Perché il trading di criptovalute in Europa è in aumento?

Per molto tempo, l’industria del trading di criptovaluta è stata ostacolata dall’idea sbagliata che il trading di criptovaluta fosse troppo difficile per gli investitori occasionali e troppo proibitivo per coloro che cercavano solo di immergersi nel mercato.

Ma con l’avvento di piattaforme di trading più intuitive e la recente crescita esplosiva nei mercati delle criptovalute, più europei che mai si stanno rivolgendo al trading di criptovaluta come un modo per integrare i propri guadagni.

Il trading sta diventando più accessibile

Il rapido sviluppo del settore, combinato con il lancio di piattaforme di trading sempre più innovative e accessibili, ha visto il trading di criptovalute diventare un passatempo popolare per molti europei, mentre alcuni lo portano al livello successivo e si guadagnano da vivere con esso.

Probabilmente la più grande inaccessibilità allo sviluppo è derivata dagli scambi che accettano depositi per una vasta gamma di valute legali, consentendo agli investitori di entrare facilmente nel mercato utilizzando la loro carta di debito o di credito. I depositi Fiat possono quindi essere scambiati attraverso una varietà di coppie di trading in borsa, offrendo ai trader un’esposizione rapida alla loro criptovaluta preferita.

La semplicità e l’accessibilità delle moderne criptovalute sono probabilmente meglio esemplificate dal lancio di recente Scambio di blocchi norvegese, o NBX. A differenza di molte altre borse, NBX offre depositi legali gratuiti e una commissione di negoziazione fissa e bassa, offrendo ai trader meno ostacoli da superare. Ha anche un’interfaccia utente estremamente intuitiva e semplificata, che lo rende ideale per chi ha un’esperienza di trading limitata.

Nonostante abbia sede in Norvegia, NBX è una piattaforma di scambio di criptovaluta globale, offre i suoi servizi a clienti europei e internazionali, che hanno tutti accesso ai suoi depositi legali gratuiti.

Criptovalute come classe di investimento alternativa

A differenza dei titoli tradizionali, non è necessario essere un broker accreditato per scambiare criptovalute e quasi certamente non sarà necessario assumere un broker. Per questo motivo, gli investimenti in criptovaluta sono accessibili agli investitori di tutti i giorni, consentendo praticamente a chiunque di ottenere un’esposizione a una delle classi di attività più redditizie della storia recente.

Tuttavia, è importante notare che sebbene le criptovalute abbiano storicamente generato rendimenti eccellenti per gli investitori, sono particolarmente volatili, il che può essere una maledizione o una benedizione a seconda della tua prospettiva. La volatilità delle criptovalute le rende risorse eccellenti per i trader a breve termine, inclusi day e commercianti di swing, che traggono profitti da variazioni transitorie dei prezzi.

Dopotutto, Bitcoin (BTC) ha attualmente una volatilità media a 60 giorni dell’1,9%, offrendo ai trader l’opportunità di ottenere un guadagno dell’1,9% o più in un solo giorno. Questa volatilità è visibile anche nella maggior parte delle altre criptovalute, tra cui Ethereum (ETH) che ha una volatilità media a 60 giorni del 4,4% e Litecoin (LTC) con un’incredibile volatilità dell’8,4%.

Come puoi immaginare, queste oscillazioni di prezzo radicali rendono anche le criptovalute strumenti di trading potenzialmente redditizi per arbitri che estraggono profitti quasi garantiti sfruttando le disparità di prezzo di un asset su diverse piattaforme di scambio.


Prestazioni recenti impressionanti

Sebbene la situazione economica in molti paesi europei abbia preso una svolta peggiore negli ultimi mesi a causa dei blocchi legati al Coronavirus, il mercato delle criptovalute ha visto finora prestazioni straordinarie nel 2020.

Nonostante abbia subito un blip a marzo, il mercato complessivo delle criptovalute è cresciuto di oltre il 50% dall’inizio dell’anno. La capitalizzazione di mercato totale di tutte le criptovalute è ora pari a $ 288 miliardi dopo essere salita da soli $ 191,5 miliardi all’inizio dell’anno. Allo stesso tempo, le criptovalute più popolari hanno registrato una crescita vertiginosa dall’inizio dell’anno, mentre molte hanno raggiunto il loro valore più alto nel 2020 a luglio.

Di conseguenza, Bitcoin ha guadagnato oltre il 33% dall’inizio dell’anno, mentre Ethereum e Tezos (XTZ) sono aumentati rispettivamente del 119% e del 129%. Questa crescita si osserva anche tra le criptovalute mid cap, small cap e micro-cap, alcune delle quali sono riuscite ad apprezzarsi di oltre il 1.000% da inizio anno, tra cui Orion Protocol (ORN) e Aleph (ALEPH).

Comparativamente, il Dow Jones Industrial Average (DOW), Nikkei 225 (NI225), S.&P 500 (IND) e la maggior parte degli altri principali indici azionari sono scesi in modo significativo nello stesso periodo.

A causa di questi rendimenti sorprendenti, sempre più persone si rivolgono a investimenti in criptovaluta come un modo per diversificare il proprio portafoglio e proteggere le proprie scommesse da asset tradizionali come azioni, azioni e materie prime.

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Adblock
detector