Pochi canali media continuano a promuovere Karatbar, nonostante le accuse di frode

Il denaro non è tutto, ma sicuramente l’inferno rende la sofferenza molto più facile da sopportare. I siti di criptovaluta lo saprebbero. CoinDesk ha recentemente pubblicato un pezzo che ha estromesso una chiara frode MLM chiamata Karatbars; CoinCurb ha pubblicato una cronologia completa su Karatbars. Successivamente, media come Cointelegraph e CCN hanno ritirato gli annunci che avevano pubblicato per Karatbars.

Il punto, tuttavia, è che Cointelegraph e CCN hanno impiegato ingenti somme di denaro per promuovere un chiaro schema MLM. In effetti, Cointelegraph era un aggressivo promotore di Karatbars. Nello spazio delle criptovalute, gran parte del calore viene dato ai fondatori di ICO, ma la realtà è che i progetti peggiori non possono raggiungere le masse senza l’aiuto di aziende come Cointelegraph, che non ha condotto una due diligence minima per evitare di prendere soldi da una frode.

Tuttavia, sembra che alcune aziende abbiano ancora pochi dollari da spremere dalla loro mucca da soldi preferita: la frode MLM chiamata Karatbars.

Infatti, ieri, Bitcoinist pubblicato ha permesso un pezzo di promozione che difende Karatbars. Questo non è il prima volta Bitcoinist ha difeso Karatbars. Mentre Cointelegraph e CCN sono i canali promozionali per Karatbars, sembra che Bitcoinist sia l’avvocato difensore. Tuttavia, questi media non sono soli; Notizie BTC ha compiuto sforzi costanti per promuovere la frode di Karatbar.

Mentre alcuni media hanno riconosciuto il loro errore, News BTC rimane irremovibile sulla promozione di Karatbar, insieme ai principali media americani di affari, Forbes, che ha continuato a proclamare Karatbars è un progetto leader in Asia. Ironia della sorte, Karatbars ha sede fuori dalla Germania. Giornalismo di qualità.

Anche alcuni siti Web sconosciuti come Netcoo.com e BusinessforHome.org hanno promosso Karatbar.

Cos’è uno schema Ponzi?

Per Wikipedia, uno schema Ponzi è …

“Una forma di frode che attira gli investitori e paga i profitti agli investitori precedenti utilizzando fondi ottenuti da investitori più recenti.”

Avviare un’attività di successo è difficile. Le imprese legittime si affidano a imprenditori di successo. Tuttavia, i ponzis sono diversi. Anche se è abbastanza ovvio individuare un’opportunità troppo bella per essere vera, alcune persone si stanno ancora innamorando degli schemi Ponzi.

Negli anni ’20 Charles Ponzi, con tutto il clamore e le parole fiorite, ha eseguito una truffa per oltre un anno prima che crollasse, costando ai suoi “investitori” $ 20 milioni. Ha fondato il concetto Ponzi, che è stato rigurgitato in nuovi formati più e più volte.

Quest’anno, lo stesso concetto si è svolto sotto il nome di Karatbar, come molti hanno fatto accusato. Questa volta, questa società di MLM ha venduto lingotti d’oro! Sembra assurdo perché la vendita di lingotti è un vero affare. Tuttavia, Karatbars è arrivato con un problema. Gli acquirenti dovevano pagare enormi somme forfettarie in anticipo per ottenere un rendimento di quasi 40 volte dopo un anno. Piuttosto la condizione.

a Karatbars International, acclamata da Forbes come una delle 10 società blockchain da tenere d’occhio nel 2019, ha promesso agli investitori un rendimento di 40 volte in un anno. Chiaramente, Warren Buffett non ha ricevuto il promemoria.

“Rivoluzionare il nostro sistema di pagamento con la potenza della blockchain e garantire” oro sicuro “per le persone come veicolo di investimento”. Questo è ciò che i fondatori di Karatbars Harald Seiz, Josip Heit, Alex Bodi e Ovidiu Toma sono troppo belli per essere una vera promessa per i loro investitori.


Hanno affermato di aver creato una nuova valuta digitale, che hanno chiamato Moneta d’Oro Karat (KBC) Sono orgogliosi di distinguersi dagli altri ICO perché è supportato dall’oro, come lo erano le valute governative ai vecchi tempi.

Karatbar ha promesso un 40% commissione ai loro affiliati e un “reddito passivo residuo” aggiuntivo. Le vendite di oro, che operano con margini sottilissimi, non possono mai legittimamente offrire qualcosa di simile. Tuttavia, questa non è chiaramente una bandiera rossa così grande come il fatto che la società abbia promesso un ritorno di 40 volte. Tuttavia, questo non è stato strano per Cointelegraph quando ha scelto di promuovere rigorosamente Karatbar.

Hype Marketing

Gran parte della strategia alla base di qualsiasi Ponzi è la creazione di hype. Come parte della loro strategia di marketing, hanno rinominato il suo token nativo che era originariamente “KaratBank Coin” e lo hanno cambiato in “KaratGold Coin”.

