Cos’è Ethereum?

Cos'è Ethereum

Cos’è Ethereum? È stata spesso considerata una delle valute digitali più popolari, essendo alla pari con monete come Bitcoin. Tuttavia, Ethereum non è solo una criptovaluta, ma piuttosto è una piattaforma open source che consente agli sviluppatori di creare applicazioni più intelligenti e decentralizzate.

In questa guida, tenteremo di coprire tutto ciò che c’è da sapere su Ethereum, inclusa la sua storia, come funziona, come estrarlo, cosa sono i contratti intelligenti e i suoi numerosi usi.

La storia di Ethereum

La criptovaluta Ethereum è stata co-fondata da Vitalik Buterin insieme a molti altri sviluppatori che credevano che Bitcoin fosse limitato in termini di possibili usi, il che significa che poteva essere usato solo come criptovaluta. Come programmatore, Buterin è stato coinvolto per la prima volta con la tecnologia blockchain quando aveva solo 17 anni. Presto si rese conto del potenziale detenuto dalla tecnologia blockchain e di come non fosse limitato all’elaborazione di transazioni finanziarie, ma piuttosto potesse gestire tutti i tipi di transazioni basate sui dati.

Ben presto ha iniziato a lavorare su un white paper, che è stato successivamente rilasciato nel 2013. Dopo essere stato pubblicato, il documento è riuscito a generare un certo entusiasmo nella comunità delle criptovalute, il che ha incoraggiato il fondatore di Ethereum e i suoi colleghi sviluppatori a perseguire il progetto.

Nel 2014, gli sviluppatori hanno lanciato una campagna di crowdfunding, che ha avuto molto successo, ammesso che sia riuscita a raccogliere oltre 18 milioni di dollari. In cambio dei loro investimenti, ai sostenitori è stato dato Ether, che è il token della piattaforma, o Ethereum. Nel 2015, Buterin ha lanciato Ethereum con il nome di Frontier.

Durante i due mesi successivi, Ethereum ha iniziato a guadagnare slancio e quindi è diventata rapidamente una delle piattaforme di valuta digitale e blockchain più popolari al mondo. Naturalmente, la moneta Ethereum ha avuto numerosi alti e bassi dal 2015. Alcuni degli eventi più importanti includono il suo aumento del prezzo del 13.000% nel 2017, raggiungendo un valore massimo storico di oltre $ 1.300 per moneta, o al contrario, c’è l’hack DAO , quando un hacker è riuscito a rubare $ 50 milioni di Ether, portando così alla prima crisi della piattaforma, dalla quale fortunatamente si è ripresa.

In questo momento, sono state create centinaia di applicazioni decentralizzate tramite la blockchain di Ethereum, che è anche responsabile della gestione del trasferimento e dell’archiviazione di numerosi token crittografici. È importante sottolineare il fatto che il protocollo di Ethereum è stato costantemente migliorato dai suoi sviluppatori principali nel tentativo di aumentarne la sicurezza, l’usabilità e le funzionalità.

La rivoluzione degli smart contract

L’idea degli smart contract è nata da un’idea di Nick Szabo, un crittografo che ha capito che le blockchain possono essere utilizzate anche per elaborare ed eseguire smart contract. Ma cos’è esattamente uno smart contract? Sono programmi autoeseguenti distribuiti sulla blockchain che aiutano le parti a scambiare qualsiasi cosa di valore, comprese valute digitali, azioni, beni immobili e documenti.

In un certo senso, i contratti intelligenti sono simili ai contratti tradizionali in termini di utilizzo, quindi tutto ciò che può essere ottenuto tramite un normale contratto può potenzialmente essere fatto anche tramite contratti intelligenti. Tuttavia, rendono gli intermediari obsoleti, perché i contratti vengono automaticamente applicati dalla blockchain fintanto che le parti coinvolte sono d’accordo e le condizioni per l’esecuzione sono soddisfatte.

cos'è Ethereum

In questo momento, ci sono numerosi tipi di contratti intelligenti implementati sulla blockchain di Ethereum. Tuttavia, il mercato è lontano dal raggiungere il suo potenziale effettivo, poiché diversi tipi di contratti intelligenti necessitano di supporto legale per essere validi e la blockchain non è stata adottata in massa finora. Più avanti, tratteremo i potenziali usi degli smart contract sulla piattaforma Ethereum, per mettere meglio in prospettiva come questa tecnologia probabilmente cambierà il nostro mondo in meglio.

Come funziona Ethereum?

 La Blockchain di Ethereum


Per i principianti, le blockchain sono database condivisi archiviati su numerosi computer, responsabili della registrazione delle transazioni. La blockchain di Ethereum è abbastanza simile alla blockchain di Bitcoin, ma ci sono diverse differenze che vale la pena sottolineare. In quanto tale, la blockchain di Bitcoin può registrare solo transazioni finanziarie in base alla progettazione. Lo fa calcolando gli output delle transazioni non spesi al fine di determinare la quantità di Bitcoin memorizzata da ciascun utente della rete.

