Una guida su come scegliere la migliore piattaforma per il trading di bitcoin

L’interesse per il trading di Bitcoin continua a crescere anno dopo anno, così come l’afflusso di trader nelle varie piattaforme di trading. Purtroppo, la maggior parte delle piattaforme di trading di Bitcoin lascia segni negativi su utenti e potenziali trader con numerose preoccupazioni. Molti trader sono rimasti impotenti dopo aver perso tutti i loro fondi e altri hanno bloccato i propri depositi. Un tipico esempio è il defunto Mt.Gox e molti altri popolari siti di trading. È vero che a qualsiasi piattaforma di scambio può succedere di tutto in qualsiasi momento: tuttavia, il rischio di perdere tutto può essere gestito. Questo articolo ti introdurrà a come scegliere la migliore piattaforma per il trading di Bitcoin.

Sicurezza: meglio prevenire che curare

La sicurezza dovrebbe essere la prima cosa da considerare quando si sceglie una piattaforma di trading. Il motivo è semplice: la piattaforma richiederà le tue informazioni personali tra cui nome, indirizzo, numero di identificazione del contribuente, informazioni sulla carta di credito e altri dettagli sensibili. Questo indirettamente dà loro accesso a una parte della tua vita finanziaria e privata, quindi fornire tutti questi dettagli alla piattaforma sbagliata farà molto per te. Inoltre, dovresti essere preoccupato per la sicurezza perché la piattaforma ospiterà tutti i tuoi depositi di trading e milioni di altri. È importante verificare se la piattaforma utilizza la conservazione a freddo o a caldo per archiviare le risorse. Anche se celle frigorifere ha i suoi demeriti, è un modo più sicuro di archiviare risorse dalla portata degli hacker.

Nel contesto della sicurezza, è anche importante verificare se il cambio è assicurato o meno. Ad essere onesti con te, la maggior parte delle piattaforme di trading non sono assicurate. Solo alcuni di quelli popolari come Gemini e Coinbase sono assicurati. Questo può aiutare a recuperare una parte o tutti i tuoi beni persi se l’azienda subisce una violazione della sicurezza fisica, della sicurezza informatica e del furto dei dipendenti. 

Soprattutto, considera la scelta di una piattaforma il cui indirizzo web è HTTPS invece di HTTP. Assicurati che ci sia una verifica dell’autenticatore a due fattori e una conferma e-mail per gli accessi.

L’autenticità 

La creazione di una piattaforma di trading è più facile di quanto pensi. Perché? Perché tutto ciò di cui hai bisogno è un nome di dominio, un hosting web e dei fondi. Ciò ha consentito a molte piattaforme fraudolente e non registrate di entrare nel settore. Per decidere quale piattaforma di trading scegliere, prima passa attraverso il sito per vedere se esiste un indirizzo fisico diverso dal suo indirizzo Casella postale. Successivamente, verifica se la piattaforma è effettivamente registrata. Cerca il più possibile di conoscere i fondatori e il team dietro la piattaforma. Se tutto ciò sembra mancare, si consiglia cortesemente di consigliarsi. Un modo semplice per trovare tutte queste informazioni è cercare su Google. L’industria delle criptovalute ha molte informazioni sul motore di ricerca per i profani per trovare tutto ciò che hanno bisogno di sapere.

Posizione: una determinata piattaforma crittografica può operare nel tuo paese?

A causa delle circostanze che circondano le normative sulle criptovalute, è consigliabile verificare se il tuo paese è idoneo a utilizzare una piattaforma di trading considerata. La maggior parte degli scambi o delle piattaforme di trading limita gli utenti da alcuni paesi, principalmente dagli Stati Uniti. Sebbene alcuni di loro possano accettare utenti da alcuni Stati degli Stati Uniti, alcuni di loro limitano i commercianti di molti altri Stati. In questa situazione, alcuni trader cercano di giocare in modo intelligente utilizzando la VPN. Questo è molto pericoloso in quanto sarebbe quasi impossibile recuperare i fondi bloccati. 

Commissioni e tariffe delle piattaforme di trading

Le tariffe e le tariffe sono criteri molto importanti per la scelta la migliore piattaforma per il trading di Bitcoin. Alcune piattaforme di trading addebitano ai trader le commissioni di maker e taker. La maggior parte delle grandi piattaforme di trading ha una commissione bassa rispetto a quelle emergenti. Inoltre, i tassi di Bitcoin e altre criptovalute variano da uno scambio all’altro. Per lo più, i tassi di Bitcoin sono determinati dal volume degli scambi o dall’interazione tra domanda e offerta sulle varie piattaforme. Ciò rende le tariffe diverse tra le piattaforme di trading. In termini di commissioni, Binance è consigliato.

Inoltre, è importante notare che l’importo minimo di prelievo di Bitcoin e altri asset è più alto su alcune piattaforme di trading rispetto ad altre. Questo è importante perché depositare 0,003 BTC e sentirti dire che devi emettere una richiesta di prelievo minimo di 0,005 BTC è molto frustrante.

Liquidità e funzionalità bloccate

Le piattaforme di trading ad alta liquidità garantiscono transazioni veloci rispetto a quelle a bassa liquidità. È molto frustrante aspettare ore prima che un acquirente mostri interesse per un ordine di vendita proposto. Più a lungo l’ordine rimane e attende gli acquirenti, più è probabile che il venditore combatta la volatilità dei prezzi. Nota, la liquidità varia con le coppie. BTC / ETH potrebbe avere una liquidità elevata rispetto a ETH / BTCP. 


Inoltre, controlla se la piattaforma offre funzionalità bloccate. La funzione Locked in garantisce ai venditori di ottenere il prezzo esatto per il loro ordine di vendita indipendentemente dalla variazione del prezzo di mercato.

Inoltre, le piattaforme di trading dovrebbero essere user-friendly e avere un efficiente sistema di chat dal vivo o di supporto e-mail.

Esempi di piattaforme di trading Bitcoin registrate e legittime secondo le recensioni pubbliche sono Binance, Coinbase, Gemini, CREX24, Kraken e HitBTC.

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Adblock
detector