Gli ICO sono rimasti in cenere. I token di utilità garantiti dal denaro sono i prossimi. [DYCO]

Gli investitori al dettaglio non avranno mai accesso a opportunità di capitale di rischio che cambiano la vita nelle iniziative azionarie. Il capitale di rischio offre opportunità ineguagliabili di creazione di ricchezza. Sempre più spesso, tuttavia, quando la prossima grande azienda deposita una IPO, i maggiori guadagni sarebbero già stati ottenuti.

I guadagni da 100x a 1000x sono nelle fasi iniziali dei round VC, non nell’IPO.

I primi round di azioni di buone società non sono accessibili agli investitori al dettaglio.

Ciò a cui gli investitori al dettaglio hanno accesso è il pool di azioni iniziali rifiutate dai fondi VC, dai principali angel investor e dagli investitori istituzionali. Gli investitori al dettaglio come te e me rimangono con gli scarti di VC.

La spazzatura.

In che modo gli ICO erano diversi?

Le prime vendite di token, risalenti a prima del 2017, hanno arricchito i loro investitori al dettaglio con rendimenti nella scala da 100x a 1.000x, e oltre.

Ma la domanda è allettante: perché queste grandi opportunità non sono state inghiottite da VC, angeli importanti e istituzioni?

Questi investitori rivestiti di platino evitano in gran parte i gettoni. Quindi, mentre gli investitori al dettaglio possono partecipare solo a azioni anticipate di qualità spazzatura, possono partecipare SIA alle vendite di token buoni che a quelle di spazzatura.

Tuttavia, a causa del successo delle prime vendite di token, il 2017-18 ha assistito a un enorme aumento delle vendite di token di livello assoluto. Cogliere buone opportunità equivaleva a individuare un ago in un pagliaio. Truffatori, progetti privi di mercato / idoneità del prodotto o team incompetenti diretti sono riusciti a raccogliere capitali. Alla fine, alla maggior parte degli investitori non è rimasto nulla, come nel caso del crowdfunding azionario.

La polvere si è depositata

All’indomani della mania dell’ICO del 2017-18, i finanziamenti per le vendite di token si sono per lo più prosciugati, ma l’interesse per il crowdfunding azionario continua inspiegabilmente a crescere.

Inoltre, i media hanno quasi assicurato che le persone riconoscano le criptovalute come olio di serpente. Di conseguenza, l’equity crowdfunding continua a trovare nuove vittime, mentre anche le offerte di token di alta qualità sono prive di interesse. Il problema è non che le persone non sono interessate agli investimenti nella fase iniziale, lo sono. Il problema è che l’attuale quadro con cui vengono condotte le vendite di token è rotto.

Gli ICO non funzionano perché,

  • Nessuna responsabilità per la squadra
  • Nessuna misura di sicurezza per gli investitori

Ciò è ugualmente applicabile alle IEO, che non pongono alcuna responsabilità sul team e non offrono misure di sicurezza per gli investitori.

Indipendentemente da ciò, l’appetito per gli investimenti in token nella fase iniziale non dovrebbe essere trascurato e dovrebbe invece essere incoraggiato a causa delle opportunità che offre agli investitori al dettaglio. Il malcontento del mercato con l’attuale quadro di vendita di token è giustificabile, comprensibile e razionale. Da qui la necessità di un nuovo framework di vendita di token: Dynamical Coin Offerings.

Cos’è un’offerta dinamica di monete (DYCO)

Una vendita di token che ha successo, oppure gli acquirenti di token recuperano i loro soldi.

Un DYCO è la prima opportunità di investimento in token in fase iniziale che crea un prezzo minimo nel mercato secondario, offrendo così protezione al ribasso agli investitori senza limitare il loro rialzo. Inoltre, ritiene responsabile l’emittente del token, senza trasformare il token in un titolo.

Inoltre, sebbene sia attualmente progettato per la vendita di token, le sue implicazioni possono essere facilmente estese anche al crowdfunding azionario.

Come funziona un DYCO?

Un’offerta di monete dinamiche emette gettoni di utilità garantiti dal denaro. L’80% dei fondi raccolti in un DYCO viene accantonato per riacquistare i token di tutti i titolari, se non sono soddisfatti del loro acquisto di token.

Questo dà a tutti i token DYCO un prezzo minimo.

Il prezzo minimo è pari a 0,8 volte il prezzo di vendita. Il valore speculativo e il valore di utilità di questo token vengono aggiunti a questo prezzo minimo. I token buy-back vengono effettuati a 9, 12 e 16 mesi dopo l’evento di generazione del token.

