Trezor vs Ledger: confronto e revisione per il miglior portafoglio hardware (2019)

La sicurezza è sempre di fondamentale importanza quando si tratta di fare un investimento. Poiché sono i soldi guadagnati duramente degli investitori che sono in gioco. Quindi gli investitori cercano scambi affidabili su cui investire e negoziare.

Sfortunatamente, a causa della nascita dell’industria delle criptovalute, non molti exchange sono stati in grado di fornire quel conforto agli investitori e ci sono stati ripetutamente hack che ricordano loro che i loro soldi non sono al sicuro. Il portafogli caldi, quello che è online e gestito dagli scambi per memorizzare le criptovalute dei propri utenti è diventato il bacino di utenza più importante per gli hacker da hackerare poiché hanno molte risorse digitali.

A causa di ciò questi hack e minacce costanti che esistono intorno ai portafogli caldi. Molti analisti ed esperti di strada ritengono che il modo migliore per proteggere queste risorse crittografiche sia conservarle in cold wallet o hardware wallet. E i due migliori nomi che stanno lottando per ottenere il primo posto nel settore dei portafogli hardware sono Trezor e Ledger. Il seguente articolo ha lo scopo di consentire al lettore di identificare il miglior portafoglio freddo per se stesso. Quindi l’articolo è costruito attorno al confronto delle caratteristiche che un investitore generalmente prenderebbe in considerazione nell’acquisto di un portafoglio freddo. Questi includono –

  • Dispositivi supportati
  • Monete supportate da Trezor e Ledger
  • Sicurezza
  • Configurazione e usabilità
  • Aspetto fisico e durata
  • Guardare e sentire
  • Costo
  • Conclusione

Una rapida panoramica sul portafoglio hardware Trezor

Trezor è stato lanciato nell’estate del 2014 ed è stato il primo portafoglio hardware introdotto. Il portafoglio hardware era di una società con sede nella Repubblica Ceca chiamata SatoshiLabs. Satoshilabs è stata fondata da Marek Palatinus – con la sua comprensione della tecnologia e della criptovaluta ha creato Trezor – insieme alla sua altra invenzione chiamata Slushpool. Comprendere ogni aspetto del settore delle criptovalute e la sicurezza che mancava agli hot wallet.

Trezor è stato inventato per aiutare investitori e trader a migliorare la sicurezza delle loro risorse crittografiche proteggendole da hacker, virus e frodi di terze parti. L’idea alla base di questa invenzione era abbastanza semplice e diretta: mantenere le risorse digitali offline lontano da tutti i personaggi dannosi e sotto il controllo dei suoi utenti.

Con poca storia alle spalle, il portafoglio Trezor ha ottenuto un certo successo che lo ha aiutato a costruire un’ottima reputazione e nel tempo ha continuato a migliorare le sue funzionalità e il supporto per nuove monete. In questo modo Trezor è stata in grado di distinguersi dai suoi concorrenti e tenere il passo con la domanda sempre crescente di criptovaluta. Questa lungimiranza e dinamismo dei fondatori hanno aiutato Trezor a guadagnarsi la reputazione di essere uno dei migliori del settore.

portafoglio trezor

Introduzione rapida del portafoglio hardware di Ledger

Ledger, sin dal suo inizio, ha marciato verso essere il leader nella fornitura di soluzioni relative alla sicurezza per criptovalute e applicazioni basate su blockchain. Con Parigi che è la sede della società, ha uffici a Vierzon e San Francisco che ospita un team di oltre 130 professionisti.

Ledger si vanta del suo successo e delle sue capacità nell’inventare una pletora di prodotti e servizi che vengono utilizzati per salvaguardare le risorse digitali e crittografiche per individui e aziende. Tra i loro prodotti, il maggior successo è stata la linea di portafogli hardware Ledger che ha clienti in 165 paesi. Questo sostegno dei clienti ha aiutato la società a raccogliere capitali considerevoli da investitori privati ​​che ora ammontano a oltre $ 85 milioni in 4 round di investimenti.

