Adozione della blockchain: il prossimo passo nell’evoluzione digitale

Blockchain, sin dal suo inizio nel 2008, è rimasta in gran parte inosservata dalle masse fino al 2017. I principi su cui ha lavorato, l’affidabilità finanziaria, la sicurezza e la privacy che ha fornito sono stati ampiamente trascurati dalla prospettiva di arricchirsi con le criptovalute. 

Con l’eco di “oro digitale” e token blockchain come la prossima valuta sullo sfondo, l’hype di un futuro apparentemente più ricco ha continuato a crescere per investitori e trader. Sempre più persone hanno iniziato ad aggrapparsi a ogni parola che potevano trovare su Blockchain nelle notizie. Questo viaggio accelerato si è concluso con un doloroso incidente, sia in senso figurato che letterale quando nel gennaio 2018 è successo il Crypto Winter. 

Con questo evento apparentemente inquietante in passato, l’aspettativa dalla blockchain in generale e da Bitcoin in particolare è cresciuta in un’altra dimensione. Le masse, al di fuori degli esperti finanziari, hanno iniziato la propria ricerca approfondita di ciò che effettivamente costituiva la rete. 

Le applicazioni all’avanguardia che potevano essere sintetizzate utilizzando piattaforme blockchain che garantivano davvero privacy, sicurezza e trasparenza sono state finalmente riconosciute. Da allora, i pezzi stanno finalmente andando a posto. Di seguito è riportato un approccio a cascata per rivedere l’adozione della blockchain negli ultimi anni. Dai governi ai singoli clienti, questo è il viaggio dell’adozione della blockchain: 

Approvazioni governative

Govt

Con l’intensa competizione tra i governi per il successo nei settori della finanza, della tecnologia e delle tecnologie finanziarie, la blockchain ha attirato l’attenzione dei principali paesi in tutto il mondo. La ricerca per potenziali applicazioni e fattibilità della tecnologia è in corso. 

Estonia, dall’Europa nord-orientale, ha digitalizzato tutti i servizi pubblici accessibili a tutti i cittadini attraverso identità digitali sicure. Oltre a questo, fornisce anche la residenza elettronica che consente alle imprese e agli imprenditori dell’UE di condurre affari a livello globale. 

Malta è saltato sul carro della blockchain con le osservazioni del loro Primo Ministro nella 73a sessione dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite sul fare di Malta un ‘”isola Blockchain”. Con il suo “disegno di legge sull’Autorità per l’innovazione digitale di Malta”, il paese mirava ad attrarre opportunità di business fornendo una piattaforma legale trasparente agli innovatori. 

Oltre ad essere collegato a Satoshi Nakamoto, l’anonimo scrittore di white paper di bitcoin, Giappone è arrivato lontano nell’adozione della blockchain. È stato il primo paese ad avviare l’estrazione di Bitcoin ed è il primo a riconoscere Bitcoin come proprietà legale. Mt. Gox, uno scambio di criptovaluta con sede a Tokyo, ha gestito il 70% del commercio globale di criptovaluta a un certo punto prima di andare in rovina. 

Emirati Arabi Uniti con il suo progetto “Blockchain Strategy 2021” mira a capitalizzare la Blockchain trasferendovi il 50% delle transazioni governative. Una commissione saudita-emiratina si è riunita per firmare sette iniziative basate su blockchain che avrebbero preso di mira vari settori come l’aviazione e il turismo ecc. Tra i due paesi. Di questi sette, uno è l’emissione di una criptovaluta pilota. 

Svizzera è la casa di Crypto Valley, un paradiso esentasse per gli investitori in criptovaluta. svizzero 

Il ministro dell’Economia Johann Schneider-Ammann a una conferenza sulla finanza crittografica per investitori privati ​​e istituzionali ha affermato che la Svizzera vuole diventare la “nazione crittografica”. 

Stati Uniti e Cina sono ancora divisi su come prendere le cose con le tecnologie finanziarie emergenti, ma con la crescente pressione dei pari e la paura di ritardi nella tecnologia, il mondo spera che torneranno. 


Adozione istituzionale

inst

Una delle prime istituzioni a sentirsi minacciata dalla prospettiva del decentramento sono state, ovviamente, le banche. Inizialmente rifiutando completamente l’idea, queste istituzioni tradizionali si sono ora ammorbidite per intrattenere l’idea delle criptovalute e delle loro applicazioni in ambito finanziario. 

