7 migliori monete Proof of Stake (POS): vale la pena investire

Migliori monete Proof of Stake – Vale la pena investire

È passato un po ‘di tempo da quando esiste la tecnologia blockchain e ciò che è stato affascinante per la maggior parte delle persone è il suo meccanismo di consenso. Il meccanismo di consenso costituisce una parte molto importante di qualsiasi blockchain poiché è ciò che garantisce che l’intera rete sia d’accordo collettivamente con il contenuto del libro mastro.

Sebbene ci siano stati molti tentativi per costruire un meccanismo di consenso migliore, i più popolari sono i sistemi Proof of Work (PoW) e Proof of Stake (PoS). Mentre Proof of Work è stato concettualizzato all’inizio degli anni ’90, è stato Satoshi Nakamoto a renderlo famoso quando ha incorporato lo stesso nel White Paper di Bitcoin.

Anche se PoW ha il suo vantaggio, con il tempo le persone hanno iniziato a cercare un processo di mining più incentivante per l’energia. Ciò ha portato all’invenzione di Prova della posta in gioco (POS): un sistema che si è rivelato un’opzione molto più ecologica rispetto ai sistemi Proof of Work. Oltre ad essere più verde, Proof of Stake aveva anche gli incentivi economici che avrebbero potuto fare un lavoro migliore nel promuovere la salute della rete.

Che cos’è Proof of Stake?

In termini generali, I sistemi Proof of Stake sono meccanismi di consenso utilizzati per convalidare le transazioni e ottenere collettivamente l’approvazione della rete. Molti potrebbero pensare che sia simile ai sistemi Proof of Work, ma non ha alcun puzzle matematico da risolvere. Invece, il creatore di un nuovo blocco viene scelto in modo deterministico in base alla sua posta in gioco. Il sistema POS richiede inoltre ai validatori di possedere e supportare la valuta che stanno verificando promuovendo la skin nel gioco.

Un altro importante punto di distinzione tra Proof of Stake e Proof of Work è che sotto Proof of Stake, non ci sono nuove monete create dal processo di mining. Al suo posto, tutte le monete vengono create all’inizio. Ciò significa che i validatori devono essere completamente ricompensati attraverso le commissioni di transazione rispetto alle monete coniate di recente.

Investire in monete Proof of Stake

Sebbene le monete abbiano un meccanismo vario per il consenso, l’acquisto di monete POS (Proof of Stake) è stata una proposta affascinante per molti. A causa delle sue caratteristiche di risparmio energetico, le monete POS sono considerate il futuro del meccanismo di consenso, gli investitori di solito le considerano come azioni che pagano dividendi. È come se l’investitore puntasse più monete, otterrebbe ricompense per lo staking simili ai dividendi. Per attirare un avvertimento, questo potrebbe sembrare un po ‘troppo bello per essere vero. Tuttavia, ci sono alcune dinamiche extra di cui gli investitori dovrebbero essere consapevoli prima di investire.

Mentre ci sono molte monete che adottano questo meccanismo di consenso, alcune delle monete POS sono già state apprezzate dagli investitori. Vediamo l’elenco delle principali monete che utilizzano il meccanismo POS.

1. NEO

Proprio come Ethereum, anche NEO immagina di essere un ecosistema di contratti intelligenti. Essendo una delle poche monete POS che forniscono un ecosistema di contratti intelligenti, NEO diventa una piattaforma di facile lancio e un ponte perfetto per coloro che vogliono passare dal consenso Proof of Work a un meccanismo Proof of Stake per le applicazioni decentralizzate.

NEO ha alcune caratteristiche sorprendenti che sono uniche. Gli utenti hanno la possibilità di puntare sia NEO che la sua moneta GAS. Inoltre, la frazione più piccola per NEO è uno e questo è l’importo minimo indispensabile che chiunque ha bisogno per puntare. Se si è confusi sull’approccio di puntata di due monete tra GAS e NEO, basta prendere GAS come carburante per la blockchain mentre NEO rappresenta una quota di proprietà.

2. Dash


DASH è una popolare criptovaluta nota come denaro digitale. È una delle monete migliori per implementare un meccanismo di consenso per la prova del palo. Dash è unico in quanto risiede su Bitcoin Core ma viene fornito con privacy aggiuntiva e velocità di transazione elevate- PrivateSend e InstantSend. Dash si posiziona come una forma digitale decentralizzata di denaro P-2-P e prevede di sostituire la fiat esistente rimanendo liquido. DASH consente anche il suo HODLers guadagnare dividendi sotto forma di DASH eseguendo un Masternode. Ma il problema è che per eseguire un Masternode è necessario un minimo di 1000 unità DASH.

Sebbene ci sia un sacco di dibattito sul fatto che Dash non sia una vera prova della posta in gioco, i suoi Masternode funzionano in modo molto simile.

3. PIVX

Un Dash Fork che si è separato nel 2016, PIVX sta lentamente emergendo una forte moneta POS che sta attirando gli investitori. PIVX, l’acronimo di Private Instant Verified Transaction, si presenta come una moneta per la privacy che offre ai suoi utenti la possibilità di eseguire un nodo master investendo in 10.000 PIV. PIVX non richiede alcuna partecipazione minima per iniziare a picchettare PIVX, il che lo rende un attraente punto di ingresso a bassa barriera. Tuttavia, il portafoglio utente deve rimanere attivo ai fini dello staking.

