Kava darà nuovo impulso alla bolla DeFi?

La bolla DeFi è enorme e lo è in rapida crescita. All’inizio del 2020, i progetti DeFi hanno attratto $ 850 milioni. Sei mesi dopo, il valore totale dei fondi investiti in progetti DeFi – chiamato anche valore totale bloccato (TVL) – è di 2,08 miliardi di dollari, una crescita di circa il 145%. 

defiprime

Fonte: DEFI PULSE

Certo, la DeFi è ancora agli inizi, ma l’ecosistema si sta già prendendo forma. Finora, l’ecosistema ruota attorno sette settori con prestiti decentralizzati che conquistano la quota maggiore del mercato. 

defi

Fonte: DeFi.review

Del valore totale bloccato, circa $ 1,5 miliardi appartiene a progetti di prestito decentralizzato. È interessante notare che circa il 40,5% del TVL è associato al composto. Oltre a Compound, MakerDAO è un altro progetto DeFi che sta alimentando la crescita del settore del prestito decentralizzato.

Compound e Maker sono catalizzatori dell’adozione della DeFi

In ogni caso di crescita, c’è sempre una forza che continua a spingere a livelli più alti. Solo quattro anni fa, la DeFi era sconosciuta e pochi progetti mostravano molto valore. In effetti, DeFi Pulse dati mostra che la TVL nell’intero ecosistema DeFi era trascurabile. Poi Maker irruppe sulla scena.

Maker reso possibile prestare con contratti intelligenti e, allo stesso tempo, consentire alla comunità DAO di svolgere un ruolo importante nei processi decisionali. Tuttavia, il protocollo MakerDAO è responsabile dell’effettiva emissione del prestito. Anche i mutuatari hanno un ruolo chiaro nella comunità MakerDAO. Forniscono garanzie collaterali, fondamentali per il conio della nuova valuta digitale DAI. In quanto tale, questa è una comunità enorme e autosufficiente che, alla fine, amplierà la circolazione di DAI.

A causa del vantaggio di Maker’s first mover, l’applicazione di prestito DeFi rivendica la seconda quota più grande della nicchia di prestito decentralizzato. Al momento della scrittura, Maker aveva 626,2 milioni di dollari in TVL. Fino a poco tempo, deteneva il record per la piattaforma con il TVL più alto, solo per il picco nella domanda di Composto protocollo di prestito e COMP, il suo token di governance per relegarlo al secondo posto. 

 Gli utenti composti possono prendere in prestito fino a nove valute digitali, che possono anche essere collaterali. Finora, il protocollo Compound ha ceduto $ 908 milioni mentre si prende circa $ 1,6 miliardi in garanzia. Dai, USDC ed ETH sono rispettivamente i token più richiesti per i mutuatari. Lo stesso vale dal lato dell’offerta.

Il composto è il nuovo arrivato sul blocco

Prima del lancio di Compound, Maker era il più grande progetto di prestito decentralizzato. È interessante notare che il prezzo di COMP è schizzato alle stelle, del 150%, in un solo giorno perché Coinbase ha annunciato la sua quotazione. Il 18 giugno, Coinbase ha rivelato sul suo blog ufficiale quel COMP sarebbe diventato disponibile su Coinbase Pro a partire dal 22 giugno.


Al momento della scrittura, COMP aveva 679,8 milioni di dollari in TVL, secondo DeFi Pulse dati. Il rally di Compound mostra quanto potenziale c’è nella DeFi. La domanda è: possono altri progetti emulare o addirittura migliorare i notevoli risultati di Compound?

Come discusso in precedenza, il fenomeno DeFi è solo all’inizio. Ad esempio, il valore totale bloccato in DeFi è cresciuto di circa il 198% tra il 12 aprile e il 9 luglio 2020. Ciò implica che l’ecosistema ha opportunità per i nuovi progetti come KAVA di prosperare. E come notato in precedenza, il settore del prestito di DeFi ha la maggiore trazione.

Kava, una gemma nascosta della DeFi Bubble

Proprio come le storie di successo di Maker e Compound sono incentrate sulla loro propensione per un’infrastruttura di prestito decentralizzata basata sulla comunità, Kava ha inoltre aderito a un quadro progressivo decentralizzato mettendo gli utenti al timone della governance. Tuttavia, a differenza della maggior parte dei nuovi progetti DeFi che spesso replicano protocolli e mancano del tipo di vantaggio innovativo necessario per fornire successi a lungo termine, Kava ha introdotto nuovi paradigmi abbastanza potenti da dare nuovo impulso alla narrativa DeFi. 

La prima è la sua decisione di implementare una struttura di prestito cross-chain, grazie alle dinamiche del Cosmos SDK. La scelta di un framework di progettazione blockchain modulare con funzionalità di interoperabilità avanzate consente a Kava di eludere le restrizioni di crescita e supportare più di una risorsa digitale, inclusi BTC, BNB, ATOM e XRP.

Senza alcun dubbio, la funzionalità cross-chain di Kava consente un vantaggio unico che gli consente di supportare le reti blockchain con comunità che sono probabilmente più grandi e più vitali di quella di Ethereum. Ad esempio, Kava ha la possibilità di attrarre circa $ 3,6 miliardi di TVL se riesce a catturare il 2% dei $ 170 miliardi di bitcoin, che può potenzialmente fluire nel mercato DeFi. Altri $ 600 milioni saranno disponibili quando le sue azioni del mercato XRP e BNB DeFi raggiungeranno rispettivamente il 5% e il 10%. Non molti progetti DeFi vantano questo livello impressionante di potenziale di crescita, nemmeno Maker e Compound, la cui crescita dipende esclusivamente dall’ecosistema Ethereum.

Non sorprende che esperti e le migliori case dei media, come Cointelegraph, hanno iniziato a notare il potenziale di crescita di Kava. In un articolo pubblicato su Entrepreneur, Jennifer Spencer, CEO di Energent Media, lo ha definito “Uber of Bitcoin”. Un altro pubblicazione, scritto da Andrew Rossow e trovato su Cointelegraph, ha elogiato l’esclusivo modello incentrato sull’utente che prepara Kava al successo. 

Indipendentemente da questo clamore mediatico, non esistono sistemi di classificazione crittografica che descrivano in dettaglio il valore reale dell’ecosistema Kava e del suo token, KAVA. Dati su CoinMarketCap non riflettono il valore di oltre $ 111 milioni di KAVA puntato sulla piattaforma e DeFi Pulse ha un problema con l’acquisizione del token perché il suo protocollo funziona solo con token basati su Ethereum. Tuttavia, secondo l’ingegnere capo, Kevin Davis, è del tutto possibile avere la funzione Kava su DeFi Pulse. Lo ha spiegato “La quotazione di Kava su DeFi pulse è molto simile all’aggiunta di un progetto Ethereum. Ogni nodo completo kava espone gli endpoint necessari per visualizzare i dati di cui necessita l’impulso DeFi, in modo simile a come è possibile interrogare i nodi Ethereum (come Infura) per visualizzare le statistiche per i progetti basati su Ethereum “.

Pertanto, i dati là fuori rappresentano una piccola frazione dell’economia in erba di Kava, motivo per cui rimane una delle gemme nascoste del panorama DeFi.

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Like this post? Please share to your friends:
Adblock
detector
map