In che modo le monete per la privacy potrebbero essere la principale preoccupazione dei regolatori?

Se usi una criptovaluta blockchain pubblica come Bitcoin o Ethereum, forse non sei anonimo come presumi di essere. Ecco perché. 

La nascita di Privacy Coins

L’USP di Bitcoin e altre vecchie criptovalute durante il lancio era l’anonimato che forniscono. Ma sono davvero anonimi? Una parola più appropriata sarebbe “pseudonimi”. La chiave pubblica di ogni utente è solo uno pseudonimo che verrà utilizzato sulla blockchain. La tua chiave pubblica, l’importo della transazione, l’indirizzo del destinatario e alcuni altri dettagli sono sempre accessibili da chiunque sul web. Qui, potresti sentirti al sicuro perché nessuno sa che questa chiave pubblica ti appartiene o, in breve, non possono stabilire la relazione tra te e la tua chiave pubblica. Tuttavia, il destinatario sarà a conoscenza di queste informazioni. Una volta che qualcuno è in grado di sapere che sei il proprietario della tua chiave pubblica, tutta la tua privacy viene violata. Ora, invece di associare tutte le tue transazioni pubblicamente disponibili alla tua chiave pubblica, saranno associate a te. È lì che il tuo mantello della privacy è stato rotto. 

Anche la cronologia degli acquisti diventerà pubblica. Come è una minaccia? I governi non sono gli unici a cercare i tuoi dati, anche gli hacker maligni sono presenti sul web come un falco in attesa di preda. 

Ora, potresti chiedere: “Ma non è difficile stabilire il collegamento tra la mia chiave e me?”. Potresti pensare che sia difficile, ma il mondo di Internet non manca mai di stupirci. Siamo ben consapevoli della “politica sui cookie” su ogni sito Web che intendono utilizzare per fornire annunci pubblicitari più personalizzati. Tengono traccia della tua attività quando visiti i siti Web su cui sono posizionati. Se utilizzi un sito Web per effettuare transazioni con Bitcoin o altre criptovalute, è probabile che le tue informazioni vengano tracciate e che potrebbero trapelare su Internet. Anche se utilizzi programmi come CoinJoin, l’intercettatore può facilmente rintracciare la chiave pubblica con una precisione del 98%. I dettagli sono descritti in a documento di ricerca di Steven Goldfeder e il suo team alla Princeton University.

Quali sono i problemi?

La perdita della privacy è un grosso problema: prima di tutto, la privacy dovrebbe essere uno dei diritti umani fondamentali di tutti. Se il governo e gli intercettatori possono ancora spiarti e notare il tuo comportamento finanziario, ciò non conta come privacy. La maggior parte delle persone considera la violazione della propria privacy finanziaria un problema serio. Tali violazioni possono essere dannose per l’adozione di criptovalute. Perché queste persone non passeranno alla criptovaluta decentralizzata se la loro attività finanziaria è pubblica. 

Le aziende prendono la privacy troppo sul serio, a loro piace fare trading con contratti intelligenti per trattare con i loro clienti e partner. A cosa servirebbero gli smart contract per le aziende se fossero pubblicamente disponibili? Piuttosto, la violazione di tali dati può soffocare i concorrenti delle strategie in corso, creando una catastrofe per il business a lungo termine.

Era tutto dal punto di vista degli utenti, ora pensiamo dal punto di vista di una criptovaluta. La privacy è un fattore importante per la fungibilità di una criptovaluta. La fungibilità è un concetto secondo cui il valore di una moneta dovrebbe rimanere lo stesso indipendentemente dalla sua storia o 1 BTC dovrebbe essere 1 BTC, qualunque cosa accada. Ma con monete fondamentalmente trasparenti, tutti possono visualizzare la cronologia delle transazioni di una moneta. Ora, in base alla storia, qualcuno può rifiutare di accettare una moneta. Ad esempio, puoi rifiutare un bitcoin se era coinvolto in un affare di droga. Ciò creerà un problema per cui alcune monete saranno più preziose di altre. Se ciò accade su scala di massa, sarà un enorme problema per le criptovalute. 