Ledger è molto più avanti della concorrenza quando si tratta di fornire soluzioni di sicurezza per le criptovalute. Hanno tutti i componenti che lo rendono un marchio affidabile, sia che si tratti del giusto mix di squadra, passione o visione.

Ledger Nano S

Dispositivo, sistema operativo e app supportati


Il dispositivo Trezor è compatibile sia con computer che con smartphone. I sistemi operativi supportati sono Windows 7 e versioni successive, macOS 10.11 e versioni successive, Linux e Android OS.

Gli ultimi dispositivi Ledger richiedono un computer desktop (almeno Windows 8 a 64 bit, macOS 10.8 o Linux a 64 bit) o ​​uno smartphone (almeno iOS 9 o Android 7) per installare app, aggiungere account, controllare i saldi dei conti e gestire transazioni sicure.

Entrambi i portafogli, Trezor e Ledger, hanno una propria interfaccia che lo rende facile da usare. Insieme alla propria interfaccia, gli utenti possono accedervi con molte app wallet di terze parti. La tabella seguente mostra l’app principale e la sua compatibilità con Trezor vs Ledger.

App Trezor Ledger Nano S
Electrum
MyEtherWallet
Micelio
Copay
GreenBits
MultiBit HD No
MyTrezor No
Ledger Chrome No

Valute supportate da Trezor Wallet

Trezor supporta una varietà di risorse digitali che includono Bitcoin (BTC), Litecoin (LTC), Dash (DASH), Zcash (ZEC), Bitcoin Cash (BCH), Bitcoin Gold (BTG), Ethereum (+ tutti i token ERC20), Ethereum Testnet Classic (ETC), NEM, Expanse, UBIQ e Bitcoin.

Secondo i recenti aggiornamenti, l’integrazione dei token ERC20 non è attualmente possibile con i portafogli Trezor, ma possono essere utilizzati facilmente e in modo sicuro con il portafoglio Trezor Beta insieme ad altri portafogli e servizi di terze parti comunemente usati. Mentre le loro chiavi seed e private rimangono protette nel dispositivo Trezor. Esiste la possibilità che alcuni dei token ERC20 possano avere difficoltà a essere riconosciuti dal firmware Trezor, ma ciò non impedisce loro di essere archiviati e inviati da Trezor Wallet. Gli utenti devono solo menzionare il percorso dell’indirizzo del loro token e verrà visualizzato come “token sconosciuto”

Valute supportate da Ledger Nano S Wallet

Proprio come Trezor, Ledger Nano S supporta anche una varietà di risorse digitali che includono molte monete e gettoni importanti. Le principali monete e gettoni vengono negoziate tramite l’interfaccia del software Ledger Live. Di seguito è l’elenco delle monete importanti supportate da Ledger Nano S che include Bitcoin (BTC), Bitcoin Cash (BCH), Bitcoin Gold (BTG), Ethereum (ETH), Monero (XMR), Ethereum Classic (ETC), Ripple (XRP), Litecoin (LTC), Dogecoin (DOGE), Zcash (ZEC), Dash (DASH).

Il Ledger Nano S funziona con le proprie interfacce: Ledger Live app (applicazione gratuita di Google Chrome) mentre consente anche agli utenti di utilizzare altri portafogli software compatibili menzionati sopra nell’articolo.

Misure di sicurezza di Trezor e Ledger

Per quanto riguarda la sicurezza, entrambi i portafogli Trezor e Ledger forniscono lo stesso livello di sicurezza quasi a tenerlo testa a testa. La caratteristica di sicurezza più importante di Trezor e Ledger Nano S è che entrambi utilizzano i loro schermi per generare e visualizzare la chiave privata offline.

Inoltre, i portafogli chiedono agli utenti di creare un PIN di accesso insieme a un seme di ripristino. Per caso, se l’utente perde il suo portafoglio o viene rubato o danneggiato, la sua chiave privata andrà persa. Questo è lo scopo del seme di ripristino e del PIN.

