Intervista con Calvin Cheng CEO di ABCC

La seguente trascrizione si riferisce a un’intervista con Calvin Cheng, CEO di digital asset exchange, ABCC. Questo avviene dopo la recente comunità live Q&Una sessione che si è svolta tra Cheng e la comunità ABCC il 12 settembre 2018.

Secondo ABCC:

“L’ABCC mira a costruire e coltivare una piattaforma di asset digitali abilitata alla blockchain. Ci sforziamo di creare ponti tra utenti di risorse digitali, sviluppatori e investitori per facilitare un flusso di informazioni efficace e la creazione di valore. Cerchiamo di aiutare gli investitori visionari di asset digitali a raggiungere i loro obiettivi di investimento e assistere i promettenti team di progetto blockchain per assicurarsi finanziamenti e ottenere il riconoscimento del mercato fornendo risorse digitali selezionate, progettando e gestendo asset digitali innovativi e investendo e supportando progetti blockchain con alto potenziale di crescita. In definitiva, il nostro obiettivo è promuovere una crescita sana e sostenibile del settore blockchain “.

Con il lancio della nuova app ABCC, la crescita della piattaforma ABCC è stata enorme. Con una grande promessa per il futuro, quanto segue ci offre una visione ancora migliore della mente di Cheng e del resto della comunità ABCC.

Con il ritiro dei mercati, ecco cosa pensa Cheng cosa accadrà ai mercati delle criptovalute:

“Penso che la finanza crittografica sia qui a lungo termine, quindi non importa davvero cosa cambia.

Nel costruire questa azienda, non è che abbiamo semplicemente seguito la tendenza, ma qualcosa in cui crediamo a lungo termine. In generale, qualsiasi azienda sostenibile ha avuto questa visione. Guarderebbe al lungo termine piuttosto che seguire solo un certo grado di business “.

Alla domanda su come ABCC si distinguerà dai suoi concorrenti:

“Non credo che siamo speciali tra tutti quegli scambi. Siamo solo uno degli scambi simili. Ciò che distingue ABCC è sempre il team. La squadra è la più importante.

ABCC è fondata da persone con una vasta esperienza e successo, tecnologia, finanza, media e governo. E poiché il settore è dotato di un regolatore, la credibilità nel team è la più importante. Questo spiega perché abbiamo iniziato solo alla fine di aprile e siamo diventati rapidamente uno dei migliori scambi al mondo “.

Alla domanda sull’importanza della stabilità dei prezzi simbolici:

“Penso che sia anche correlato alla sensazione che, poiché all’industria viene assegnato un regolatore, l’unica cosa che controlla uno scambio è la capacità e la credibilità del team. Questo è il motivo per cui abbiamo adottato un modello che siamo sicuri sarà un apprezzamento stabile del prezzo e garantisce che non ci sarà alcun comportamento di trading anormale, allo stesso modo della filosofia di Bitcoin: un’offerta totale fissa “.

A Cheng sono state quindi poste alcune ulteriori domande sul token nativo dell’ABCC.

Alla domanda se ABCC ha misure per proteggere il valore del proprio token:


“Il nostro segno è strutturato in modo affettuoso. E perché abbiamo strutturato il nostro token in modo tale da accettare l’inflazione. Perché anche un piccolo inflazionismo guida è una massiccia deflazione. Se non hai intenzione di avanzare verso l’alto, allora stai facendo un passo indietro. Molti utenti affermano di aver visto l’enorme pompa, assistono anche a un enorme deprezzamento. Rilasciando i token gradualmente, garantiamo e ci assicuriamo che il prezzo non si deprezzerà. Incoraggiamo inoltre il titolare di AT a mantenere AT. Questi ci rendono molto diversi dai nostri concorrenti “.

Cheng continua discutendo le distinzioni tra criptovaluta e tecnologie blockchain, afferma Cheng:

“La criptovaluta e la blockchain sono due cose diverse. La criptovaluta è costruita su blockchain. Ma non tutte le blockchain vengono applicate per essere utilizzate per le criptovalute. Blockchain è un’innovazione tecnologica mentre la criptovaluta è un’innovazione finanziaria. Le criptovalute hanno un potenziale per il fronte del settore finanziario in termini di fornitura di un nuovo strumento finanziario per cinque motivi. La tokenizzazione è l’essenza della prossima evoluzione delle criptovalute. Le criptovalute entreranno nel mainstream del mondo finanziario quando inizierà la cartolarizzazione dei token. Crediamo ancora nella criptovaluta “.

