Grafici dei prezzi storici dello zinco – Cronologia dei prezzi dello zinco

Zinco è un elemento chimico, noto anche con il simbolo Zn e il numero atomico 30. Lo zinco è un elemento bianco-bluastro che può essere raffinato in metallo. È il primo elemento del Gruppo 12 (IIB) della tavola periodica. Vale anche la pena ricordare che lo zinco (Zn) è chimicamente simile al magnesio, poiché entrambi gli elementi presentano un solo stato di ossidazione normale (+2) e gli ioni Zn2 + e Mg2 + hanno dimensioni simili. Lo zinco è il 24 ° elemento più abbondante nella crosta terrestre e ha cinque isotopi stabili. Le più grandi miniere di zinco utilizzabili si trovano in Australia, Asia e Stati Uniti. 

Come viene prodotto lo zinco? 

L’approvvigionamento di zinco proviene da due fonti, la prima delle quali è la produzione primaria (estrazione mineraria). L’altro metodo è la produzione secondaria (riciclaggio). L’estrazione mineraria fornisce la maggior parte dello zinco utilizzato e l’US Geological Survey (USGS) misura la quantità recuperata dal riciclaggio negli Stati Uniti come circa il 25% del consumo totale. 

1: produzione primaria:

Quasi l’80% dello zinco viene estratto nelle miniere sotterranee. L’estrazione di superficie in pozzi aperti rappresenta circa l’8% dell’estrazione mineraria, mentre le miniere che utilizzano entrambi i metodi costituiscono il restante 12%. 

Molti tipi di minerali contengono zinco, tra cui solfuro di zinco (sfalerite), carbonato di zinco (smithsonite), silicato di zinco (calamina) e composti di manganese e ferro noti come franklinite. 

I minerali di zinco e piombo normalmente si trovano insieme e normalmente contengono altri metalli preziosi, come oro, argento e rame. 

Ci sono quattro fasi nel processo di produzione primaria: 

1: concentrazione di minerali 

2: fusione 

3: Raffinazione 

4: lega.

Tabella dati storici:

Dati storici sui prezzi dello zinco

 


7 gennaio 2021 224.65 224.50 225.80 223.80 5.82K
6 gennaio 2021 224.05 221.55 224.35 220.80 13.81K
05 gennaio 2021 220.90 219.40 221.15 218.55 10.61K
4 gennaio 2021 218.40 215.95 219.25 215.95 9.51K
01 gennaio 2021 214.80 214.20 215.50 214.15 0.99K
31 dicembre 2020 215.25 217.00 217.00 215.00 0,01K
30 dicembre 2020 216.80 217.40 217.55 216.20 0,01K
29 dicembre 2020 217.95 221.00 221.00 216.80 0,07K
28 dicembre 2020 223.20 221.90 223.80 221.90 0,04K
24 dicembre 2020 220.40 219.30 222.00 218.00 0,53K
23 dicembre 2020 219.75 217.45 221.35 215.20 9.00K
22 dicembre 2020 217.45 221.60 221.75 216.75 10.95K
21 dicembre 2020 221.35 223.75 225.65 217.65 15.18K
18 dicembre 2020 222.80 223.05 224.10 222.20 8.23K
17 dicembre 2020 221.90 220.60 223.50 220.50 9.74K
16 dicembre 2020 219.80 219.90 221.85 219.50 9.47K
15 dicembre 2020 219.40 219.80 221.75 218.50 9.35K
14 dicembre 2020 220.00 218.20 220.15 217.40 10.26K
11 dicembre 2020 216.35 221.80 222.45 216.00 12.66K
10 dicembre 2020 222.20 221.30 223.85 219.35 10.59K
9 dicembre 2020 221.85 220.00 222.40 219.05 9.67K
8 dicembre 2020 217.90 217.95 218.50 216.00 8.32K
7 dicembre 2020 218.05 214.40 218.35 212.40 13.77K
7 gennaio 2021 224.65 224.50 225.80 223.80 5.82K
6 gennaio 2021 224.05 221.55 224.35 220.80 13.81K
05 gennaio 2021 220.90 219.40 221.15 218.55 10.61K
4 gennaio 2021 218.40 215.95 219.25 215.95 9.51K
01 gennaio 2021 214.80 214.20 215.50 214.15 0.99K
31 dicembre 2020 215.25 217.00 217.00 215.00 0,01K
30 dicembre 2020 216.80 217.40 217.55 216.20 0,01K
29 dicembre 2020 217.95 221.00 221.00 216.80 0,07K