  • Il 9 ° mese, viene rimborsato il 25% dei token
  • Il 12 ° mese, viene rimborsato il 37,5% dei token
  • Il 16 ° mese, 37,5 dei token vengono rimborsati

Questa sequenza temporale è di fondamentale importanza in quanto offre al team il tempo cruciale per dimostrare la fattibilità dello sviluppo. Ogni data di riacquisto funge quindi da pietra miliare in cui valutare la performance. 

  • Se la squadra non ha fatto bene, i titolari chiedono un riacquisto.
  • Se il token si comporta male in tutte e 3 le pietre miliari, i possessori richiedono un riacquisto.
  • Se una squadra non è trasparente, i titolari chiedono un riacquisto.

È possibile richiedere il riacquisto tutti gettoni venduti, eliminando così un progetto. D’altra parte, se una squadra si comporta bene, come si rifletterebbe nell’apprezzamento simbolico al momento dell’arrivo di ogni pietra miliare, i titolari non dovranno richiedere un rimborso, sbloccando così una parte dei fondi accantonati per i riacquisti essere utilizzato per ridimensionare lo sviluppo.

Caratteristiche importanti di un DYCO

A. Token Burns

In un DYCO circolano solo i token acquistati fino alla data dell’ultimo riacquisto. Ciò significa che un progetto attraversa 16 mesi senza inflazione.

Invece, ogni volta che viene effettuato un riacquisto, i gettoni rimborsati vengono bruciati.

Questo meccanismo garantisce che qualsiasi gettone da parte di persone che non hanno fiducia nello sviluppo possa uscire dalla loro posizione, fino a quando alla fine gli unici possessori sono i veri credenti del progetto.

Ciò significa che ci si aspetta che i DYCO abbiano un’offerta netta deflazionistica. Significa anche che i team che non sono trasparenti, si allontanano dalla loro roadmap o semplicemente si rivelano incompetenti finiscono per dover riacquistare l’intera offerta circolante, eliminando così il token (e il progetto).

B. Capovolgimento dello specchio

Poiché ogni token può essere richiesto per il riacquisto all’80% del denaro pagato per esso durante il DYCO, ogni token è supportato con un muro di prezzo sul mercato secondario.

Ciò significa che se il prezzo del token sugli scambi scende mai al di sotto di 0,8x, i token possono essere acquistati per una richiesta di riacquisto per un profitto senza rischi. Questo è un ribaltamento speculare: i partecipanti DYCO possono guadagnare denaro se il token aumenta o diminuisce.

Per esempio:

Supponiamo che 10 gettoni vengano venduti per $ 1 ciascuno. Se questi token iniziano a fare trading su uno scambio a $ 0,5 ciascuno, possono essere acquistati e può essere richiesto un rimborso per $ 0,8 per token, consentendo un’opportunità di arbitraggio per rendere $ 0,3 per token senza rischi.

Mirror Flip & Mercato secondario visualizzato

C. Un incredibile mercato secondario

Dato che ogni token ha un prezzo minimo, i partecipanti al mercato secondario hanno incentivi a partecipare alla liquidità di questo token. Il mercato secondario includerà:

  • Commercianti di arbitraggio
  • Commercianti FOMO
  • Partecipanti DYCO
  • Trader guidati dai fondamentali

I trader di arbitraggio si uniranno per offrire liquidità ai token che scendono profondamente al di sotto del prezzo minimo poiché sanno che i partecipanti DYCO alla fine li vorranno per profitti privi di rischio.

Il DYCO ha date integrate in cui ci si può aspettare che i token vengano riacquistati e bruciati. Ciò riduce l’offerta, rimettendo il capitale fresco nelle mani del mercato secondario. Tali eventi hanno storicamente portato a un’ondata di trader guidati da FOMO. Gli stessi partecipanti a DYCO saranno pronti a richiedere profitti privi di rischio sui ribaltamenti speculari.

L’inizio di una nuova era di vendita di token

Il successo o il rimborso è il framework di vendita di token in Dynamic Coin Offerings.

Gli investitori al dettaglio possono accedere alle opportunità di generazione di ricchezza che gli investimenti nella fase iniziale possono offrire pur avendo una protezione dal lato negativo, senza ostacolare il potenziale di rialzo. Allo stesso tempo, hanno il diritto di decidere se uno sviluppo può continuare o meno, concedendo così potenti diritti per ritenere i team responsabili senza trasformare il token in una garanzia.

Il primo progetto a utilizzare un’offerta dinamica di monete sarà annunciato a maggio

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me