Un’intervista esclusiva con Jack Ge, amministratore delegato di Cybervein [CVT]

Jack Ge Managing Director di CyberVeinGeneral Manager presso CyberVein, dove lavoriamo per creare database interconnessi in tutto il mondo. Fondatore della startup smart-home dell’acceleratore hardware HAX nel 2016 e alunni post-laurea dell’Imperial College di Londra, trascorre molto tempo viaggiando per conferenze che spiegano i vantaggi di DAG rispetto alla blockchain e come funziona sulla rete CyberVein, quindi sempre alla ricerca di opportunità per un dibattito sano e aperto sulla tecnologia. http://cdn.coingape.com/wp-content/uploads/2020/05/01143934/jack_ge.png

In un’intervista esclusiva con Jack Ge, l’Amministratore Delegato di Cybervein, discutiamo lo sviluppo, la progettazione, la crittografia tokenomica e i vantaggi dell’utilizzo della rete per una gestione efficiente del database. Discutiamo anche nuovi argomenti come la prova del contributo, il futuro del progetto cybervein & molto di piu. Quindi, iniziamo.

Q1. Puoi presentare brevemente CyberVein ai nostri lettori e come stai contribuendo all’ecosistema crittografico?

Cybervein è stato finanziato da CV Technology, un’organizzazione senza scopo di lucro fondata a Singapore nel 2017.

Non siamo esattamente un singolo progetto blockchain, o per così dire un progetto di catena pubblica. Siamo una soluzione per big data composta da tre prodotti distinti che affrontano problemi nel settore dei big data,

  • Database distribuito PISR per la gestione dei dati
  • Catena di archiviazione DAG per la sicurezza che si concentra su archiviazione e backup
  • Una piattaforma Federated Learning per la monetizzazione dei dati

In realtà siamo molto diversi dalle criptovalute, che guidano in termini di prestazioni, scalabilità, sicurezza o decentralizzazione. Ci concentriamo piuttosto sulle applicazioni del mondo reale perché,

Non puoi eliminare il fattore umano dall’equazione, ci stiamo concentrando sulle radici dell’immutabilità e della conformità con le attuali tecnologie che sono: i dati.

Q2. Puoi informare i lettori sulla progettazione architettonica e su come è migliore da altre piattaforme di gestione DB?

Il motivo per cui stiamo costruendo una piattaforma per big data composta da tre prodotti è che ci sono crescenti preoccupazioni in merito alla privacy, alla sicurezza e alla monetizzazione dei dati. In realtà abbiamo avuto un incidente in Cina, alcuni mesi fa, in cui un programmatore ha cancellato solo poche righe di codice e ha perso milioni di dollari di dati. E a proposito, non ce l’abbiamo fatta, Google ha avuto l’idea originale.

È fondamentalmente solo un database più sicuro, con l’archiviazione privata in costante evoluzione da Federated Learning e backup sulla rete DAG. L’apprendimento federato fornisce un ambiente sicuro e conforme per la monetizzazione dei dati. Cambiare il flusso di lavoro del machine learning perché la raccolta centralizzata dei dati porta molti problemi.

Abbiamo il database distribuito PISR che garantisce che tutti i dati riportino tutte le azioni particolarmente adatte alle aziende stesse. La rete DAG fornisce il backup su una blockchain pubblica.

Lo stato del database viene registrato nel consorzio, ma il backup viene archiviato nella rete DAG ed è frammentato.

È distribuito e il flusso di lavoro è diverso. Ma, nell’apprendimento federato, abbiamo modelli effettivamente addestrati nel tuo terminale locale. 

La nostra blockchain non è di prim’ordine dal punto di vista delle prestazioni perché i server centralizzati vengono utilizzati per l’archiviazione primaria. Tuttavia, compromettendo questo, abbiamo migliorato la sicurezza e la scalabilità. Inoltre, il nostro modello offre una soluzione completa per le aziende esistenti.  


Q3. Puoi dirci di più sul meccanismo di funzionamento di Cybervein? Come funziona la Prova di contributo?

Jack Ge – La prova di contributo è simile alla prova di archiviazione. Inoltre, la memorizzazione del DAG pubblico è facoltativa. Il database si trova nel server dell’azienda stessa, diciamo, ma con ciò che viene fornito puoi scegliere di utilizzare la rete DAG. Il database verrà sottoposto a mirroring e verrà eseguito il backup sulla rete DAG.

Se dovessi diventare un collaboratore, ne verrei ricompensato. E, per ogni dato che viene estratto per l’apprendimento federato, sarei anche ricompensato per questo.

Nella nostra rete, sono solo 1 e 0 e file frammentati. Questo elimina il tallone d’Achille dal punto di vista della sicurezza rimuovendo l’incentivo per gli attacchi. 

Q5. Cybervein ha anche un caso d’uso nella ricerca in medicina. Come può contribuire a una situazione come quella che abbiamo adesso?

Jack Ge – Nel settore medico, siamo effettivamente riusciti a testare tutti e tre i prodotti insieme come una piattaforma per big data. Non abbiamo sviluppato Cybervein da soli. Avevamo un laboratorio con la Zhejiang University in Cina dove abbiamo sviluppato il codice sorgente. 

