Parere degli esperti sulla finanza decentralizzata [DeFi]: la tendenza che ha dominato lo spazio crittografico nel 2020

La finanza decentralizzata (DeFi) è stata uno dei temi caldi nel 2020, insieme all’attuale rally dei prezzi di Bitcoin, al lancio di Ethereum 2.0, a un crollo economico globale causato dal coronavirus e altro ancora.

La DeFi, tuttavia, rappresenta un tipo diverso di tendenza, o fase di sviluppo delle criptovalute, rispetto alle tendenze precedenti. In passato, l’industria delle criptovalute ha visto ICO e IEO ma tutti si sono dedicati alla raccolta di denaro in cambio di promesse che a volte potevano durare anni senza essere mantenute.

DeFi si concentra sull’inclusione finanziaria e consente agli utenti di criptovaluta di accedere ai servizi bancari digitali e guadagnare sfruttando la banca decentralizzata con nient’altro che il proprio smartphone o computer.

Questo è un periodo interessante nella storia delle criptovalute, poiché Bitcoin sta guidando un altro rally e sta causando una nuova ondata di utenti di criptovaluta a cercare come acquistare Bitcoin; gli investitori istituzionali stanno entrando nel settore delle criptovalute direttamente o indirettamente più velocemente che mai; PayPal è diventato criptato; l’adozione è in aumento; COVID-19 ha portato a un crollo economico globale, che ha permesso all’industria delle criptovalute di mostrare il suo vero potenziale – cosa che ha fatto; e altro ancora.

In mezzo a tutto ciò, la DeFi è esplosa ed è diventata la tendenza più dominante. Anche ora, mentre Bitcoin ha raggiunto un nuovo ATH e l’anno sta volgendo al termine, la finanza decentralizzata continua a crescere e ad attirare l’attenzione altrettanto fortemente, anche inducendo gli esperti a condividere le loro opinioni su ciò che verrà.

Cosa dicono gli esperti?

Come sempre, le previsioni per il futuro possono essere molto diverse da persona a persona, e questo è vero anche tra gli esperti. Tuttavia, è interessante vedere cosa pensano coloro che hanno conoscenza ed esperienza, poiché in genere hanno una comprensione molto più profonda delle tendenze rispetto agli appassionati di criptovaluta casuali.

Bohdan Prylepa

Bohdan Prylepa, CTO e co-fondatore di Prof-it Blockchain Ltd quando è stato chiesto in un recente colloquio se la DeFi può o meno aiutare a stabilizzare l’economia globale, Bohdan Prylepa, CTO e co-fondatore di Prof-it Blockchain Ltd, quando gli è stato chiesto in una recente intervista sul posto della DeFi nell’economia mondiale, ha dichiarato:

“La DeFi è ancora sperimentale. Con APR folli e rapine che mandano brividi agli investitori, potrebbero passare anni prima che ciò accada. Anche così, la DeFi è interessante ma non dovremmo anticipare noi stessi. È ancora il selvaggio West e deve essere fatto altro lavoro – strutturale, legislativo e infrastrutturale prima che la DeFi svolga un ruolo cruciale nel consolidamento dell’economia globale “.

Crede ancora che DeFi avrà un impatto enorme nel settore delle criptovalute. È solo troppo presto per farlo. Ma, detto questo, ha aggiunto “Tuttavia, non sono sprezzante. L’ascesa di scambi decentralizzati come Uniswap potrebbe togliere parte della quota di mercato dello scambio centralizzato “.

Fondamentalmente, mentre Prylepa non si aspetta che ogni progetto DeFi cresca fino a diventare un grande successo in qualsiasi momento presto, ce ne sono alcuni che sono davanti agli altri, forse a causa della vera domanda, o forse perché erano nel posto giusto al giusto tempo.

Nicholas Pelecanos

Qualcosa di simile è stato detto dal responsabile del trading di NEM, Nicholas Pelecanos, che ha affermato che la DeFi sta attirando molta attenzione e che agisce come un grande ostacolo al settore bancario tradizionale. Ha anche menzionato un Messari rapporto che ha rilevato che Bitcoin per un valore di $ 500 milioni è stato trasferito su Ethereum nel 2020, specificamente allo scopo di partecipare a DeFi.


Pelecanos ha continuato dicendo che il boom della DeFi segue la curva di adozione dell’innovazione, un fenomeno ben documentato che segue uno schema specifico quando si tratta di invenzioni nuove e promettenti.

“La crescita per un’innovazione, in questo caso la DeFi, è in gran parte guidata dai progressi tecnologici, seguiti dalla crescita del capitale e della regolamentazione. Pertanto, la crescita complessiva dello spazio o “sviluppo” è una funzione dell’utenza, della crescita tecnologica e normativa e del capitale “, ha affermato.

DeFi fornisce molti servizi, ma con tutto ciò detto, DeFi è – non diversamente dal settore crittografico stesso – ancora agli inizi. Molto è ancora sperimentale e può succedere di tutto. Pelecanos ha indicato il collasso finanziario di YAM, che è sceso del 90% semplicemente perché aveva un bug nel suo codice.

Brendan Blumer

Questa è principalmente l’opinione dominante nel settore delle criptovalute, condivisa da molti altri individui influenti. Un esempio è il CEO di Block.one, Brendan Blumer, che ha detto

“In Block.one crediamo che ci debba essere un’evoluzione dalla DeFi per raggiungere una connessione sostenibile con l’economia legacy e la creazione di un sistema finanziario più aperto. Lo chiamiamo Finanza programmabile aperta o ProFi. Pensiamo a ProFi come un ponte dalla trasparenza e integrità della blockchain EOS al mondo finanziario regolamentato “.

Anche il controllore della valuta del Tesoro statunitense, Brian Brooks, è d’accordo. Ha parlato di decentralizzazione e servizi DeFi, sottolineando che “La mia opinione è che siamo ancora nel primo trimestre di una partita più lunga e molti dei maggiori vantaggi e progressi sono ancora avanti”.

In conclusione, possiamo dire che la DeFi ha bisogno di tempo per sviluppare appieno le sue potenzialità. La pazienza è la chiave per tutti coloro che volevano vedere il brillante futuro della finanza digitale

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Adblock
detector