Ethereum, d’altra parte, non memorizza solo i dettagli sulle transazioni, ma lo stato più recente associato agli smart contract implementati sulla rete. Determina anche i saldi degli utenti tramite un’infrastruttura simile a un account, in cui i token sono messi a disposizione degli utenti nel loro portafoglio Ethereum. Ogni portafoglio ha un numero di indirizzi associati ad esso, che possono essere utilizzati da altre parti per inviare sia Ether che altri tipi di token supportati dalla rete.

La macchina virtuale Ethereum (EVM)

Cos’è EVM in Ethereum? Capire come funzionano i contratti intelligenti può sembrare complicato all’inizio, ma i principi sono abbastanza semplici. Con questo in mente, gli sviluppatori utilizzano i linguaggi di programmazione Solidity e Serpent per creare contratti autoeseguibili che vengono elaborati ed eseguiti dalla macchina virtuale Ethereum. Il codice viene quindi compilato nel linguaggio bytecode e distribuito sulla rete blockchain.

L’EVM è responsabile del monitoraggio del rispetto delle condizioni di implementazione dello smart contract. Una volta che lo sono, la rete di nodi elaborerà la modifica e giungerà a un consenso sul completamento del contratto. Allo stesso tempo, l’EVM condurrà qualsiasi azione sia stata codificata nel contratto intelligente.

Come parte della nostra guida Ethereum for dummies, dobbiamo menzionare che il tutorial per sviluppatori di Ethereum afferma che l’EVM può elaborare solo gli stessi programmi di uno smartphone del 1999, quindi tieni presente che i contratti intelligenti possono essere utilizzati per cose specifiche, ma non può essere troppo complesso.

Tramite l’EVM, Ethereum ha rivoluzionato i contratti intelligenti, che ora non devono essere sviluppati da zero con una rete blockchain separata. Invece, utilizzando l’EVM, migliaia di diverse applicazioni decentralizzate e contratti intelligenti Ethereum possono essere implementati contemporaneamente sulla stessa piattaforma, portando così a una massiccia standardizzazione di questo mercato.

Estrazione

Proprio come Bitcoin, Ethereum richiede il mining per funzionare di conseguenza. Sulla base di ciò, lo scopo del mining è elaborare le transazioni sulla rete Ethereum e aggiungerle alla blockchain. Pertanto, una volta effettuato qualsiasi tipo di transazione, verrà prelevato dai minatori che verificheranno quindi se è autentico. Fatto ciò, la transazione viene aggiunta in un blocco e quindi pubblicata per sempre sulla blockchain. Ethereum attualmente utilizza il proof-of-work come meccanismo di consenso, che prevede che i minatori risolvano complessi enigmi matematici in cambio di una ricompensa di blocco.

Cos’è Ethereum per il futuro del mining su blockchain? Bene, di solito i minatori impiegano circa 12 secondi per risolvere il problema della prova di lavoro e trovare un blocco. L’algoritmo di mining garantisce una certa difficoltà, quindi se i miner iniziano a trovare blocchi in meno di 12 secondi o in più di 15 secondi, la difficoltà di mining viene riadattata.

Vitalik Buterin ha annunciato che in futuro Ethereum passerà probabilmente al proof-of-stake (PoS), che è un meccanismo di consenso più complesso che renderebbe obsoleto il mining di Ethereum. La principale differenza tra i due algoritmi è che il proof-of-work (PoW) si basa sui minatori per determinare se le transazioni sono valide, mentre il proof-of-stake fornisce la sicurezza della rete sfruttando i token detenuti dagli utenti, in caso di transazioni fraudolente.

Si ritiene che PoS sia una strategia più intelligente che può essere utilizzata per ottenere un consenso distribuito, poiché il suo utilizzo delle risorse è notevolmente inferiore. Tuttavia, elimina anche il potenziale di profitto associato al mining.

Utilizza per Ethereum

Per una lezione più efficiente, abbiamo suddiviso gli usi di Ethereum in quattro categorie principali. Tieni presente che ogni categoria può, a suo modo, rivoluzionare un’ampia varietà di settori. Allora qual è l’uso di Ethereum?

Applicazioni decentralizzate

Come accennato in precedenza, Ethereum può essere utilizzato per sviluppare e distribuire applicazioni decentralizzate. Si tratta di app che non hanno un’entità centralizzata che le governa e possono quindi essere controllate o modificate dagli utenti se necessario, purché si raggiunga il consenso.

Con questo in mente, migliaia di applicazioni decentralizzate, ognuna con il proprio scopo, sono già disponibili sulla blockchain di Ethereum. I loro vantaggi includono uno sviluppo più semplice (poiché non è necessario creare una nuova rete blockchain), oltre alla resistenza alla corruzione e alla manomissione, l’immutabilità della rete e la sicurezza. Dapps può facilitare numerosi servizi, come voto, governance, prestiti, conformità, gestione delle identità, valute digitali e altro.