Una delle prime cose che abbiamo testato è stata con l’istituto di medicina dell’università per un test sui big data. È fondamentalmente come raccogliere tutti i dati tutti insieme senza i loro problemi di reclamo. Diciamo che per questa pandemia abbiamo riscontrato molti problemi. Abbiamo questo sistema di codici QR, in cui le persone di una città possono scansionare il codice e dimostrare di essere al sicuro all’interno della città. Sono andato in una città diversa e ho dovuto fare 14 giorni di quarantena. Database riconciliati tra loro.

Fondamentalmente, abbiamo sacrificato un po ‘sulle prestazioni per guadagnare in sicurezza e scalabilità.

Q6. Abbiamo notato che CVT è tra le monete con le migliori prestazioni nel 2020 fino ad ora. Come rifletti su questo? Cosa pensi sia andato bene per te quest’anno?

Principalmente, penso perché la R&D lab ha concluso il database distribuito. Abbiamo ottenuto il consenso PoC e completato la gestione dei dati per l’apprendimento federato. Abbiamo la blockchain che agisce come una macchina del tempo che memorizza gli stati e le azioni del database. 

Abbiamo anche il supporto del database per l’azienda per creare i propri sidechain e token. Abbiamo testato la nostra piattaforma con un’azienda di prodotti ittici e una società di biglietteria, dove sono riusciti a creare i propri token per gestire la propria attività e realizzare i propri obiettivi.

CVTUSDGrafico dei prezzi CVT / USDT su Okex (TradingView)

Abbiamo anche sviluppato la gestione degli account, SDK, API e offriamo anche contratti intelligenti basati sulla solidità. Inoltre, il nostro browser blockchain offre accesso ad applicazioni decentralizzate, che possono essere utilizzate anche come estensione blockchain su Chrome.

Q7. Come funziona la monetizzazione dei dati in Cybervein?

Jack Ge – Attualmente, siamo in fase di sviluppo per l’integrazione della rete DAG con il nostro database distribuito. Abbiamo capito il PoC, c’è un sistema di voto per ogni detentore di token sarà in grado di eleggere un contributore nella rete e sarà ricompensato. Penso che la tokenomica che abbiamo testato finora funzioni abbastanza bene.

Abbiamo un fornitore di dati che deve pagare per l’archiviazione per i contributori di archiviazione e l’acquirente di dati che paga token al fornitore e all’archiviazione di dati perché stanno prendendo dati da, diciamo un ospedale per lo sviluppo medico.

Il fornitore di dati paga anche per il modello, se ha un accordo commerciale. Stiamo per definire la distribuzione dei token. Inoltre, tutti i ricavi che ricaviamo da “Cybervein” verranno prelevati da quelle transazioni sulla rete e tutti i token verranno bruciati.

È così che gli americani hanno potenziato il loro NASDAQ ed è così che faremo anche noi. Intendiamo mantenere un intricato equilibrio tra prezzo simbolico e sviluppo tecnologico.

Q8. In che modo il tuo team sta affrontando il blocco del coronavirus e sta influenzando la tua roadmap?

Jack Ge – Abbiamo diverse sedi in tutto il mondo. Attualmente, a Shenzhen, in Cina, abbiamo il team di gestione principale, ma il nostro team di sviluppo principale è nel laboratorio dell’Università di Zhejiang. 

Il lavoro delle due squadre è stato influenzato all’inizio dell’anno a causa dell’epidemia dilagante, ma allentamento, telegramma e zoom sono stati nostri amici. In realtà, ci ha fatto risparmiare tempo sui nostri spostamenti quotidiani e tutto sta funzionando abbastanza bene. Tuttavia, il team di marketing è stato profondamente colpito.

Se non fosse stato per la pandemia, avevamo un piano enorme per un enorme hackathon. Sebbene queste cose non siano state fatte, stiamo andando abbastanza bene online.

Il meetup globale e l’hackathon negli Stati Uniti, nel Regno Unito, in India, in Turchia, in Svizzera e in Giappone sono stati rinviati. La pandemia sembra essere sotto controllo a livello globale e, si spera, ci muoveremo di nuovo.

Q9. Quali sono le prospettive per Cybervein?

Jack Ge – All’inizio del 2019, siamo andati a Dubai per un concorso di sviluppo per lo scambio di dati per costruire la blockchain per Smart Dubai. Tuttavia, a causa dell’incompletezza del nostro intero modello, siamo arrivati ​​secondi in gara. 

Con un anno di anticipo, Cybervein può ora supportare modelli avanzati di AI (Artificial Intelligence) e IoT (Internet of Things), oltre a fornire soluzioni di gestione dei database alle aziende. 

Quando la pandemia finirà, lavoreremo con Dubai Expo per fornire una “soluzione di biglietteria”. Penso che sia enorme in una delle fiere più lussuose e più grandi del mondo. Il team di marketing punta a un ampio riconoscimento e partnership nei prossimi mesi. 

Puoi catturare Jack e il team di Cybervein dal vivo al loro Canale Youtube nel prossimo episodio di Crypto over Beer dove discutono di una varietà di argomenti nello sviluppo di Blockchain. 

Disclaimer Il contenuto presentato può includere l’opinione personale dell’autore ed è soggetto a condizioni di mercato. Fai le tue ricerche di mercato prima di investire in criptovalute. L’autore o la pubblicazione non si assume alcuna responsabilità per la tua perdita finanziaria personale.

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Adblock
detector