Cos’è il dimezzamento di Bitcoin?

l'halving di bitcoin ha spiegato l'immagine di copertina

Chiunque abbia anche solo un interesse passeggero per l’estrazione o il trading di criptovaluta ha probabilmente sentito parlare della frase “Bitcoin dimezzato”. Capire esattamente cosa significa e gli effetti che ha sul mercato Bitcoin e sul trading di criptovaluta in generale, però? Questa è completamente un’altra storia, che cercheremo di spiegare in modo più dettagliato in questo articolo.

Nozioni di base sui bitcoin

Per comprendere meglio la natura in continua evoluzione dei prezzi dei Bitcoin, la crescente difficoltà nell’estrarlo e il ragionamento alla base degli eventi di dimezzamento di BTC, dobbiamo prima comprendere i sistemi sottostanti che alimentano il mercato delle criptovalute.

Come probabilmente saprai, il fattore chiave che differenzia Bitcoin e altre valute digitali dal denaro tradizionale è che non hanno elementi fisici. Esistono esclusivamente nel mondo digitale e utilizzano un complesso sistema peer-to-peer per la verifica.

Ma cosa significa in pratica? Ebbene, il sistema di Bitcoin si basa su una tecnologia nota come blockchain, che è un elenco di record in continua crescita. Questi record sono noti come blocchi e sono collegati tra loro tramite crittografia avanzata. Se ti abbiamo perso lì e ti stai chiedendo cosa c’entra tutto questo con il dimezzamento di Bitcoin, non preoccuparti: ci arriveremo.

Per ora, è importante capire che il sistema non può essere manomesso, poiché ogni blocco contiene un hash crittografico del blocco precedente, incluso un timestamp e tutti i dati delle transazioni precedenti. Ciò significa che il sistema è praticamente indistruttibile. Questo perché una volta che una transazione è stata registrata, i dati di qualsiasi blocco scelto non possono essere modificati senza alterare anche altri blocchi. Tutti questi blocchi sono pubblicamente visibili a chiunque abbia mai preso parte a una transazione, rendendo ancora più difficile la modifica di un determinato blocco.

Creazione, estrazione e commercio di Bitcoin

La chiave per comprendere l’evento di dimezzamento di Bitcoin sta nella comprensione del legame tra la creazione di Bitcoin e la sua proliferazione. Sebbene una valuta convenzionale sia coniata o stampata dalle autorità competenti, Bitcoin e criptovalute simili devono prima essere create nel sistema o “minate”. Questo è un sistema autosufficiente, poiché i minatori di Bitcoin vengono ricompensati per aver fornito la potenza di calcolo necessaria per la codifica e la decodifica di blockchain durante il processo di creazione di nuovi blocchi, che vengono aggiunti durante ogni transazione blockchain.

L’atto stesso di scambiare Bitcoin è quindi intrinsecamente connesso al mining di Bitcoin, che a sua volta è stato progettato per fornire rendimenti decrescenti. Il dimezzamento di Bitcoin è una conseguenza diretta del design del sistema: c’è un numero finito di Bitcoin da minare e quasi il 90% di quel pool totale è già stato creato.

Ogni volta che viene effettuata una nuova transazione, l’aggiunta di nuovi blocchi randomizzati alla catena diventa un processo più complicato e l’estrazione di Bitcoin fornisce rendimenti sempre minori. Considerando che una volta un singolo impianto di perforazione mineraria poteva plausibilmente creare decine o addirittura centinaia di Bitcoin in un breve periodo di tempo, in questi giorni intere mining farm possono sperare nella migliore delle ipotesi di ricevere alcuni BTC per mesi di potenza di elaborazione dedicata alla crittografia e alla decrittografia di blockchain.

Cos’è il dimezzamento di Bitcoin?

Va bene, abbastanza stallo: ora che ti abbiamo fornito una panoramica di base del sistema, è il momento di spiegare l’effettivo processo di dimezzamento. L’offerta massima totale di BTC è di 21 milioni, di cui ben oltre 18 milioni di Bitcoin sono già stati estratti. Il processo di creazione e proliferazione di nuovi Bitcoin è progettato per continuare a un ritmo sempre minore fino al 2140, momento in cui i minatori continueranno a propagare il sistema essendo ricompensati con commissioni di transazione che gli utenti della rete pagheranno.

Il dimezzamento di Bitcoin del 2020 è solo un anello di una catena che fa parte di un sistema di inflazione sintetico. Questo sistema di dimezzamento è progettato per dimezzare i premi di mining di Bitcoin circa ogni quattro anni fino a quando tutti i Bitcoin disponibili non saranno stati estratti. In pratica, questo significa che ogni quattro anni i rendimenti per il mining di Bitcoin diminuiscono e la creazione di nuovi Bitcoin diventa due volte più difficile.

Questo, a sua volta, causa una carenza sul mercato, che in genere aumenta il prezzo di Bitcoin. Questa è l’essenza del processo di dimezzamento: poiché il mercato diventa sempre più saturo di Bitcoin, crearne di nuovi diventa più difficile. Per ogni 210.000 blocchi estratti, si verifica un evento di dimezzamento.