Fortunatamente per noi, le monete incentrate sulla privacy risolvono entrambi questi problemi.

Monete incentrate sulla privacy

Le monete incentrate sulla privacy sono completamente irrintracciabili e anonime a causa della sua tecnologia. A differenza di Bitcoin e altri, le monete per la privacy nascondono le informazioni del mittente e del destinatario. C’è una varietà di tecniche disponibili per farlo. Alcuni di loro sono

  • Indirizzi invisibili

La tecnica più semplice, crea un nuovo indirizzo ogni volta che effettui transazioni sulla loro rete. Ci sono anche versioni più avanzate di questo. 

  • Firme ad anello

Devi firmare per verificare qualsiasi transazione. Le firme ad anello ti combinano con altri firmatari per nasconderti come mittente. 

  • zK-SNARKs

Una forma avanzata di crittografia per rendere più sicure le tue transazioni.

E altri metodi come MimbleWimble, Tor, CoinJoin ecc. 

Quali sono le monete incentrate sulla privacy più popolari?

Monero (XMR)

Una delle monete per la privacy più popolari e ampiamente utilizzate. È iniziato come un fork di Bytecoin nel 2014 e ora utilizza firme ad anello, indirizzi invisibili e un meccanismo di divisione unico. 

Dash (DASH)

Dash offre all’utente un’opzione per mantenere private o meno le proprie transazioni. La moneta è stata avviata come una forchetta Litecoin. L’algoritmo di mining Proof of Stake X11 modificato di Dash utilizza “CoinJoin” per le transazioni private assicurando che la transazione non sia visualizzabile.

ZCash (ZEC)

ZCash offre anche la possibilità di scegliere la privacy o meno. La moneta ha ottenuto partnership con JP Morgan, Parity e StarkWare. Utilizza zK-SNARK. 

Altre monete per la privacy sono Bytecoin, Verge, Komodo, Grin e altri. Puoi controllare l’elenco Qui.

Dove puoi acquistare monete per la privacy e altre monete?

La prossima domanda è dove puoi acquistare queste monete. Le monete per la privacy non sono diverse dalle altre criptovalute in termini di trading. Esistono molti modi per acquistare criptovalute, ma i modi preferiti sono l’acquisto tramite scambi e intermediazioni.

Acquisto tramite scambi

Una borsa è simile a una borsa valori in cui acquirenti e venditori commerciano in base al prezzo di mercato corrente delle azioni. Lo scambio addebita una commissione per servire come intermediario. Tuttavia, non tutti gli scambi hanno tutte le monete e le monete per la privacy come Monero sono disponibili su tutti i principali scambi come Binance, Coinbase, OKEx ecc. Monete relativamente nuove potrebbero essere difficili da trovare sulla maggior parte degli scambi.

Acquisto tramite broker

In questa modalità, i tuoi fondi vengono trasferiti tramite una rete di rivenditori al posto di uno scambio centralizzato. Ci riferiamo a questo come un mercato over-the-counter (OTC). Il broker crittografici trova persone che detengono grandi pool di criptovalute e trader disposti ad acquistarle e accoppiale. Ciò fornisce un’ampia flessibilità e periodi di regolamento più rapidi rispetto agli scambi. 

Regolamento e monete per la privacy

Ogni moneta ha due facce, e anche questa. Sebbene le monete per la privacy possano aiutare le aziende e gli utenti ad avere una presenza finanziaria online più sicura, diventano anche il modo preferito per effettuare transazioni per utenti malintenzionati. Pratiche come il riciclaggio di denaro, le transazioni per terrorismo o attività illegali e l’invasione fiscale, diventano più importanti sulle monete per la privacy. Ecco perché le monete per la privacy sono sinonimo del metodo di pagamento del dark web. 

