Futuro di Ethereum: è morto o risorgerà?

Non molto tempo fa Ethereum è stato soprannominato il progetto che avrebbe cambiato il mondo dall’essere centralizzato a quello decentralizzato. Mentre Bitcoin e la sua blockchain hanno gettato le basi del decentramento, è stato Ethereum a dare una visione di blockchain flessibile e dinamica in grado di risolvere i problemi del mondo reale.

Ethereum ha introdotto al mondo gli smart contract ed è diventata la più grande piattaforma per lanciare progetti e Dapp sta creando un mondo di altcoin. C’erano tutti i tipi di previsioni su come Ethereum avrebbe preso il controllo di Bitcoin nella battaglia per essere la moneta migliore. Ma poi è arrivato il 2018 ed Ethereum era in tutti i guai alla ricerca e sfidare Bitcoin era la notizia del passato. In questo momento, Ethereum è ancora in stasi per l’aspetto del suo presente e futuro. Esistono vari modi in cui Ethereum può muoversi e l’articolo cercherà di esplorare lo stesso.

Per capire dove può dirigersi Ethereum come tecnologia o come investimento, bisognerà immergersi nella storia della seconda moneta più famosa.

Cos’è Ethereum

Ethereum è un servizio pubblico open source che utilizza blockchain come tecnologia di base per facilitare contratti intelligenti e trading di criptovaluta in modo sicuro senza terze parti. Sono disponibili due account tramite Ethereum: account di proprietà esterna (controllati da chiavi private influenzate da utenti umani) e account di contratto. La moneta Ethereum è soprannominata il mezzo di scambio e consente agli sviluppatori di distribuire tutti i tipi di app decentralizzate.

A causa della sua caratteristica di ospitare altri progetti e Dapp, molte persone considerano Ethereum, proprio come una piattaforma, ma offre molte più cose ad esso collegate come contratti intelligenti, Ethereum Virtual Machine (EVM) e la sua valuta effettiva, Ether, per i contratti peer-to-peer.

Potrebbe piacerti anche: Ethereum Battles EOS for the Future of Dapps e Smart Contract Supremacy

Storia di Ethereum

L’idea di Ethereum è stata introdotta per la prima volta da Vitalik Buterin alla fine del 2013 a seguito della sua esperienza nella comunità Bitcoin. Poco dopo, Vitalik ha pubblicato il white paper di Ethereum, dove descrive in dettaglio il progetto tecnico per il protocollo Ethereum e l’architettura dei contratti intelligenti.

Quindi, nel gennaio 2014, Ethereum è stato formalmente annunciato da Vitalik alla North American Bitcoin Conference a Miami, USA. Nello stesso periodo, Vitalik ha anche iniziato a lavorare con il dottor Gavin Wood e insieme hanno co-fondato Ethereum.

Nell’aprile 2014, il dottor Gavin ha pubblicato l’Ethereum Yellow Paper che fungeva da specifica tecnica per Ethereum Virtual Machine (EVM). In breve, l’EVM si concentra sulla fornitura di sicurezza e sull’eliminazione del codice non attendibile al fine di prevenire attacchi denial-of-service da computer di tutto il mondo.

Le complessità legali della raccolta di fondi attraverso una prevendita hanno portato alla creazione della Fondazione Ethereum (Stiftung Ethereum) nel giugno 2014 a Zugo, in Svizzera. Ethereum ha lanciato la prevendita di monete etere, il mezzo di scambio di rete di Ethereum, per 42 giorni tra luglio e agosto 2014 e ha raccolto fondi per 18,4 milioni di dollari in cambio di 60.102.216 etere.

Con i soldi raccolti, la società nota come Ethereum Foundation potrebbe ripagare i debiti legali, i mesi di sforzi di sviluppo e le finanze dello sviluppo in corso di Ethereum.

Lo sviluppo di Ethereum


Dopo il successo della prevendita del token e del successivo aumento di capitale, una seconda organizzazione responsabile dello sviluppo chiamata ETH DEV ha iniziato il suo lavoro sotto contratto con la Fondazione Ethereum. L’interesse degli sviluppatori per Ethereum è cresciuto costantemente nel corso del 2014 e il team di ETH DEV ha consegnato una serie di versioni Proof-of-Concept (PoC) che la comunità di sviluppo deve valutare. Ci sono stati aggiornamenti costanti e frequenti post da parte del team di ETH DEV che ha tenuto la comunità informata sul blog di Ethereum e ha anche mantenuto lo slancio per Ethereum.

Nell’aprile 2015, il team ha anche annunciato il programma di sovvenzioni DEV, che ha fornito finanziamenti per suggerimenti e contributi da parte degli sviluppatori sia per la piattaforma Ethereum, sia per i progetti basati su Ethereum. Mentre c’erano già centinaia di sviluppatori che contribuivano con il loro tempo e le loro riflessioni ai progetti Ethereum e ai progetti open source, questo programma è servito a premiare e supportare quegli sviluppatori per i loro contributi. Il programma di sovvenzioni DEV continua a funzionare oggi e il finanziamento del programma è stato recentemente rinnovato nel gennaio 2016.