Il sito web di PIVX è piuttosto completo quando si tratta di spiegare il meccanismo di picchettamento per la moneta. Insieme al calcolatore di staking, il sito offre anche una guida al nodo principale e una guida allo staking che è completa e fornisce ottime informazioni per chi è nuovo allo staking.

PIVX ha una casualità unica nello staking, che è spesso paragonata alla lotteria in cui il numero di monete è lo stesso di tenere lo stesso numero di biglietti della lotteria. PIVX ha intenzionalmente incorporata casualità nel suo sistema di ricompensa. Il team dietro la moneta lo ha fatto per motivi di sicurezza, ma il calcolo delle ricompense è una proposta complicata.

4. VET (Vechain)

VeChain è un altro progetto e piattaforma di criptovaluta che può facilmente fare confronti con Ethereum e NEO poiché lavora anche per abilitare transazioni intelligenti. L’IFP si concentra fortemente sull’industria della catena di approvvigionamento e ha lavorato anche su implementazioni nell’industria farmaceutica. Con diverse partnership in questo spazio che ha reso VeChain famigerato nella comunità crittografica. VeChain ha una moneta blockchain Proof of Authority, che è simile a una blockchain Proof of Stake, ma con un modello di consenso diverso.

Vechain ha anche un approccio a due monete: VET e VTHO. Per lo staking VET, il Masternode riceve VTHO. Su Vechain, VTHO è il carburante mentre VET rappresenta la proprietà. Con diversi livelli di nodo, economici e X-nodi che danno bonus, Vechain rende lo staking davvero facile con un’app mobile intelligente.

5. ARK

Ancora una volta una moneta molto simile a Dash, Ark offre una moneta unica che vuole servire come mezzo per un fine. Il progetto intende collegare insieme blockchain separate utilizzando la sua soluzione SmartBridge. Questa soluzione si comporta come uno smart contract che possono utilizzare vari blockchain, anche se hanno protocolli completamente distinti. La moneta Ark si distingue anche per l’utilizzo di una rete Proof of Stake delegata. Con questo tipo di sistema, gli utenti non impongono direttamente le loro monete. Quello che fanno invece è picchettare la loro Arca per “votare” per uno dei 51 delegati. I delegati condividono quindi i loro premi di blocco con coloro che li hanno votati.

Simile a Dash, Ark ha un avvertimento che gli investitori potrebbero trovare un po ‘irritante. Ark consente a ciascun portafoglio un solo voto alla volta. Quindi, per lo staking multiplo, un utente può dividere il suo ARK in più wallet per votare per più delegati. Questa restrizione serve a proteggere la rete dal danneggiamento di persone che possiedono molte Ark.

6. Lisk

Spesso noto come Ethereum dell’uomo comune, Lisk è una moneta che consente la scrittura e l’esecuzione di applicazioni decentralizzate chiamate anche dApp. Questa moneta utilizza JavaScript per lo sviluppo di app, che offre alla moneta una base di utenti complessiva più ampia. Come Ark, Lisk utilizza una rete Proof-of-Stake delegata, che è un piccolo passo indietro rispetto a un puro sistema Proof of Stake. Quelli con LSK lo usano per votare per i loro delegati. Solo i primi 101 delegati possono forgiare blocchi, il che significa che riceveranno le ricompense ad esso associate.

Gli utenti hanno bisogno di un minimo di 4 LSK per esprimere un voto per un delegato. I delegati possono scegliere come vogliono dividere le loro ricompense. Tuttavia, queste informazioni sono disponibili per coloro che puntano prima di votare per un delegato.

7. Navcoin

NavCoin è una blockchain open source con un focus principale sulla privacy. Ha anche un forte focus sulla comunità, ma ciò che rende Nav interessante è una triplice funzionalità. Essendo una criptovaluta basata sulla privacy è uno, gli altri due è che è davvero veloce da inviare ed economico. È una criptovaluta POS completamente funzionante che opera dal 2014 sulla base del codice principale di Bitcoin. la moneta è stata una delle prime ad adottare il Proof of Stake ed è una delle monete più affidabili che non ha requisiti minimi per l’utente che desidera puntare la moneta.

Anche se non ci sono requisiti minimi, più monete scommette un utente con NavCoin, maggiori sono le sue ricompense e più velocemente ottengono. Nel 2018 NavCoin ha aggiunto funzionalità di cold staking, il che significa che puoi puntare facilmente e in sicurezza le tue monete da un portafoglio freddo.

È probabile che il futuro dello staking sia rafforzato anche dall’eventuale transizione di Ethereum, attualmente la seconda criptovaluta al mondo per capitalizzazione di mercato, da PoW a PoS. Mentre lo staking sta solo aumentando, si può vedere un continuo interesse per i sistemi PoS ed essere anche sicuri che ci saranno più innovazioni e aggiustamenti al modello PoS man mano che le vecchie monete si adattano e nuove monete PoS emergono.

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Like this post? Please share to your friends:
Adblock
detector
map