L’utente può utilizzare il suo seme di recupero per recuperare le proprie monete. Il PIN impedisce a chiunque altro di accedere al portafoglio: in caso di smarrimento o furto, nessun altro può accedere al portafoglio hardware senza il PIN creato dall’utente.

Oltre al PIN e al seed di ripristino che aiutano l’utente a recuperare la chiave privata smarrita, entrambi i wallet, ora, forniscono anche un terzo livello di sicurezza chiamato “Passphrase”. Una passphrase può essere considerata la 24a parola del seme di ripristino. Proprio come un PIN, l’utente ha la possibilità di impostare la passphrase. Questa passphrase potrebbe essere una parola o un insieme di lettere. Ci si aspetta che l’utente ricordi la passphrase invece di scriverla proteggendola completamente e lontano da personaggi dannosi.

Quindi, per quanto riguarda le caratteristiche di sicurezza, sia Trezor che Ledger stanno testa a testa.

Configurazione e usabilità

Il portafoglio Trezor e il portafoglio Ledger sono entrambi in una forma fisica che deve essere collegata a un computer tramite un cavo micro USD. Entrambi i portafogli trovano compatibilità con Windows, Linux e macOS. La procedura di configurazione per entrambi i portafogli è abbastanza semplice e facile. I passaggi includono: impostazione di un codice PIN e scrittura di un backup del seme di ripristino che può essere utilizzato in caso di smarrimento del pin. Allo stesso modo, l’interfaccia è pulita, user-friendly e ben progettata, rendendola molto facile da usare sia in Trezor Wallet che in Ledger Nano S.

Confrontiamo l’aspetto delle interfacce: Trezor vs Ledger

interfacce Trezor– Trezor interfacce Ledger– Ledger

Aspetto fisico e durata

Il portafoglio Trezor è realizzato in plastica, mentre d’altra parte, il portafoglio Ledger è dotato di un corpo in acciaio inossidabile (significa in un corpo più pregiato e robusto). Ciò conferisce al Ledger Nano S un vantaggio in termini di aspetto più elegante, ma non è quello che cerca un portafogli. Ma se parliamo solo della durata qui, allora il Ledger Nano S ha ottenuto il punto sopra Trezor perché è più protetto dai danni.

Look and Feel di Trezor Vs Ledger

Entrambi, Trezor e Ledger Nano S, hanno dimensioni praticamente identiche. Entrambi sono abbastanza piccoli che lo rendono facile da trasportare pur essendo discreto e non invadente. Entrambi i dispositivi hanno un piccolo schermo accompagnato da due pulsanti che ne facilitano la navigazione. In termini di dimensioni dello schermo, Trezor ha uno schermo leggermente più grande con una risoluzione di 128 × 64 pixel. Comparativamente, il Nano S è il più piccolo dei due in termini di dimensioni, arrivando quasi alla metà delle dimensioni del Trezor. In termini di sicurezza fisica, Nano S è molto più avanti di Trezor in quanto composto da un mix di plastica e metallo, con un robusto interno in plastica racchiuso da una guaina metallica rotante che gli conferisce un aspetto trendy.

Costo

Il prezzo dei due modelli di Ledger è

  • Ledger Nano X- 119 USD
  • Ledger Nano S- USD 59

Il prezzo dei due modelli di Trezor sono

  • Trezor T- 165 USD
  • Trezor One: 78 USD

Conclusione

Anche in questo caso la differenza è molto minore in entrambi i portafogli, per noi disegnare un vincitore è difficile. L’utente deve guardare la moneta che vuole conservare e ritirare il suo portafoglio. Inoltre, se il costo è il vincolo, allora Ledger Nano X è sicuramente quasi 20 dollari in meno rispetto ai modelli base di Trezor. Rest Trezor e Ledger si affrontano sicuramente in termini di essere presi da un utente.

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Adblock
detector