 

Cambio mensile

Data Prezzo Aperto Alto Basso Modificare %
21 gennaio 224.65 214.15 225.80 214.15 13.81K
20 dicembre 215.25 220.85 225.65 212.10 182.89K
20 novembre 220.20 203.15 225.95 201.50 175.59K
20 ottobre 212.20 191.10 214.00 181.20 193.76K
20 settembre 197.65 197.00 201.15 185.60 214.45K
20 agosto 197.35 183.55 199.65 182.35 210.44K
20 lug 186.70 164.05 188.90 161.50 204.26K
20 giugno 166.70 158.40 170.00 157.10 188.73K
20 maggio 160.20 151.30 161.50 148.55 631.68K
20 aprile 152.50 145.50 156.70 141.90 360.98K
20 marzo 150.90 154.80 158.45 123.60 854.01K
20 febbraio 151.85 175.00 176.00 149.50 780.48K
20 gennaio 174.30 179.20 184.80 173.00 627.72K
19 dicembre 179.75 185.60 185.60 175.35 158.50K
19 novembre 186.05 188.10 196.25 183.85 169.28K
19 ottobre 188.70 184.85 190.00 179.10 218.78K
19 settembre 179.45 184.50 189.70 178.10 251.37K
19 agosto 178.65 192.25 192.25 178.50 238.52K
19 lug 188.55 200.65 202.50 187.80 348.61K
19 giugno 198.00 207.25 208.25 194.90 302.01K
19 maggio 204.35 223.45 223.45 203.40 325.27K
19 aprile 222.15 224.00 233.65 220.15 377.41K
19 marzo 205.10 197.00 206.90 189.15 612.02K
19 febbraio 198.40 194.35 203.35 183.40 560.65K

Cosa influenza il prezzo dello zinco?

Il prezzo dello zinco è influenzato principalmente da cinque fattori: 

1: domanda cinese 

2: Fornitura cinese 

3: Azioni globali 

4: domanda degli Stati Uniti

5: prezzi di input

 

1: domanda cinese 

La Cina svolge un ruolo significativo nella determinazione dei prezzi dello zinco, poiché la Dragon Nation è il principale consumatore di zinco raffinato utilizzato nell’acciaio zincato. Pertanto, il principale indicatore della domanda di zinco in Cina potrebbe essere associato alla domanda di acciaio. Decidere se intraprendere o sospendere progetti infrastrutturali può creare fluttuazioni significative nella domanda di acciaio. Di conseguenza, tali decisioni possono avere un impatto positivo o negativo sul mercato dello zinco.

Inoltre, la politica monetaria cinese potrebbe anche essere considerata uno dei fattori chiave che possono influenzare la domanda sia di acciaio che di zinco. Se la Banca popolare cinese stimola la sua politica monetaria, questo può alimentare la domanda di queste materie prime; viceversa, politiche monetarie più restrittive possono deprimere la domanda.

Come tutti ben sappiamo, la crescita del PIL cinese è diminuita in modo significativo negli ultimi anni, il che ha sollevato dubbi sulla futura domanda di tutti i metalli industriali, come lo zinco. A sua volta, possiamo dire che lo zinco dipende fortemente dalla domanda cinese.

Fornitura cinese:

La crescente consapevolezza ambientale del paese potrebbe anche essere considerata uno dei fattori chiave che sta influenzando la produzione di zinco in Cina. Va notato che la scarsa qualità dell’aria ha costretto il governo a considerare più attentamente l’industria mineraria come fattore di inquinamento. Se la Cina controlla la produzione di zinco per affrontare questo problema, il paese dipenderà maggiormente dalle importazioni, il che potrebbe far aumentare i prezzi dello zinco.

Azioni globali:

Il London Metals Exchange (LME) registra i livelli delle scorte globali di metalli industriali, compreso lo zinco. Pertanto, i commercianti tengono d’occhio i livelli delle scorte per trovare indizi su carenze o eccedenze in termini di offerta.

Se i livelli delle scorte diminuiscono, è probabile che il mercato affronti una carenza di zinco nel prossimo futuro, che tende a sostenere i prezzi del metallo. Al contrario, se si verifica l’accumulo di scorte e i livelli delle scorte aumentano, il mercato potrebbe affrontare un eccesso di offerta del metallo, che tende a minare i prezzi.

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Adblock
detector