Secondo a rapporto pubblicato da Infosys e Finacle nel 2017, dal titolo “Tecnologia BlockchainDall’hype alla realtà‘uno sbalorditivo 50% dei 100 leader aziendali e tecnologici di oltre 75 istituzioni finanziarie prevedeva di vedere l’adozione della blockchain commerciale entro il 2020. A quel tempo, circa il 69% delle banche stava sperimentando blockchain mentre il 21% prevedeva di utilizzare varianti della stessa piattaforma. 

La Banca d’Inghilterra è stata la prima banca centrale a pubblicare ricerche sulla tecnologia di registro distribuito nel 2014. 

La banca della Lituania rilasciato una moneta da collezione digitale più di un anno fa per testare la blockchain in un ambiente reale e su piccola scala e ha recentemente annunciato una gara d’appalto aperta per lo sviluppo, la distribuzione e la manutenzione della piattaforma per la vendita della moneta da collezione digitale. 

Il Ministero delle finanze, la Banca centrale del Brasile, la Commissione per i valori mobiliari e il Sovrintendente alle assicurazioni private si sono riuniti per creare un precedente per le tecnologie finanziarie emergenti recentemente. La procedura includerà la creazione di una sandbox normativa per comprendere e testare queste tecnologie. 

La Deutsche Bundesbank, la banca centrale tedesca, alla fine del 2018, ha completato una sperimentazione blockchain per indagare il suo potenziale nel regolamento dei titoli. La Banca reclami che DLT ha supportato con successo il regolamento di transazioni in titoli, pagamenti e rimborsi di obbligazioni alla scadenza. 

Recentemente, a rapporto afferma che la maggior parte delle banche più grandi del mondo sta cercando di investire circa $ 50 milioni in un progetto Fnality che mirerà a creare un sistema di cassa digitale utilizzando la tecnologia blockchain per regolare le transazioni finanziarie. Il progetto è stato proposto per la prima volta dalla banca svizzera UBS Group AG e dalla startup Clearmatics nel 2015. La data prevista non è ancora nota. 

Adozione dei consumatori 

Consumatore

La comodità, la trasparenza e la sicurezza che la rete blockchain può fornire, sta lentamente raggiungendo anche i singoli consumatori. Dalle cartelle cliniche sicure alla tracciabilità dei prodotti fino ai loro produttori, di seguito sono riportate alcune delle applicazioni reali di Blockchain che stanno migliorando la vita quotidiana. Ognuno di questi è selezionato come esempio di uno specifico vantaggio blockchain. 

MidasCaps, attingendo alla tracciabilità dei prodotti e all’efficienza delle transazioni, utilizza MidasCoin che può essere utilizzato per l’acquisto conveniente di capsule nutrienti. La valuta è ospitata da MidasEngine che consente agli utenti di organizzare eventi sportivi locali su piccola scala per una tassa nominale. 

Dreamr, utilizzando la trasparenza delle transazioni che blockchain consente di creare una piattaforma di social media per il crowdfunding individuale dei sogni.

Coraggioso browser, giocando su una maggiore sicurezza, rivendica un’esperienza di navigazione più sicura e protetta senza preoccupazioni di invasione della privacy. 

Questa baldoria di adozione non è limitata alle nuove startup o aziende. Anche gli attuali squali di mercato stanno approfittando dell’opportunità offerta dalla blockchain. Facebook ha recentemente annunciato la propria criptovaluta, Libra, che afferma di ridurre i costi di transazione per l’acquisto di cose o l’invio di denaro senza commissioni. Il lancio pubblico è previsto per la prima metà del 2020. 

Starbucks, il gigante del mercato da 4,5 miliardi di dollari, sta anche lavorando con Microsoft, per un valore di 717 miliardi di dollari creare una catena di fornitura trasparente basata su blockchain in modo che i clienti possano tracciare i loro chicchi di caffè dalle fattorie alle loro tazze. 

Queste sono solo alcune delle applicazioni reali che utilizzano la blockchain per creare un ambiente efficiente e conveniente. Il mercato globale per la tecnologia blockchain era di $ 708 milioni nell’anno 2017 che è ora previsto per raggiungere i 60,7 miliardi di dollari entro il 2024. 

Con un lungo elenco di potenziali vantaggi della Blockchain e della sua adozione esponenziale a tutti i livelli della società nel processo, non è difficile trarre una conclusione. Il futuro è decentralizzato.

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Adblock
detector