Grafici storici dei prezzi del petrolio Brent – Storia dei prezzi del petrolio Brent

Il Brent Crude è una delle principali classificazioni commerciali del greggio dolce leggero che funziona come prezzo di riferimento per gli acquisti di petrolio in tutto il mondo. È una miscela leggera e dolce che può essere facilmente raffinata in benzina (benzina) e prodotti correlati. Tuttavia, il motivo alla base della sua leggerezza e dolcezza potrebbe essere associato alla sua bassa densità e basso contenuto di zolfo. Vale la pena ricordare che il petrolio Brent ha un contenuto di zolfo di circa lo 0,37%, classificandolo come greggio dolce, ma non è più dolce del WTI. Un’altra caratteristica dell’olio Brent è che è adatto alla produzione di benzina e distillati medi. È tipicamente raffinato nell’Europa nordoccidentale.

Il Brent Crude è stato scoperto per la prima volta nel Mare del Nord all’inizio degli anni ’60. È anche conosciuto come London Brent, Brent Blend e Brent Petroleum. Il petrolio Brent è uno dei principali parametri di riferimento dei prezzi globali per i greggi del bacino atlantico, utilizzato per valutare i due terzi delle forniture mondiali di petrolio greggio scambiate a livello internazionale.

La differenza tra Brent Crude e West Texas Intermediate:

Una delle principali differenze tra Brent Crude Oil e West Texas Intermediate Oil è che il Brent Crude proviene dai giacimenti petroliferi nel Mare del Nord, tra le Isole Shetland e la Norvegia, mentre il West Texas Intermediate viene pompato dai giacimenti petroliferi negli Stati Uniti. Come abbiamo già accennato, sia il Brent Crude che il West Texas Intermediate sono dolci e leggeri, rendendoli ideali per la raffinazione della benzina.

Brent Crude:

Il Brent Crude è più comune e la maggior parte del petrolio viene prezzata utilizzando il Brent Crude come benchmark, come nel caso dei due terzi di tutti i prezzi del petrolio. Il Brent Crude è prodotto in mare, quindi i costi di trasporto sono generalmente inferiori. Al contrario, West Texas Intermediate ha origine in aree senza sbocco sul mare, rendendo i costi di trasporto più onerosi.

Intermedio del Texas occidentale:

West Texas Intermediate è uno dei modelli di misurazione e prezzo preferiti negli Stati Uniti. È anche leggermente più “dolce” e “leggero” dell’olio Brent. Il prezzo del West Texas Intermediate (WTI) è leggermente inferiore al prezzo del Brent. Vale la pena ricordare che il WTI veniva scambiato a $ 44,84 al barile, mentre il Brent veniva scambiato a $ 47,59 il 26 novembre 2020.

attuale UKOIL Prezzo: $

Principali fattori che influenzano il petrolio Brent:

Ci sono tre fattori principali che influenzano i prezzi del petrolio:

1: Fornitura

2: Domanda

3: geopolitica.

Ci sono molti fattori che influenzano i prezzi del petrolio, ma diamo un’occhiata a come uno dei fattori economici più basilari, vale a dire domanda e offerta, influisce sui prezzi del petrolio greggio Brent. La legge della domanda e dell’offerta afferma che se l’offerta aumenta, i prezzi scenderanno; viceversa, se la domanda aumenta, i prezzi aumenteranno.


Fornitura:

Per molti decenni, l’Organizzazione dei paesi esportatori di petrolio (OPEC) è stata vista come il cuore delle piattaforme di scambio di petrolio del mondo, con i suoi paesi membri produttori di petrolio che lavorano insieme per determinare i prezzi aumentando o riducendo la produzione di petrolio greggio. Sebbene il controllo del mercato da parte dell’OPEC sia diminuito rispetto agli anni passati, le sue decisioni continuano a svolgere un ruolo importante. Vale anche la pena ricordare che ogni mossa dell’OPEC è attentamente osservata da governi, compagnie petrolifere, investitori, hedger, operatori speculatori, politici e consumatori.

Tuttavia, le politiche dell’OPEC sono principalmente influenzate da fattori geopolitici. Alcuni dei maggiori produttori mondiali di petrolio sono politicamente deboli o in contrasto con l’Occidente (le questioni relative al terrorismo o al rispetto delle leggi internazionali, in particolare, sono state problematiche). Alcuni di loro hanno persino subito sanzioni imposte dagli Stati Uniti.

Ad esempio, in passato, le interruzioni dell’offerta, innescate da eventi politici, hanno causato un drastico spostamento dei prezzi del petrolio; la rivoluzione iraniana, la guerra Iran-Iraq, le guerre del Golfo Persico e gli embarghi petroliferi arabi sono stati particolarmente degni di nota. Anche la crisi finanziaria asiatica e la crisi economica globale del 2007-2008 hanno causato fluttuazioni. Oltre a questo, l’approvvigionamento di petrolio è anche influenzato da fattori esterni, come i modelli meteorologici, la produzione (E.&P) costi ed esplorazione, investimenti e innovazioni.

 

Richiesta:

La produzione industriale e la forte crescita economica tendono a stimolare la domanda di petrolio, come si può vedere dai mutevoli modelli di domanda da parte dei paesi non OCSE, che sono cresciuti notevolmente negli ultimi anni, secondo la US Energy Information Administration. Dall’altra parte dello stagno, i fattori che influenzano la domanda di petrolio potrebbero anche essere associati ai trasporti (sia commerciali che personali), alla crescita della popolazione e ai cambiamenti stagionali. Ad esempio, la domanda di petrolio tende a essere sostenuta durante le intense stagioni di viaggio estive e in inverno, quando viene consumato più combustibile per il riscaldamento

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Like this post? Please share to your friends:
Adblock
detector
map