Quando succede?

Come puoi immaginare, prevedere le date di dimezzamento di Bitcoin non è una scienza esatta, quindi è quasi impossibile determinare l’ora esatta in cui accadrà la prossima. Finora l’evento ha seguito un programma abbastanza costante di un ciclo di dimezzamento all’incirca ogni quattro anni, ma nonostante numerosi siti come CoinMarketCap abbiano metriche molto precise per tracciare i blocchi attualmente estratti, le loro previsioni sono provvisorie nella migliore delle ipotesi. Queste previsioni danno semplicemente alle persone un’idea approssimativa di quando aspettarsi i prossimi grandi cambiamenti su

Rete Bitcoin.

Vale anche la pena ricordare che l’orologio di dimezzamento di Bitcoin ci fornisce solo una previsione sulla data del prossimo evento di dimezzamento. Il prezzo di mercato del Bitcoin è in questi giorni influenzato da molti altri fattori economici esterni, non ultimo dei quali è la pandemia COVID-19, i cui effetti sia sulla valuta tradizionale che su quella digitale devono ancora essere pienamente rivelati.

Quali sono i suoi effetti?

Sicuramente l’aspetto più interessante dell’intero processo di dimezzamento sono le previsioni su come questo evento influenzerà il prezzo di Bitcoin, il mercato e la scena del mining di criptovalute in generale. Guardando il grafico storico del dimezzamento di Bitcoin, il primo evento nel 2012 ha fatto scendere i premi dei minatori da un enorme 50 Bitcoin per blocco estratto a 25, mentre il successivo nel 2016 lo ha ridotto a 12,5. Dall’11 maggio 2020, il numero è rimasto a 6,25 e rimarrà lì presumibilmente fino al 2024.

Non sono l’unico aspetto da considerare, ma in passato questi eventi di dimezzamento si sono rivelati fondamentali per determinare il valore delle transazioni Bitcoin e, al contrario, far salire il prezzo della criptovaluta. Ignorando per un momento gli altri fattori, l’inflazione di Bitcoin può essere direttamente collegata al processo di dimezzamento: man mano che i Bitcoin diventano più difficili da creare, il valore di mercato della criptovaluta aumenta.

La ragione principale di ciò è che ogni dimezzamento aumenta il rapporto stock / flusso di Bitcoin, ovvero il rapporto tra le azioni attualmente disponibili in circolazione sul mercato rispetto alle azioni di nuova introduzione. Il primo dimezzamento ha visto Bitcoin salire da circa $ 12 a quasi $ 1.150 nell’arco di un solo anno.

Questo è poi costantemente diminuito a “solo” circa $ 650 al momento del prossimo dimezzamento di Bitcoin nel 2016, per poi salire alle stelle fino a raggiungere il record di $ 20.000 entro la fine del 2017. A causa di diversi fattori interni ed esterni, questo prezzo è sceso al minimo di $ 3.200 a un certo punto, ma nel breve periodo dal dimezzamento di maggio 2020, è riuscito a schiacciare anche il precedente record del 2017, salendo ben oltre $ 20.000.

Considerazioni economiche globali

In precedenza abbiamo detto che avremmo ignorato i fattori esterni, ma torniamo su di essi per un secondo. L’oro e altri materiali preziosi sono sempre stati molto apprezzati a causa della loro scarsità e della loro capacità di essere utilizzati come riserva di valore. D’altra parte, da quando il gold standard è stato abbandonato, l’enorme quantità di dollari USA e altre valute fisiche in circolazione è aumentata costantemente.

Dall’ultima data di dimezzamento di Bitcoin e, cosa più importante, dallo scoppio di COVID-19, l’offerta di moneta totale di dollari USA è passata da circa $ 4 trilioni a oltre $ 6,5 trilioni. Ciò significa in pratica che l’effettivo potere d’acquisto e la fiducia che le persone sono disposte a riporre nella valuta stanno entrambi rapidamente diminuendo. E questo senza nemmeno tener conto dei timori di falsificazione, che sono legittimi quando si ha a che fare con qualsiasi valuta fiat.

Confrontalo con Bitcoin e valute digitali simili: non hai solo a che fare con una piattaforma solida come una roccia che è autosufficiente e guidata da P2P, ma offre anche agli utenti una chiara indicazione del numero totale di risorse disponibili e dei modi per prevederne e controllarle tasso d’inflazione.

Tutti questi fattori, combinati con la crescente sfiducia che le persone in tutto il mondo hanno nelle loro banche e governi, spiegano la popolarità globale di Bitcoin e l’importanza che il processo di dimezzamento di Bitcoin avrà sull’economia mondiale in futuro. Ci auguriamo che questo articolo sia riuscito a far luce sul processo e ti aiuti a capire meglio perché e come influenzerà l’economia globale negli anni a venire.

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Adblock
detector