Ethereum Cloud Mining: guida e migliori fornitori di servizi / siti web

Non è passato molto tempo da quando il mondo della blockchain era dominato da Bitcoin. Ma poiché sempre più persone hanno iniziato a essere associate alla blockchain, il difetto di Bitcoin ha iniziato a emergere.

Questo ha dato vita a Ethereum. Ethereum è stato scoperto e sviluppato da Vitalik Buterin non solo per eguagliare l’abilità di Bitcoin, ma per migliorarlo espandendo le sue capacità. La blockchain di Ethereum ha anche dato al mondo il concetto di “contratti intelligenti” in quanto supportava lo scripting e la creazione di app decentralizzate attraverso il suo Ethereum Virtual Machine o comunemente noto come EVM. L’affermazione di Ethereum di essere migliore di bitcoin e funzionalità aggiuntive hanno fatto credere a molti che Ethereum fosse la moneta del futuro.

Estrazione di Ethereum

Con la convinzione che Ethereum avesse il fascino di cambiare il mondo, molti minatori hanno spostato la loro attenzione da Bitcoin a Ethereum. Il mining di Ethereum (Proof of Work) non era molto diverso da quello di Bitcoin. Qualsiasi minatore che volesse scavare per ottenere Ethereum, doveva usare computer con chip grafici superiori per fornire soluzioni a difficili enigmi matematici fino a quando il blocco non fosse confermato e il minatore ricevesse la sua ricompensa in Ethereum.

Un minatore di Ethereum impiega quasi 12-15 secondi per estrarre un blocco e ottenere le sue ricompense. Se la velocità di mining diminuisce e il miner impiega più o meno tempo per risolverlo, l’algoritmo regola automaticamente i suoi livelli di difficoltà in modo che i minatori possano tornare al tempo di soluzione di 12-15 secondi.

Mentre le cose sembrano facili e Ethereum mining un gioco da ragazzi, bisogna ricordare che Ethereum potrebbe non aver bisogno di servizi di mining per sempre. Ethereum si muoverà presto e lentamente verso Proof of Stake abbandonando l’algoritmo Proof of Work per determinare la validità delle transazioni. Ciò significherebbe che la rete sarebbe quindi protetta dai proprietari di token e non dai minatori. Quindi l’acquisto dell’ASIC o dei computer di fascia alta potrebbe non essere un’opzione molto intelligente.

Tipi di protocollo decentralizzato Ethereum Mining

Sebbene i miner possano acquistare le loro apparecchiature e gestirle da soli, il mining di criptovalute è ancora una procedura molto difficile e complessa.

Oltre alle apparecchiature di fascia alta, ci sono molti fattori che devono essere considerati e presi in considerazione per rendere redditizio il mining. Quindi molte volte molti minatori aderiscono a protocolli decentralizzati che possono massimizzare la loro redditività. Secondo questi protocolli e in base all’hardware e alle posizioni di hosting, il mining di Ethereum potrebbe essere classificato in due categorie: Hosted Mining e Cloud Mining.

Mining ospitato

Nel mining ospitato, il provider costruisce e quindi affitta o vende direttamente al cliente l’attrezzatura o l’hardware di mining. Questa disposizione potrebbe essere modellata in vari modi, ma in genere è il cliente che acquisisce l’apparecchiatura da un servizio in hosting o la invia direttamente a un data center ospitato o alla mining farm. Il cliente ora deve pagare i costi di alimentazione e di archiviazione che consentono a qualcuno di estrarre blocchi con hardware acquistato o noleggiato. Utilizzando i servizi ospitati, il minatore non ha problemi e non deve affrontare i problemi di manutenzione, elettricità o stoccaggio che potrebbe dover incontrare durante l’esecuzione dell’hardware da solo.

Ci sono alcuni vantaggi che il mining ospitato porta al minatore che include un maggiore controllo in quanto hanno accesso sempre e ovunque a specifiche esatte relative alle loro apparecchiature di mining e possono verificare lo stesso avendo accesso remoto al loro hardware di mining. L’altro vantaggio si aggiunge alla parte relativa alla sicurezza in quanto il cliente / minatore è il proprietario del dispositivo di mining e il fornitore di servizi di hosting non tocca le monete in nessuna fase. L’unico svantaggio qui è il costo iniziale che il minatore deve sostenere per acquistare o noleggiare l’attrezzatura e le eventuali riparazioni devono essere sostenute dal minatore.

Cloud mining

A differenza del mining in hosting, il cloud mining riunisce i clienti e le loro capacità di elaborazione in un pool in cui estraggono Ethereum in blocco e a un prezzo inferiore. Senza alcun costo iniziale a carico del miner per l’acquisto o il noleggio dell’attrezzatura, il cloud mining risulta essere relativamente più economico. Il costo associato qui è quello dell’elettricità e delle commissioni rispetto al mining insieme a una percentuale della ricompensa guadagnata tramite blocchi di mining per i servizi di cloud mining.


Come precauzione, il minatore deve tenere sotto controllo i servizi che stanno utilizzando, dando loro una garanzia del tasso di hash e di altre capacità di mining. Devono anche associarsi a nomi rinomati in modo che i loro premi di blocco siano sicuri e siano distribuiti tempestivamente dal fornitore di servizi.