Il governo interferisce qui e le monete per la privacy sono state la principale preoccupazione di molte normative. Si dice che il 2019 sia l’anno della regolamentazione delle criptovalute, il recente lancio della moneta Bilancia di Facebook ha attirato la trazione normativa da vari governi. In questi momenti, possiamo essere sicuri che anche le monete per la privacy verranno prese in considerazione. Ma se guardiamo alla storia delle normative sulle criptovalute, allora osserviamo che la maggior parte dei paesi sta ancora lottando su come classificare le criptovalute in una classe di attività. Il Congresso degli Stati Uniti si sta ancora chiedendo se definire le criptovalute come titoli, materie prime o una classe di attività completamente nuova.  

A partire da ora, il Giappone è l’unica nazione che ha intrapreso passi seri per vietare le monete per la privacy. Il governo lo è costringendo gli scambi di crittografia a elencare eventuali monete per la privacy. Stanno cercando di rendere più difficile la conversione della fiat in una moneta per la privacy. Ma può ancora essere raggiunto con l’aiuto di scambi decentralizzati (DEX). 

Gli Stati Uniti potrebbero non aver preso in considerazione le monete per la privacy, ma non lo stanno minando completamente. Ecco alcuni dei commenti fatti dai funzionari dei funzionari del governo.

“È fondamentale che gli Stati Uniti continuino a lavorare a livello internazionale per migliorare i controlli relativi alla valuta digitale. Dovremmo anche prendere in considerazione ulteriori azioni legislative o regolamentari per affrontare potenziali sfide legate alle criptovalute potenziate dall’anonimato, servizi destinati a nascondere le transazioni su blockchain “.

Robert Novy alla sottocommissione della Camera sul terrorismo e le finanze illecite.

“[…] Come permetti la libertà mentre consenti al governo di cercare di fare il suo lavoro per proteggere la popolazione e penso che ci debba essere un equilibrio lì e […] vedo il governo che cerca di trovare quell’equilibrio. Penso che cose come la prova di conoscenza zero spingano quell’equilibrio in un modo e potrebbe esserci una ricalibrazione di dove si trova quella linea […] “

—— Brian Quintenz, Commissario CFCT in un recente spettacolo. 

Al momento, non è stata intrapresa molta azione nei confronti delle monete per la privacy in particolare perché i governi sono ancora impegnati a trattare le criptovalute nel loro insieme. Ma anche la quantità di anonimato fornita dalle monete per la privacy può essere pericolosa. Potremmo aver bisogno di una soluzione ibrida che abbia le caratteristiche sia delle monete per la privacy che di altre. 

Le monete per la privacy sopravvivranno al regolamento?

Al momento, i governi non hanno una metodologia infallibile per impedire l’uso di monete per la privacy. Quello che possono fare al massimo è rendere più complesso il processo di scambio tra fiat e criptovalute. Ma usare le monete per la privacy non diventerà impossibile, piuttosto funzionerà come un tunnel per rendere il denaro nero bianco. 

Se guardiamo alla storia, il governo degli Stati Uniti era scettico nei confronti della certificazione SSL dei siti web. Anni dopo, il certificato SSL è la norma di sicurezza per i siti Web e ogni sito Web del governo deve utilizzare il certificato per motivi di sicurezza.

“Un maggiore controllo potrebbe renderle (criptovalute) un investimento più rischioso per i trader / investitori più tradizionali, ma le monete incentrate sulla privacy avranno sempre casi d’uso in luoghi con restrizioni alla libertà personale.”

– Sheffield Clark, CEO di Coinsource, un operatore di ATM Bitcoin.

Con tali commenti e promesse, sembra che le monete per la privacy sopravvivranno indenni al regolamento. Tuttavia, qualcosa deve essere fatto con i problemi posti dalle monete per la privacy che rendono più facili le attività illegali.

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Like this post? Please share to your friends:
Adblock
detector
map