Hanno annunciato lo scorso anno che il 4 luglio 2019 diventerà il “Gold Independence Day”, dove le persone possono scambiare le monete KBC con oro fisico puro al tasso di 100 KBC = 1g

“Lavoriamo molto duramente per garantire che a partire dal Gold Independence Day del 4 luglio 2019, venga messa in atto una circolazione dell’oro completa in tutto il mondo e la frase” Pagherò in KBC “significa” Pagherò con l’oro “”.

“Creiamo il futuro finanziario del mondo e siamo felici di averti intorno.” – CEO Harald Seiz

Questo potrebbe essere uno dei migliori clamore dei loro stili di marketing.

Poiché quel video e la trasparenza del team sono essenziali in questo tipo di schema, il CEO Harald Seiz e il presidente del consiglio Josif Heit hanno persino questo video con oltre 1.6k visualizzazioni e ha dichiarato che avrebbero acquistato e detenuto 5 tonnellate di oro reale per servire come base per un nuovo sistema di pagamento, oltre a supporto per le monete Karatbar

E per realizzare finalmente il loro piano, hanno pagato diversi media affidabili per promuovere Karatbar con banner pubblicitari, contenuti sponsorizzati e persino contenuti organici con plug promozionali. Hanno persino ottenuto siti Web sconosciuti come Netcoo.com e BusinessforHome.org per promuoverli.

Il 3 luglio KBC ha raggiunto il picco di 12,6 centesimi. Il volume degli scambi di 24 ore ha superato brevemente la barriera dei 12 milioni di dollari.

E poi … beh, quello che ti aspetteresti che facesse una moneta MLM, è successo. KBC ha iniziato a scaricare duramente. Oggi è seduto a poco meno di 5 centesimi. E per accontentare e riavere gli investitori arrabbiati, il presidente del consiglio Josip Heit ha pubblicato un video l’8 luglio.

Il CEO Harald Seiz ha annullato la sua precedente promessa e ha affermato che gli affiliati avevano frainteso che sarebbero stati in grado di “rivendicare” solo il loro oro. Ha anche tirato fuori le scuse delle criptovalute MLM più grandi successi, tra cui “truffatori” e “KYC”. L’11 luglio, il CEO Harald Seiz si è creato un Q&Un video di stile che è stato caricato sul sito ufficiale dell’azienda Canale Youtube, Seiz ha tentato di calmare i suoi investitori.

Durante il suo video, On-demand su “Cosa sta succedendo con la nostra moneta?” senza alcun dubbio, Seiz ha ammesso che non c’è valore dietro le monete KBC perché “non ci sono affari ad esse collegati”. In altre parole, non ha valore.

Curiosamente, in risposta a “Cosa è più redditizio ora: cambiare KBC per oro o tenere KBC?”, Seiz schiva la domanda e dice agli affiliati “nessuno può vedere in futuro, dipende da te cosa stai facendo”

Poi, in seguito, ha ancora cercato di far incazzare le persone facendo un’altra grande bugia di rendimenti ancora maggiori agli investitori, incoraggiandoli a mantenere la moneta, in modo che il loro valore non scenda ulteriormente.

In modo più pertinente, però, spiega anche perché Karatbars non onorerà mai la promessa di Seiz. Ha appena dimostrato che KBC non era affatto sostenuto dall’oro, che Harald Seiz, Josip Heit, Alex Bodi e l’impero di Ovidiu Toma è un vero schema Ponzi. Sono state tutte stronzate di marketing per placare gli investitori affiliati di Karatbars, che collettivamente hanno perso milioni investendo in KBC.

Sono l’hype Il marketing è stato sorprendentemente estremamente efficace, tuttavia, grazie a pochi occhi attenti nello spazio della moneta, si sono già contrassegnati in rosso. Inoltre, i media tedeschi hanno rilasciato le seguenti dichiarazioni sul recente corso di Karatbar:

“Karatbars non solo ha discusso in contraddizione con la sua precedente dichiarazione del tribunale, ma ha anche descritto i gettoni come” privi di valore “, solo per contenere l’importo della controversia dopo la disputa legale persa. – giudice del tribunale regionale superiore Dr. von Gumpert

I fondatori di Karatbars, Harald Seiz, Josip Heit, Alex Bodi e Ovidiu Toma hanno cercato di citare in giudizio consulenti e subappaltatori per aver esposto la verità che le monete sono prive di valore, chiedendo varie affermazioni di informazioni, affermazioni contabili e anche il trasferimento di KBC. Tuttavia, il costo elevato ha trovato la loro domanda non comprovata e ha negato ai Karatbar quello che chiedevano (§§ 935, 940, 917f ZPO)

Nonostante tutto questo Evidenza di Ponzi, ci sono ancora alcune persone che si innamoreranno di un’altra presa di denaro da parte di Karatbars L’azienda sta progettando di lanciare KaratNet questo ottobre e questo è un altro enorme problema. 

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Adblock
detector