Quindi, solo per portare la chiara differenziazione tra i due:

Servizi in hosting Cloud mining
Il costo iniziale per l’acquisto o il noleggio dell’attrezzatura Nessun costo iniziale coinvolto. Potrebbe esserci una piccola tassa di onboarding (se presente)
Più controllo in quanto il minatore può effettivamente controllare le prestazioni della sua attrezzatura Meno controllo in quanto il minatore non riesce a distinguere la sua prestazione biforcuta 
Più sicuro in quanto il fornitore di servizi di hosting non tocca i premi del blocco Meno sicuro in quanto il minatore deve controllare i premi del blocco e deve fidarsi del fornitore di servizi per essere equo nella distribuzione dei premi

Ethereum Cloud Mining

Con il tipo di sfide che un minatore Ethereum sta affrontando in termini di prezzo e il passaggio anticipato alla prova dell’algoritmo di stake, investire in attrezzature minerarie di Ethereum e persino optare per servizi ospitati non si sta rivelando così redditizio per i minatori. Quindi molti di loro stanno passando alle opzioni di cloud mining in quanto è relativamente più economico senza impegni anticipati.

Ora ci sono diverse fattorie remote che hanno iniziato a fornire Servizi di cloud mining di Ethereum. Questi diversi fornitori di servizi addebitano tariffe variabili in base alla capacità e alla potenza hash utilizzata. I servizi di cloud mining lo rendono anche senza problemi per i minatori in quanto non devono prendersi cura dell’hardware che viene mantenuto da professionisti altamente qualificati che sono responsabili delle operazioni di questi impianti. Inoltre, il costo dell’elettricità è molto più basso per questi fornitori di servizi di cloud mining poiché di solito si trovano in luoghi lontani. Il costo dell’elettricità equivalente per un minatore che esegue il dispositivo fuori casa potrebbe essere significativamente più alto e pieno di problemi.

Motivi per cui i minatori preferiscono Ethereum Cloud Mining

Sebbene la maggior parte dei motivi si sovrapponga al vantaggio del cloud mining, i miner di Ethereum trovano interessante il cloud mining perché:

  • Fornisce una fonte di guadagno passivo durante il giorno.
  • I dati utente e le ricompense dei token vengono conservati nel cloud e ci sono pochissime possibilità di perderli a causa di problemi hardware.
  • Aumento della redditività grazie ai programmi per i partner.
  • Il pooling dell’hash rate aiuta ad aumentare la redditività e insieme tutti ottengono di più.
  • Nessun problema di gestione e manutenzione dell’hardware.
  • Facile accesso al mining da qualsiasi parte del mondo.

Leggi anche: Futuro di Ethereum: è morto o risorgerà?

Fornitori di cloud mining di Ethereum

Con la crescente popolarità del cloud mining di Ethereum, ci sono molte aziende che hanno iniziato a fornire questi servizi. Di seguito è riportato l’elenco dei più famosi fornitori di servizi di cloud mining di Ethereum

Nome del fornitore di servizi

Caratteristiche

Hashflare
  • Hashrate minimo: 100 KH / s
  • Hardware: rig per GPU
  • Pagamento automatico in ETH
  • Tassa di manutenzione: nessuna
  • Contratto di 1 anno
Genesis Mining
  • Piani multipli in base alle esigenze dell’utente 
  • Hashrate minimo: da 25 MH / sa 350 MH / s in base ai piani
  • Commissioni di manutenzione di 0,004 USD per MH / s al giorno.
  • Contratto di mining di Ethereum di 2 anni
HashGains
  • Piani multipli in base alle esigenze dell’utente
  • Hashrate minimo: da 25 MH / sa 100 MH / s in base ai piani
  • Commissioni di manutenzione per GH / s / giorno $ 3,2435
  • Contratto di mining di Ethereum di 2 anni
Hashshiny
  • Hashrate minimo: 100 KH / s
  • Commissione di manutenzione: 0,0004 $ / 100 KH / s / giorno
  • Hardware: rig per GPU
  • Pagamento automatico in ETH
  • Contratto di mining di Ethereum di 2 anni
IQ mining
  • Piani multipli in base alle esigenze dell’utente
  • Hashrate minimo: da 2 MH / sa 300 MH / s in base ai piani
  • Commissioni di manutenzione: zero
  • Contratto di mining di Ethereum di 2 e 5 anni e anche a vita
  • Pagamento quotidiano
CCG Mining
  • Piani multipli in base alle esigenze dell’utente
  • Hashrate minimo: da 1 MH / sa 100 MH / s in base ai piani
  • Commissioni di manutenzione: zero
  • Contratto di mining di Ethereum di 1 anno

Conclusione

I cambiamenti che Ethereum sta subendo in termini di algoritmo e prezzo a cui si libra, il cloud mining vede essere l’opzione migliore.

Per i minatori, non è necessario sostenere alcun costo iniziale per aderire alle tariffe hash. Ma sì, scegliere il giocatore giusto e il contratto giusto è la chiave in quanto ha un impatto diretto sulla redditività. Quindi è necessaria un po ‘di ricerca.

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Adblock
detector