L’economia dei token

Indipendentemente dal valore di Ethereum inferiore al momento della stesura di questo documento, le Initial Coin Offerings (ICO) sono state una tendenza importante per tutto il 2018, in quanto consentono alle start-up di generare capitale in modo notevolmente più semplice rispetto agli strumenti di investimento tradizionali. Ciò ha portato alla comparsa di una massiccia economia dei token, la maggior parte della quale è stata costruita direttamente sulla blockchain di Ethereum. Mentre la maggior parte delle start-up in questa scena offre applicazioni decentralizzate, numerose altre iniziative imprenditoriali hanno provato a tenere le proprie ICO.

cos'è Ethereum

Allora, qual è Ethereum in relazione diretta con l’economia dei token? L’economia dei token offre ai possessori di token due caratteristiche: potenziale di redditività e usabilità dei token. In quanto tali, questi token possono essere detenuti e rivenduti a scopo di lucro quando i loro prezzi aumentano, oppure possono essere utilizzati per scopi di utilità, come l’accesso ai servizi offerti da una start-up o il voto in organizzazioni autonome decentralizzate. Gli investitori possono scegliere di acquistare Ethereum, che può quindi essere convertito in una varietà di token interessanti.

Organizzazioni autonome decentralizzate (DAO)

I DAO rappresentano organizzazioni autonome costruite sulla blockchain di Ethereum che non hanno un leader centrale. In quanto tali, queste aziende sono costruite tramite codice, che può sostituire completamente la struttura e le regole associate alle organizzazioni tradizionali. Il controllo è esercitato da chiunque detenga token rilasciati dalla DAO, che vengono poi utilizzati per votare le decisioni aziendali, creando così una forma di controllo decentralizzata.

Usi del settore

  • Immobiliare: Immagina di acquistare una proprietà in un altro paese tramite il tuo computer. Utilizzando la blockchain di Ethereum e gli smart contract, una volta effettuato il pagamento in valuta digitale, lo smart contract si autoesegue, trasferendoti così la proprietà.
  • Assicurazione: Tramite contratti intelligenti, una compagnia di assicurazioni può determinare chi era in colpa dopo un incidente automobilistico o determinare le giuste tariffe assicurative in base a come o dove viene guidato un veicolo. Per l’assicurazione sanitaria, i contratti intelligenti possono fatturare automaticamente le compagnie di assicurazione ed effettuare pagamenti agli operatori sanitari in base alla politica del paziente.
  • Risorse uniche: Tramite lo standard token ERC721, Ethereum può ora essere utilizzato per tenere traccia di varie risorse digitali uniche. Ad esempio, pensa agli oggetti da collezione di gioco, che possono essere venduti per migliaia di dollari.

Chi vince: Ethereum vs Bitcoin?

Questa non è davvero una battaglia, poiché è importante capire che entrambe le piattaforme sono guidate da scopi diversi. Come suggerisce il titolo del white paper, Bitcoin è stato progettato per essere un sistema di contanti elettronico peer-to-peer. Sebbene possa fare di più, il suo scopo principale è trasferire la valuta digitale da un utente a un altro.

Ethereum, d’altra parte, è progettato per fare di più. Mentre Ether può sicuramente essere utilizzato come sistema di pagamento e molte persone lo usano già in questo modo, la piattaforma Ethereum è principalmente pensata per facilitare l’economia dei token, i contratti intelligenti e le applicazioni decentralizzate.

Quindi, dal punto di vista degli investimenti, qual è la differenza tra Bitcoin ed Ethereum? Sia Bitcoin che Ethereum sono opzioni praticabili, ma è improbabile che Ether supererà BTC in termini di prezzo poiché non è un sistema di cassa digitale e non ha ambizioni di asset. Tuttavia, entrambi i sistemi hanno prezzi volatili, il che li rende una scelta di trading divertente e redditizia, ma allo stesso tempo rischiosa. Il trading di Bitcoin è, tuttavia, più suscettibile a cambiamenti improvvisi, quindi a volte il commercio potrebbe sembrare come giocare in uno di quei casinò Bitcoin.

Conclusione

Sulla base di tutto ciò che è stato delineato finora nella nostra guida “Cos’è Ethereum”, si ritiene che Ethereum continuerà ad essere un attore di grande valore sui mercati blockchain e criptovaluta. Con l’avanzare della tecnologia, Ethereum faciliterà l’implementazione di numerose Dapp, contratti intelligenti e DAO, portando così a un’economia senza fiducia, sicura e orientata all’innovazione. Infine, Ethereum sta affrontando un problema di scalabilità, ma sono in fase di sviluppo attivamente soluzioni per rendere la piattaforma scalabile per l’adozione di massa. Nel complesso, il futuro di Ethereum porterà probabilmente funzionalità più avanzate, poiché la piattaforma viene continuamente migliorata dai suoi sviluppatori principali.

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Adblock
detector