un rilascio di 3,5 o una cifra inferiore può causare una forte vendita del dollaro.

Venerdì – 28 settembre

GBP – Conto corrente

Si prevede che l’Ufficio per le statistiche nazionali rilascerà il conto corrente alle 8:30 (GMT). È una differenza di valore tra beni, servizi, flussi di reddito e trasferimenti unilaterali importati ed esportati durante il trimestre precedente. Le cifre dovrebbero mostrare un deficit commerciale di 19,4 miliardi rispetto a 17,7 miliardi nel giugno 2018.

GBP – PIL finale t / t

Si prevede che l’Ufficio per le statistiche nazionali pubblicherà la cifra del PIL alle 8:30 (GMT). Il PIL (prodotto interno lordo) dovrebbe rimanere invariato allo 0,4% contro lo 0,4% del trimestre precedente.

Tuttavia, considerando il recente balzo dei dati sull’inflazione nel Regno Unito dal 2,5% al ​​2,7%, possiamo aspettarci echi nel PIL? Bene, dovremmo essere pronti per questo. Con il rilascio delle notizie positive, la sterlina può rimanere rialzista poiché ci si aspetta che la BOE (Banca d’Inghilterra) mantenga il tono da falco nelle sue riunioni di politica monetaria.

CAD – PIL m / m

Allo stesso modo, la Statistics Canada pubblicherà il prodotto interno lordo alle 12:30 (GMT). Commercianti, sarà davvero interessante vedere come le recenti tariffe degli Stati Uniti abbiano influenzato la produttività canadese.

L’aspettativa degli economisti è dello 0,1%, in aumento rispetto allo 0,0%. È probabile che sosterrà il Loonie almeno fino al rilascio delle notizie. Tutto il meglio e resta sintonizzato sul calendario economico dei leader di FX per la copertura in tempo reale e segnali di trading forex. Ti auguro un fantastico weekend.

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Adblock
detector