Alla domanda su come ABCC misurerà gli elenchi per i token nella fase ICO:

“Abbiamo un processo interno di valutazione degli ICO. Perché siamo ancora agli inizi del nostro scambio e ci stiamo concentrando su monete mature. Ci sono alcune nuove monete nel nostro scambio dopo un rigoroso processo di selezione. Questi sono stati pochissimi al momento. Siamo aperti per più ICO in futuro, soprattutto dopo che abbiamo lanciato il Community Vote to List all’inizio di questo mese, ma saremo estremamente selettivi riguardo alle monete che consentiremo nel nostro scambio.

Non è la nostra filosofia cercare di guadagnare velocemente da questo. Come ho detto prima, ABCC è qui per il lungo termine. “

La sicurezza è una questione chiave per tutti i nuovi scambi e piattaforme di asset trading. Pertanto, Cheng ha prestato molta attenzione a spiegare quanto sia importante la sicurezza all’interno di ABCC:

“È importante per ABCC assicurarsi che la sicurezza sia sempre una delle nostre massime priorità. Questo è il motivo per cui abbiamo assunto alcuni dei migliori esperti di pagamenti elettronici del settore per garantire la sicurezza dello scambio. Sì certo. Siamo sempre preparati con denaro sufficiente per garantire che se fossimo attaccati da hacker, ma ancora più importante, stiamo esplorando un’assicurazione contro l’hacking.

L’assicurazione dello scambio di criptovalute è nuovissima. Quindi non molte compagnie di assicurazione lo stanno facendo al momento. Ma stiamo trattando molto seriamente con alcune compagnie di assicurazioni per ottenere un’assicurazione. Il futuro degli scambi di criptovalute sarebbe un’assicurazione, non un sacrificio per i compensi “.

L’ABCC prevede di rinunciare all’80% delle proprie commissioni di negoziazione, quindi Cheng prosegue spiegando come l’ABCC intende farlo, pur continuando a guadagnare:

“Diamo via l’80% delle commissioni di negoziazione, manteniamo ancora il 20%. Quindi penso che la tua domanda dovrebbe essere posta a quegli scambi che hanno dato via le commissioni di trading del 100%. Come ho detto, puntiamo a un gioco a lungo termine, perché molti di noi provengono da un background industriale internazionale “.

Ecco perché, secondo Cheng, l’ABCC è felice di rinunciare all’80% dei propri potenziali profitti:

“Perché vogliamo premiare i nostri trader e dare loro qualcosa che permetta loro di restare in futuro con la nostra borsa. Pertanto, ai titolari di AT viene assegnata una commissione di negoziazione dell’80%. Il valore AT aumenterà fintanto che aumenterà la performance a lungo termine dell’ABCC. Stiamo dimostrando il nostro impegno e condividendo il futuro con i nostri utenti “.

Ecco cosa rende il modello di business ABCC ancora migliore dei suoi concorrenti:

“Prima di tutto, qualsiasi azione, qualsiasi borsa valori, deve essere flessibile per continuare a cambiare il proprio modello di business. Quando abbiamo lanciato per la prima volta, il nostro modello di business era diverso. E poiché i nostri concorrenti cambiano i loro modelli di business, anche noi dobbiamo adattarci ai cambiamenti. Quindi questo potrebbe non essere per sempre il nostro modello di business. La cosa più importante è che abbiamo un team abbastanza esperto da garantire che questa attività possa mantenere il successo indipendentemente dalla tendenza. E cerchiamo di garantire il graduale aumento dei gettoni AT. Incoraggiamo inoltre i possessori di token AT a conservare i loro token il più a lungo possibile “.

Cheng ritiene che questo modello di business sia a prova di futuro, indipendentemente da ciò che l’industria propone all’ABCC, quindi, in conclusione, Cheng conclude:

“Siamo impegnati nel settore. Manterremo la nostra promessa. E indipendentemente da questi tremore, è importante sapere che vogliamo assicurarci che i token AT abbiano una partecipazione nel nostro scambio, il che significa che se facciamo bene, anche i nostri possessori di token faranno bene. Quindi, a lungo termine, finché ABCC sta andando bene, i nostri token andranno bene, i nostri possessori dei token faranno bene. Quindi, anche se ci sono forze speculative a breve termine, la salute a lungo termine del token AT è la performance esterna dello scambio ABCC. Quindi, anche se la nostra forma commerciale dovesse cambiare di nuovo in futuro, fintanto che ABCC continuerà a essere uno dei migliori scambi al mondo, le persone che detengono token ABCC ne trarranno comunque beneficio “.

Per ulteriori informazioni, visitare il Sito web ABCC.

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Adblock
detector