Perché i governi sono davvero contrari alle criptovalute?

Quando si tratta di politici, sembra che l’unica cosa comune su di loro sia che non possono essere d’accordo su nulla. Tuttavia, recentemente è emersa un’altra cosa a cui tutti i governi del mondo si oppongono in modo uniforme. Purtroppo, non si tratta di armi nucleari o atti contro i diritti umani. È una criptovaluta.

Ogni esperto del settore finanziario concorda sul fatto che il potenziale della criptovaluta è incredibile. Semplicemente rendendo le rimesse a buon mercato, può innescare un enorme cambiamento per le economie del terzo mondo. Eppure, questo potere non è stato realizzato e principalmente è a causa dei blocchi dei governi.

Perchè è così? I governi non vogliono ciò che è meglio per i loro paesi?

Per capire perché chi è al potere è così diffidente nei confronti delle criptovalute e di tutto ciò che comporta, è necessario comprendere l’impatto che ha già avuto. 

L’ascesa e la recessione di Crypto negli ultimi dieci anni

Non si può discutere sul fatto che il rapido aumento delle criptovalute sia una delle cose più importanti accadute nell’ultimo decennio. Tuttavia, a parte la sua ascesa stellare alla ribalta, abbiamo anche assistito alla sua improvvisa caduta.

Bitcoin, la prima criptovaluta al mondo ancora oggi, mostra questo cambiamento in modo più evidente. Il suo valore è passato da circa $ 1.000 a $ 20.000 a $ 3.000 e poi a $ 10.000 nell’arco di due anni. Quel tasso di volatilità è preoccupante, ma studiando il ultime tendenze del valore di bitcoin si vede che è più o meno stabilizzato.

Lo stesso vale per il mercato delle criptovalute nel suo complesso. Non è follemente in espansione come nel 2018, ma non è neppure in rapido declino. Ma la cosa più importante da chiedere qui è perché quel declino è apparso in primo luogo?

Qualsiasi questione di finanze globali è complessa e quindi influenzata da un miliardo di fattori. Tuttavia, è un dato di fatto che uno dei motivi principali dell’improvvisa flessione della criptovaluta sono le molteplici politiche anti-crittografia. Diversi governi del mondo sono stati presi dal panico quando hanno visto il rapido tasso di crescita delle criptovalute e hanno adottato misure per rallentare o interrompere completamente questo processo. Alcuni sono addirittura arrivati ​​al punto di farlo vietare bitcoin e altre criptovalute.

Ma ovviamente, un tale potere globale non può essere fermato. Pertanto, mentre l’ascesa della crittografia è stata ostacolata, la tendenza all’uso della tecnologia blockchain e delle valute digitali è rimasta. Oggi si sta evolvendo per adattarsi alle normative legali o aggirarle. Ciò dimostra che, nonostante i migliori sforzi dei politici, il futuro delle criptovalute è luminoso.

L’impatto della criptovaluta sul commercio globale

Innanzitutto, la criptovaluta ha il potere di rendere il commercio globale veloce e più conveniente. Questo da solo gli conferisce il potere di rivoluzionare completamente l’economia mondiale. È perché, nonostante tutti i progressi in questo settore, i meccanismi dei trasferimenti di valuta sono complessi e pericolosi. Le piattaforme di trasferimento di valuta online hanno apportato grandi miglioramenti in alcune parti del mondo e hanno ridotto i costi dei trasferimenti a meno dell’1%. Tuttavia, la criptovaluta può renderli praticamente gratuiti.

Inoltre, le transazioni blockchain sono istantanee ed estremamente sicure. Ciò significa che il commercio globale può accelerare e ridurre il livello di rischio per più aziende.

Il risultato è che se la criptovaluta dovesse diventare universalmente accettata, il commercio globale cambierà oltre ogni riconoscimento. Milioni di imprese riceveranno infinite opportunità di crescita e collaborazione poiché i pagamenti transfrontalieri non consumeranno più i loro margini di profitto.


Anche la criptovaluta non è tassabile, il che significa ancora più risparmi per aziende e investitori. Pertanto, avranno più fondi da utilizzare per la crescita, stimolando ulteriormente il commercio globale.

Ma quella mancanza di tasse è uno dei maggiori problemi che i governi hanno con la criptovaluta. A differenza del denaro fiat, la blockchain non può essere controllata e manipolata per macchinazioni politiche ed economiche. Quindi, c’è davvero da meravigliarsi che i governi siano così uniformemente contrari?

Criptovaluta come copertura per fallimenti governativi ed economici

Un’altra cosa importante da considerare quando si parla di criptovaluta e del suo impatto sul commercio globale è che la stessa criptovaluta è diventata una copertura. In effetti, sta attualmente crescendo in popolarità come copertura che protegge le persone dai cattivi governi, in particolare.

Sì, la volatilità rappresenta un rischio, ma questo rischio sembra enorme per coloro che vivono negli Stati Uniti o nei principali paesi dell’UE. Per le persone del Venezuela, ad esempio, quella volatilità non è un problema così grande rispetto al drammatico indebolimento della loro valuta fiat derivante dalle terribili politiche del governo.

In risposta a situazioni simili, le persone stanno ora considerando di investire in criptovaluta come investire in oro. Molti di loro lo scelgono come alternativa alla conversione dei loro fondi in USD, che è stata a lungo considerata una “valuta di copertura”. Ciò si aggiunge all’elenco dei motivi per cui i governi, e in particolare il governo degli Stati Uniti, utilizzano mezzi diversi per ostacolare il progresso delle criptovalute..

Qual è il futuro della criptovaluta nel nostro mondo?

La necessità del governo di controllare la popolazione e il flusso di denaro sta ostacolando lo sviluppo della criptovaluta. Tuttavia, anche le politiche sfavorevoli non possono fermare il declino del denaro fiat. Le principali istituzioni finanziarie lo capiscono, quindi stanno cercando di saltare sul carro delle criptovalute in questo momento.

La Bank of England sta indicando la strada annunciandolo considera l’adozione della criptovaluta. Attualmente sta esaminando i rischi e i vantaggi dell’utilizzo della moneta elettronica. Nel mondo che sta rapidamente diventando privo di contanti, questo è un esempio di lungimiranza che potrebbe fare la differenza per questa particolare istituzione finanziaria.

Poiché le banche stanno rapidamente diventando obsolete anche per i trasferimenti di denaro regolari, sono alla ricerca di soluzioni. Le piattaforme di trasferimento di denaro, che offrono tassi più bassi e condizioni migliori rispetto alle banche, hanno un enorme vantaggio competitivo. Queste società hanno già spinto banche e fornitori di servizi di trasferimento di denaro tradizionali a cercare un modo per migliorare le proprie offerte. Altrimenti, saranno completamente estromessi dal mercato.

L’adozione di blockchain e criptovaluta è una delle soluzioni che le banche stanno utilizzando per sopravvivere oggi. Oltre 200 di loro stanno già accettando Ripple e altri esperimenti simili con le criptovalute sono in corso in tutte le principali banche.

Anche le società di trasferimento di denaro non vogliono essere lasciate indietro. Alcuni di loro, come Abra e BitPesa, accettano pagamenti in criptovaluta.

Tutti questi sviluppi mostrano che la crittografia ha sicuramente un futuro. Poiché il declino del contante è definitivo, la blockchain può essere la soluzione che rivoluzionerà l’economia mondiale. Tuttavia, affinché ciò avvenga, un cambiamento deve iniziare a livello di governo. Fino a quando le valute digitali non saranno, almeno in parte, legittimate, non saranno in grado di realizzare il loro potenziale.

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Adblock
detector