In che modo la tecnologia Blockchain influisce sul futuro della gestione del rischio?

La gestione del rischio informatico è il processo di identificazione, valutazione e controllo dei potenziali rischi per un’organizzazione, che è una delle funzioni critiche per le aziende moderne, soprattutto così ai tempi di Corona.

Con l’avvento della tecnologia blockchain, viene testata per applicazioni pratiche e la gestione del rischio è uno di quei campi avanzati in cui la tecnologia blockchain mostra un futuro promettente. La sua applicazione può ridurre i rischi in alcuni casi ed eliminarli in alcuni casi, sorprendentemente. Molte organizzazioni lo considerano anche la base per la futura gestione del rischio.

Tuttavia, la tecnologia blockchain introduce anche alcuni rischi, soprattutto a causa della sua crescita come tecnologia matura per applicazioni commerciali. Il motivo è che l’adozione e la crescita di successo di qualsiasi tecnologia dipendono dalla gestione pertinente dei rischi associati.

Detto questo, il settore dei servizi finanziari si sta concentrando su una nuova domanda: la tecnologia blockchain (in particolare i modelli di business basati sulla tecnologia) espone nuovi rischi per la sicurezza? E in tal caso, quali processi e misure di mitigazione dovrebbero essere intrapresi affrontare questi rischi?

Ma prima di discutere queste domande, conosciamo le basi della tecnologia blockchain, quindi lavoriamo per comprenderne il futuro nella gestione del rischio.

Cos’è la tecnologia Blockchain?

Blockchain, nota anche come Distributed Ledger Technology, è un elenco crescente di record chiamati blocchi. Questi blocchi possono memorizzare record di qualsiasi tipo di dati (ad esempio, documenti audio e video, transazioni finanziarie, ecc.) E questi blocchi o record sono resistenti alle modifiche per progetto. Il motivo della blockchain è un libro mastro aperto e distribuito che registra le transazioni in modo sia a prova di manomissione che verificabile. Essendo distribuito, è per lo più gestito tramite una rete peer-to-peer (come BitTorrent), cioè i blocchi sono memorizzati su sistemi distribuiti. E promette molti più vantaggi come descritto da Harvard Business Review.

“Possiamo immaginare un mondo in cui i contratti sono incorporati nel codice digitale e archiviati in database condivisi e trasparenti, dove sono protetti da eliminazioni, manomissioni e revisioni. In questo mondo ogni accordo, ogni processo, ogni attività e ogni pagamento avrebbe una registrazione e una firma digitali che potrebbero essere identificate, convalidate, archiviate e condivise. Intermediari come avvocati, broker e banchieri potrebbero non essere più necessari. Individui, organizzazioni, macchine e algoritmi effettuerebbero transazioni e interagirebbero liberamente tra loro con pochi attriti. Questo è l’immenso potenziale della blockchain “, ha scritto Harvard Business Review.

Ad esempio, Internet è una piattaforma così distribuita in cui agenti sconosciuti possono eseguire attività con / con altri agenti, anche attività dannose. E così, un agente lavora tramite un intermediario fidato per eseguire qualsiasi transazione sensibile con un altro agente non attendibile. Questo è il motivo per cui un utente di solito si fida di qualche banca o istituto finanziario per il trasferimento di denaro a un altro utente su Internet.

Tuttavia, la tecnologia blockchain promette un sistema in cui un agente non attendibile può fidarsi di un altro agente non attendibile senza utilizzare un intermediario. Lo fa delegando la fiducia ai partecipanti stessi. E grazie alle funzionalità crittografiche utilizzate per verificare l’autenticità e il consenso dei nodi partecipanti (o agenti per esempio), vieta qualsiasi forma di frode.

Come influisce sul futuro della gestione del rischio?

In vari settori, i professionisti del rischio sono entusiasti della promessa della tecnologia blockchain di aiutare a ridurre al minimo i rischi posti dai sistemi attuali. Essendo considerata una svolta, la blockchain ha il potenziale per rivoluzionare i processi aziendali esistenti e i modelli basati sulle transazioni, in particolare nel settore della tecnologia finanziaria, che di solito è noto come settore “fintech”.

Poiché la tecnologia blockchain può avere un impatto sincero sulle organizzazioni e sul modo in cui interagiscono all’interno o con altre organizzazioni, le organizzazioni interessate devono sviluppare una strategia di gestione del rischio delle informazioni dettagliate. La nuova strategia dovrebbe essere in grado di identificare e valutare i rischi generati a causa della blockchain e il suo impatto sugli ambienti e sui processi circostanti. Utilizzando una strategia di gestione del rischio per la tecnologia blockchain, le organizzazioni possono adottare in modo appropriato la nuova tecnologia nei loro processi aziendali e applicare strutture di governance per blockchain con più parti interessate. Tuttavia, è fondamentale che i professionisti del rischio traggano la propria differenza dai sistemi tradizionali.

Prima di tutto, le blockchain possono essere autorizzato o senza autorizzazione.


Le popolari criptovalute come Bitcoin ed Ethereum utilizzano blockchain senza autorizzazione in cui le loro reti sono aperte a chiunque per partecipare, produrre blocchi e leggere dati. Al contrario, le blockchain autorizzate consentono l’accesso solo agli utenti autorizzati, il che sembra adatto per le applicazioni blockchain nelle imprese.

La probabilità di comportamenti dannosi sulla blockchain autorizzata è inferiore rispetto alla blockchain senza autorizzazione poiché ci sono solo utenti autorizzati. Inoltre, se uno degli utenti autorizzati non lavora nel migliore interesse della rete, l’utente può essere identificato e revocato. Quindi, le blockchain autorizzate possono implementare meccanismi di consenso per garantire lo stesso sistema di archiviazione dei dati a prova di manomissione della blockchain senza autorizzazione senza richiedere il mantenimento di risorse estreme richieste dalle blockchain autorizzate come Bitcoin.

Ora, parliamo dei rischi. Prima di tutto, tutti i nodi devono concordare il consenso nella blockchain, il che potrebbe ostacolarne la scalabilità. Inoltre, se il meccanismo di consenso presenta errori, le organizzazioni possono essere esposte a rischi finanziari e operativi. Potrebbe non supportare l’interoperabilità con i sistemi tradizionali. Non supporta l’archiviazione di dati non corretti e bozze, inoltre, non memorizza dati sensibili vista la sua natura pubblica, cosa possibile utilizzando una sidechain (blockchain parallela). Utilizza contratti intelligenti che sono contratti digitali codificati tra le parti e qualsiasi errore nella loro progettazione e / o esecuzione può causare rischi imprevisti. Poiché le blockchain si basano su funzioni crittografiche, le chiavi crittografiche devono essere gestite correttamente per garantire l’integrità della rete blockchain. Inoltre, le blockchain dipendono dagli ambienti sia dell’organizzazione originale che delle organizzazioni di separazione, a differenza di quanto richiesto dai sistemi tradizionali.

Il futuro della gestione del rischio dipende da questi rischi intrinseci introdotti dai sistemi blockchain. Sin dal suo inizio nel 2008, la tecnologia blockchain è cresciuta in popolarità e applicazioni industriali. Tuttavia, i team IT e i professionisti del rischio devono comprendere i vantaggi ei rischi di un sistema blockchain prima di implementarlo nell’organizzazione. Con i sistemi blockchain in sede, le organizzazioni aprono il loro ambiente a terze parti (anche a parti sconosciute). Quindi, la loro strategia di gestione del rischio deve includere e mitigare tali rischi.

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Adblock
detector