In cima a quello, la rete Ethereum Frontier è stata lanciata il 30 luglio 2015. Ciò ha permesso agli sviluppatori di iniziare a scrivere contratti intelligenti e app decentralizzate sulla rete Ethereum live. I minatori hanno iniziato a unirsi alla rete Ethereum per aiutare a proteggere la blockchain di Ethereum e guadagnare ether dal mining. Sebbene il rilascio di Frontier fosse destinato all’uso da parte degli sviluppatori come versione beta, è risultato essere più capace e affidabile di quanto ci si aspettasse.

Leggi anche: Ethereum Cloud Mining: come guida & Migliori fornitori di servizi / siti web

Dal suo inizio nell’agosto 2015 al gennaio 2017, Ethereum è stato in gran parte un work-in-progress e ha sofferto di diversi bug che hanno impedito alle aziende di voler costruire sulla sua nuova infrastruttura di contratti intelligenti. Questa stessa infrastruttura instabile è stata responsabile delle prestazioni della moneta nel 2017. Per l’intero 2016, tuttavia, il prezzo di Ethereum è oscillato tra $ 1 e $ 7, sebbene abbia raggiunto $ 11 prima che avvenisse il famigerato hack DAO..

Mentre l’ingresso nel 2017 era su terreni traballanti, il 2017 è stato l’anno che ha cambiato per sempre la fortuna di Ethereum. Ethereum ha lanciato contratti intelligenti per il test. Ciò ha consentito alle startup di derivare token con valore relativo a Ether, in quella che ora viene definita ICO, o offerta iniziale di monete. E con la stabilizzazione di Ethereum e sempre più progetti in corso verso l’ICO, il 2017 è diventato l ‘”Anno dell’ICO” e ha visto il lancio di token popolari costruiti su Ethereum come Golem, OmiseGO, Augur, TenX, Status, Monaco, Decentraland e centinaia di altri che stanno vivendo un’enorme crescita.

Ethereum e i suoi problemi del 2018

Il 2018 si è rivelato un completo opposto per Ethereum rispetto al 2017 quando la blockchain di Ethereum ha iniziato ad affrontare problemi. La blockchain di contratti intelligenti che è stata annunciata come il futuro della tecnologia e la cosiddetta versione 2.0 della tecnologia di registro distribuito ha presto iniziato a perdere la sua traccia. Il 2018 ha portato alla luce alcuni problemi critici per Ethereum che potrebbero creare o distruggere il suo futuro. I problemi che sono stati inoltrati inclusi-

  1. L’ICO e Dapp si sono trasformati in una sciocchezza: Con una piattaforma in atto, Ethereum divenne presto una piattaforma in grado di supportare molte applicazioni diverse, per applicazioni decentralizzate (dApp). A causa di questa blockchain aperta e accessibile, molti sviluppatori sono saliti a bordo e hanno iniziato a utilizzare gli ICO per finanziare i loro sforzi, offrendo i loro token ERC-20 nativi a tutti i visitatori per raccogliere fondi per completare i loro progetti blockchain. Con così tante app e progetti, Ethereum ha sentito tutta la forza di un enorme carico di transazioni e non è riuscita a far fronte al sovraccarico. La rete Ethereum può elaborare solo circa 15 transazioni al secondo e Cryptokitties ha chiarito che doveva esserci qualche soluzione di scalabilità o aggiornamento per Ethereum per fare il passo successivo.
  2. Impossibile aggiornare rapidamente: Ethereum per tutto il 2018 ha dovuto affrontare problemi di ridimensionamento. Ci sono stati suggerimenti che gli aggiornamenti per Ethereum sarebbero stati una soluzione per i problemi di ridimensionamento. Ciò includeva sharding, canali di stato e plasma, ma ci sono anche aggiornamenti significativi come Costantinopoli e Casper. Ethereum potrebbe aggiornare a Costantinopoli solo quello dopo molte seccature e ancora nessuna soluzione concreta.
  3. Concorrenza in aumento: Molti progetti che erano su Ethereum sono diventati indipendenti e hanno iniziato a proporre una competizione a Ethereum, portando via molti Dapp e progetti da Ethereum. Piattaforme come Tron ed EOS erano meno congestionate e sono dotate di velocità impeccabili che migliorano l’esperienza di Dapp.

Cosa ci aspetta a Ethereum?

Ethereum ha visto la sua quota di successi e fallimenti in soli 2 anni. Mentre il 2017 ha preso tutti i massimi, il 2018 l’ha buttato a terra. Ciò ha lasciato molte speculazioni su dove fosse diretto Ethereum. Molte persone l’hanno chiamata la bolla, c’era un’altra serie di persone che la definivano ancora un gigante addormentato. Ecco l’elenco delle cose che possono andare bene o male per Ethereum.

Se le cose diventano positive per Ethereum | L’ascesa di Ethereum?

1. Ethereum a Matured Coin e ICO: Ethereum ha ancora circa 5000 progetti che hanno raccolto fondi tramite ICO sono ancora operativi e questi progetti si stanno muovendo verso la conformità con le normative governative creando aziende più trasparenti, verificabili e legalmente conformi. Man mano che le normative sulle ICO diventano più chiare in tutto il mondo, questi progetti possono iniziare ad accettare ulteriori investimenti utilizzando Ethereum così come potrebbero esserci porte di inondazione per più ICO.

2. Se Ethereum si aggiorna rapidamente e 2.0 cambia il gioco: Mentre Ethereum sta affrontando problemi di scalabilità, ha una pianta per combatterlo. Ci sono aggiornamenti in attesa nel vicolo per Ethereum nel vicolo e quelli che Ethereum è in grado di adottare sharding, canali di stato e Plasma insieme a Casper, Ethereum sarà blockchain molto più forte e riguadagnerà la sua gloria. Il fondatore di Ethereum, Vitalik Buterin, si concentra su Ethereum 2.0 e si riferisce ad esso come “una combinazione di un insieme di diverse funzionalità che abbiamo ricercato, di cui abbiamo parlato e attivamente costruito per diversi anni e che si sta finalmente riunendo in questo insieme coerente. ” Vale la pena considerare queste parole, ancora di più dal momento che Ethereum ha un vantaggio di first mover negli smart contract.

3. Ethereum 2.0 potrebbe rilanciare Ethereum Mining: Come parte dell’aggiornamento 2.0, Vitalik Buterin e il suo team hanno deciso di creare una blockchain completamente nuova per la rete Ethereum, che opera esclusivamente tramite un sistema di proof-of-stake (PoS). In termini di mining, questo è stato significativo in quanto il sistema proof-of-stake non richiede GPU all’avanguardia, pile di piattaforme minerarie o reti di alimentazione pesante. PoS richiede solo alle persone di “puntare” le proprie monete e l’importo minimo di puntata è di 32 Ethers, riducendo il costo dell’energia del 99%. Se il team riesce a portare online ETH 2.0 con successo, il nuovo codice potrebbe completare le transazioni utilizzando solo l’1% dell’energia consumata oggi.

Se le cose diventano negative per Ethereum | Ethereum è morto?

1. Ethereum non può scalare a livello globale: Se Ethereum non riesce ad aggiornare, non sarà in grado di scalare nell’attuale implementazione. Ciò ha portato molte persone a credere che Ethereum fallirà, prima o poi. La blockchain di Ethereum attualmente consente solo 15 transazioni al secondo. Visa supporta fino a 45.000. Questo problema di scalabilità è un ostacolo significativo all’adozione mainstream. Ha portato molti esperti a credere che Ethereum stesse morendo e le loro previsioni sui prezzi di Ethereum erano vicine allo zero.

2. Le competizioni paralizzeranno Ethereum: Da quando Ethereum è esploso sul mercato, molti progetti anche mentre risiedevano sulla blockchain di Ethereum hanno creato esattamente gli stessi progetti e hanno promesso miglioramenti straordinari dove Ethereum sta fallendo. Il successo di queste società potrebbe essere una delle ragioni principali per cui Ethereum fallirà e finirà per essere un pessimo investimento. Qualsiasi previsione sui prezzi elevati di Ethereum sarà inutile se questi Ethereum Killer avranno successo. Questi progetti includono TRON ed EOS per ora, ma l’elenco dei progetti futuri non finisce mai. Ciò include Ethereum Classic, Straits, Waves, Lisk, Cosmos (ATOM) e Cardano (ADA) che stanno crescendo a grande velocità.

3. Il mining di Ethereum morirà: Se Ethereum non si aggiorna, il mining di Ethereum diventerà costoso. L’attuale POW significherà che le persone in tutto il mondo proteggeranno la blockchain di Ethereum utilizzando i loro mining rig alimentati da GPU per elaborare le transazioni. Questo sarà impossibile negli anni a venire poiché questo processo di estrazione consuma più elettricità di molti paesi.

Sulla base di un rapporto pubblicato dall’International Energy Agency, se Ethereum fosse un paese, sarebbe più alto della Mongolia in termini di consumo energetico. Ciò significa che il governo presto arriverà a reprimere questi minatori.

Conclusione

È facile cancellare Ethereum e prevedere la fine di Ethereum dopo un anno difficile, e molto ha sminuito il potenziale del “World Computer”, ma Ethereum è ancora un grande progetto per cancellarlo. Ethereum ha visto i suoi problemi e sta cercando di affrontarli negli anni a venire. Potrebbe non significare un massiccio decollo nel 2019, ma forse l’inizio di una crescita robusta e necessaria. Lo dirà solo il tempo.

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Adblock
detector